FOX

Solo: A Star War Story, i consigli di Harrison Ford ai protagonisti e tutte le novità [GALLERY]

di -

Dai consigli di Harrison Ford ai protagonisti alle nuove foto, Entertainment Weekly regala ai fan di Guerre Stellari un emozionante viaggio alla scoperta di Solo: A Star Wars Story.

31 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo avere rotto il ghiaccio con lo spot TV e il primo trailer ufficiale, Disney e Lucasfilm hanno deciso di regalare ai fan di Guerre Stellari un nuovo, emozionante viaggio nell'universo di Solo: A Star Wars Story con uno speciale su Entertainment Weekly (EW).

Attraverso una serie di immagini spettacolari e le voci dei protagonisti, lo stand-alone sul contrabbandiere più affascinante della "galassia lontana lontana" ha iniziato a svelare quel tanto che basta per fare schizzare l'hype alle stelle.

E per gli appassionati preoccupati che la pellicola possa tradire l'immagine del personaggio reso celebre da Harrison Ford, c'è un'ottima notizia. L'attore ha partecipato in modo discreto ma attivo alla realizzazione del film e ha dato diversi preziosi consigli ad Alden Ehrenreich e Ron Howard.

Harrison Ford "consulente segreto" di Solo: A Star Wars Story

Han Solo è uno dei personaggi più amati di Guerre Stellari. Di conseguenza, i timori dei fan della saga per un film sulle sue origini sono più che comprensibili. Ma sembra proprio che gli appassionati possano tirare un sospiro di sollievo. E la ragione è presto detta: Harrison Ford ha partecipato come "consulente segreto" alla realizzazione di Solo: A Star Wars Story.

Come scrive EW, l'attore ha incontrato Alden Ehrenreich poco prima dell'inizio delle riprese e a quanto pare gli ha dato diversi consigli. Ma quello di cui hanno parlato resterà un segreto tra... i due Han:

Di' loro che ti detto tutto quello che ti serve e che non puoi dirlo a nessuno.

La cover di EW per Solo: A Star Wars StoryHDEntertainment Weekly/Lucasfilm Ltd
Solo: A Star Wars Story conquista la cover di Entertainment Weekly

La partecipazione di Harrison Ford allo stand-alone di Han Solo è stata confermata da Kathleen Kennedy. Il co-direttore generale di Lucasfilm ha rivelato che l'attore ha letto e approvato il copione e che si è speso molto per aiutare il suo successore a entrare nei panni del celebre contrabbandiere:

[Harrison Ford, n.d.r.] ha condiviso con [Alden Ehrenreich, n.d.r.] i ricordi della prima volta che ha letto il copione di Star Wars e il lavoro di George Lucas su Han Solo. Gli ha raccontato chi fosse e tutte le conversazioni che ha avuto con George nel corso degli anni sul modo in cui il personaggio dovesse svilupparsi. Gli ha dato un punto di vista dal valore inestimabile. Credo che per lui sia stato davvero molto utile.

Ma non solo. A quanto pare, Ford ha dato una mano anche a Ron Howard:

Harrison è un attore che lavora molto sui personaggi e un artista, e io volevo sapere che cosa avesse imparato su Han Solo. Mi ha risposto che è un uomo lacerato dal fatto di essere un orfano e che di conseguenza il contatto con le persone è qualcosa che allo stesso tempo desidera e da cui fugge.

Le parole del regista offrono un nuovo punto di vista sul contrabbandiere, che a quanto pare condivide con i gemelli Skywalker l'abbandono da parte della famiglia di origine. Tuttavia, diversamente da questi ultimi che hanno trovato nei sovrani di Alderaan e negli zii di Tatooine dei nuovi affetti, sembra che Han abbia potuto contare solo su sé stesso. Ed è lecito pensare che sia stata proprio questa condizione a farlo diventare una sorta di "space cowboy":

Han è sopravvissuto e ha dimostrato che può sopravvivere, ma non è sicuro di essere abbastanza scaltro e intelligente come invece vorrebbe. In realtà, scaltrezza e intelligenza non sono le parole giuste. Han non ha realmente il controllo della situazione. Di conseguenza, cerca di fare credere che sia così, ma spesso è in difficoltà. Credo che siano degli aspetti che Harrison Ford ha fatto emergere molto bene nel personaggio e Alden e io ne abbiamo parlato a lungo.

Le nuove informazioni sulla storia di Solo: A Star Wars Story

Dopo che Disney e Lucasfilm hanno rilasciato una sinossi molto (molto) stringata, qualche dettaglio in più sulla trama di Solo: A Star Wars Story è iniziato a emergere dallo spot TV e dal film. Anche se in entrambi i casi si tratta soprattutto di supposizioni da parte dei fan. 

Invece, qualcosa di più concreto è arrivato da Kathleen Kennedy, che parlando con EW ha rivelato una informazione piccola ma decisamente interessante:

[Il film è, n.d.r.] un heist movie del genere con pistoleri.

