FoxAnimation

Fate/Stay Night arriva nei cinema italiani con Heaven's Feel 1. Presage Flower

di -

L'anime dei record sbarca nei cinema italiani con il primo capitolo di una trilogia dedicata al grande schermo: ecco la recensione di Fate/Stay Night: Heaven's Feel 1. Presage Flower.

Due servant di Fate/Stay Night

0 condivisioni 0 commenti

Share

Anno nuovo, anime nuovi. Con la due giorni di Fate/Stay Night si apre La stagione degli anime al cinema. Anche per il 2018 infatti Nexo Digital ha in serbo per i fan dell'animazione proveniente dal Sol Levante un ciclo di eventi esclusivi e grandi anteprime nel circuito dei cinema italiani. Si comincia proprio oggi 13 febbraio 2018, con una due giorni dedicata agli amanti della visual novel creata da Kinoko Nasu e illustrata da Takashi Takeuchi. 

Il protagonista EmiyaHDNexo Digital
Emiya si ritroverà coinvolto nella guerra per il Graal

Fate/Stay Night: Heaven's Feel 1. Presage Flower è il primo di una trilogia di lungometraggi in corso di realizzazione. I tre film racconteranno in versione condensata e ripensata per il pubblico del grande schermo la terza route dell'ormai celebre Guerra per il Santo Graal combattuta da sette Master e altrettanti Servant. Quella proposta da Nexo è un'occasione ghiottissima per i fan dell'universo di Fate/Stay Night: il lungometraggio è uscito solo pochi mesi fa in Giappone ed è ancora inedito nella maggior parte del mondo. Questa due giorni è insomma un'anteprima assoluta per il territorio italiano, presentata in versione doppiata.

La guerra per il Graal sbarca al cinema

Quello proposto da Nexo Digital è di certo un appuntamento imperdibile per gli appassionati, ma rischia di essere impenetrabile per il resto del pubblico, soprattutto se poco avvezzo al linguaggio e agli stilemi propri degli anime. Nei 14 anni trascorsi dalla pubblicazione della visual novel che lo ha generato, Fate/stay Night è diventato un vero e proprio mondo narrativo e crossmediale, generando un gran numero di prodotti per il suo pubblico. Oltre all'anime - a cui si deve la sua fama a livello internazionale - e al manga, negli anni sono stati prodotti anche romanzi, videogiochi e trasposizioni di ogni genere.

Al centro dell'universo di Fate/stay Night c'è la reliquia del Santo Graal, potentissima vestigia che consentirà a chi ne entrerà in possesso di usufruire di poteri pressoché illimitati. La smania di possederlo tra maghi e famiglie nobiliari è tale che ciclicamente si scatena una vera e propria guerra tra quanti aspirano alla sua conquista, con effetti spesso nefasti per la popolazione ordinaria. L'ultima guerra ha per esempio lasciato profonde ferite nella psiche del protagonista Shirō Emiya, uno studente delle superiori perseguitato da strani sogni in cui tutto va a fuoco e qualcuno lo mette in guardia contro pericoli misteriosi. 

L'amica di Emiya SakuraHDNexo Digital
La bella Sakura sembra inconsapevole della guerra per il Graal che infuria intorno a lei

Senza essere al corrente dell'intera vicenda e conoscendo solo i rudimenti dell'arte magica, Emiya finirà per diventare uno dei sette Master che si contendono il Graal. Anziché combattere direttamente, i contendenti usano come proprio guerriero un Servant, ovvero un eroe leggendario rimasto nella storia umana. A salvare Emiya, finito bel mezzo di uno scontro, sarà proprio la sua futura Servant, Saber. Frastornato dalla nuova consapevolezza di avere un ruolo in una storia che ha molto a che vedere con le sue tragiche vicende familiari, il giovane deciderà di prendere parte a una battaglia che si prospetta senza esclusione di colpi, tradimenti, alleanze e omicidi. Per ottenere il Graal infatti devono essere eliminati fisicamente tutti gli altri Master. Eppure sul complesso scacchiere della nuova guerra per il Graal si muovono anche attori che hanno preso parte allo scontro del decennio precedente. 

Deciso a proteggere la sua città e le persone a lui care, Emiya stringerà un'alleanza temporanea con la bella compagna di scuola Rin Tohsaka e il suo Servant, mentre la situazione si fa sempre più pericolosa per lui e per Sakura, l'amica d'infanzia che è legata a uno dei casati impegnati nella lotta per il Graal.

Fate/Stay Night al cinema, ma solo per veri fan

Quella tentata dai produttori cinematografici del film non è certo un'operazione nuova per il mercato giapponese, dove da decenni alcune delle serializzazioni animate più amate finiscono per essere condensate in lungometraggi cinematografici più o meno rilevanti. Spesso narrazioni di così ampio respiro soffrono (e molto) la condensazione in un minutaggio così esiguo. A ben vedere Heaven's Feel 1. Presage Flower non è nemmeno così breve (120 minuti nel mondo dell'animazione sono davvero tanti), anzi, più ci si avvicina al finale e più sembra dilatarsi all'infinito. 

La Master Rin Tohsaka HDNexo Digital
Rin Tohsaka è uno dei pochi personaggi capace di dimostrare una certa verve

La scarsa efficacia del film non è tutta colpa della compressione cinematografica, anzi. Heaven's Feel 1. Presage Flower presenta una storia sciapa, che ci mette troppo a spiegare il suo antefatto ed è parca di svolte interessanti, colpi di scena o battaglie degne di questo nome. Il film dedica poco tempo a personaggi sulla carta piuttosto interessanti, ostinandosi a girare intorno a presunti segreti (in realtà facilmente indovinabili) riguardanti ora Emiya ora Sakura, una delle coppie più insulse e stereotipate che l'animazione commerciale giapponese recente ci abbia regalato. 

La produzione cinematografica non garantisce nemmeno un'animazione accattivante: il character design non è particolarmente graffiante e i personaggi assumono pose e atteggiamenti molto drammatici ma in maniera poco naturale, problema che appesantisce ancora di più una narrazione che ha come unico possibile sbocco quello di compiacere quanti sono già dei fan. Nulla di male in questo senso, ma almeno un po' di curiosità nel resto del pubblico un'operazione del genere dovrebbe riuscire a suscitarla.

Fate/Stay Night: Heaven's Feel 1. Presage Flower è un lungometraggio per completisti, poco indicativo dello scenario attuale della migliore animazione giapponese e decisamente sconsigliabile come battesimo del fuoco per quanti non conoscano a fondo questa tipologia di prodotti. L'elenco delle sale che programmano il film è disponibile sul sito di Nexo Digital.

Voto4/10

Compresso nella durata cinematografica e spesso carente in quella qualitativa e narrativa, Fate/Stay Night torna al cinema con un operazione fan only. Difficile che soddisfi gli altri spettatori.

Elisa Giudici

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.