A quanto pare, Han Solo sarà impegnato in una vera e propria rapina al treno, che nel caso specifico è quello simile a un convoglio delle montagne russe che si vede nel trailer e si chiama The Conveyex. Al momento, non è dato sapere che cosa dovrà rubare il contrabbandiere e per quale ragione, ma sembra proprio che i colpi di scena non mancheranno. 

Inoltre, Kathleen Kennedy ha rivelato che Han Solo non sarà il navigato contrabbandiere che i fan hanno imparato a conoscere con Harrison Ford:

Probabilmente è un po' più immaturo e un po' meno esperto e deve ancora affinare il suo cinismo, ma è molto diffidente. Ha bisogna di ottenere il rispetto delle persone con le quali ha a che fare, anche se sono feccia.

Altre dichiarazioni succose riguardo al film e al suo protagonista sono state fatte a EW da Alden Ehrenreich:

[Solo: A Star Wars Story, n.d.r.] racconta la storia di un giovane che insegue il sogno di riscattarsi dalla educazione rozza e brutale che ha avuto. Gran parte della vicenda è incentrata sulla sua lotta per riuscirci e sul fatto che è molto più difficile di quanto creda. [...] L'Han di questo film è molto più che un'idealista. Insegue certi sogni e noi lo vediamo alle prese con le conseguenze di quello che accade quando quei sogni si scontrano con nuove realtà. Realtà che sono molto più dure e complicate di quello che si aspettava.

Senza lasciarsi scappare più del dovuto, Alden ha aggiunto che l'indipendenza è uno dei sogni di Han Solo. L'attore ha spiegato che vivere nella "galassia lontana lontana" è dura, perché le persone sono sempre sotto il controllo di qualcosa o qualcuno ed essere liberi, davvero liberi, è molto difficile.

L'attore ha anche permesso ai fan di dare un fuggevole sguardo al personaggio di Qi'Ra, interpretato da Emilia Clarke:

Si conoscono da tanto tempo e lei è una persona molto importante nella vita di Han Solo. [...] Qi'Ra affronta il sistema dal di dentro piuttosto che scontrarsi con esso.

Alden ha aggiunto che nel film viene mostrato non solo il primo incontro tra Han Solo e Lando Clarissian, ma anche tra il contrabbandiere e Chewbacca.

Infine, ha speso parole di grande stima per Harrison Ford e per il prezioso aiuto che gli ha dato a conoscere il personaggio e a farlo proprio.

I protagonisti di Solo: A Star Wars Story

Come ampiamente anticipato e confermato da Alden Ehrenreich, Solo: A Star Wars Story introdurrà due personaggi molto amati dai fan di Guerre Stellari: Chewbacca (Joonas Suotamo) e Lando Clarissian. E stando a quanto ha rivelato a EW lo sceneggiatore Lawrence Kasdan, lo Wookie avrà un ruolo importante:

Per me, [il film, n.d.r.] è una storia d'amore tra Han e Chewie. Il rapporto tra di loro è sempre stata la mia parte preferita della saga e trovo che il fatto che solo Han capisca quello che Chewie dice fornisca parecchi spunti divertenti. Gli Wookie hanno tante eccezionali qualità, ma si guardano bene dal darle a vedere.

Invece, al momento del personaggio interpretato da Donald Glover non si sa molto. Ma sembra proprio che i fan potranno assistere alla celebre partita di "sabacc" durante la quale il contrabbandiere vince il Millennium Falcon all'amico.

E ovviamente, anche l'iconica nave avrà un ruolo di primo piano e... un design inedito.

Chewbacca e Han Solo nel Millennium FalconHDEntertainment Weekly/Lucasfilm Ltd
Chewbacca e Han Solo ai comandi del Millennium Falcon

Oltre a Chewie e Lando, i fan troveranno nel film anche altri personaggi e luoghi mai visti prima in Guerre Stellari.

Uno dei più attesi è Tobias Beckett (Woody Harrelson). L'uomo sarà una sorta di mentore per Han e Ron Howard lo ha descritto così:

È un criminale molto pericoloso, ma è un battitore libero. Tobias Beckett forma Han più di qualunque altro e gli insegna che in un mondo senza leggi è necessario che lui abbia un codice morale.

Anche la misteriosa Qi'Ra (Emilia Clarke) sta solleticando la curiosità degli appassionati e la sua interprete li ha premiati regalando loro un piccolo, goloso assaggio:

Sembra sfuggente, ma fondamentalmente sta cercando di sopravvivere. Se vedi una signora elegante in mezzo alla feccia, devi immaginare che dietro la facciata glamour si nascondano strade tutt'altro che tranquille.

Infine, tra le new entry ci saranno il droide L3-37 (Phoebe Waller-Bridge), il gangster Dryden Vos (Paul Bettany) e... un pianeta. Per l'esattezza, Mimban. Un nome che non suonerà nuovo agli appassionati della saga, perché viene descritto nel romanzo ambientato nell'universo espanso di Guerre Stellari La Gemma di Kaiburr.

Insomma, le premesse di Solo: A Star Wars Story fanno ben sperare. Ma per il giudizio definitivo bisogna aspettare il 25 maggio 2018, data in cui il film arriverà al cinema.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.