FOX

Troy, mito hollywoodiano: il cast completo del film con Brad Pitt

di -

Una guerra logorante scaturita da un triangolo amoroso. Troy, il kolossal dei primi anni 2000, vanta un cast eccezionale.

Brad Pitt è Achille in Troy

153 condivisioni 0 commenti

Condividi

Un kolossal per mezzo di cui il cinema coglie l'opportunità di raccontare il mito di Omero. Sullo sfondo della grande tragedia della guerra si danno battaglia "soldati che capiscono solo la guerra", principi valorosi e riflessivi, condottieri in fuga dai propri demoni interiori, ossessionati dall'immortalità del proprio nome.

Wolfgang Petersen realizza con Troy un film in costume di grande impatto, rileggendo l'Iliade (ma pure l'Odissea) così come aveva fatto nel lontano 1962 Giorgio Ferroni attraverso La guerra di Troia (c'era pure il forzuto Steve Reeves, l'Ercole dei tanti peplum di quegli anni).

Pur incassando moltissimo a livello internazionale, il film fu duramente criticato, specie dai puristi dell'opera letteraria.

Un muro invalicabile. O quasi.

La storia di Troy è quella di una guerra senza precedenti combattuta tra gli achei - così venivano chiamati i Greci all'epoca - e la fiorente città di Troia per il controllo dello stretto dei Dardanelli (l'Ellesponto), di rilevanza strategica ai fini economico-militari.

Un conflitto, quello fra le città Stato comandate da Agamennone e i troiani forti di mura (quasi) invalicabili, scaturito apparentemente da un triangolo amoroso che vede il principe troiano Paride sottrarre l'affascinante Elena a Menelao, re di Sparta e fratello proprio di Agamennone.

L'astuto sovrano coglie l'occasione al balzo per dichiarare guerra all'unico ostacolo alle sue mire: la città di Troia.

La pellicola di Petersen chiama a raccolta un cast a dir poco magnifico: se ai sexy Brad Pitt ed Eric Bana vengono affidati i ruoli più in vista, quelli del pelìde (e tormentato) Achille e del valoroso principe Ettore, la bellezza di Diane Kruger rende onore alla Elena tanto decantata nel poema omerico.

Orlando Bloom, reduce ai tempi dalla saga de Il Signore degli Anelli e dal primo Pirati dei Caraibi, è l'innamorato Paride, abile più con l'arco che con la spada. I britannici Sean Bean e Brian Cox prestano il volto rispettivamente allo scaltro Ulisse e all'avido Agamennone. 

Rose Byrne è la prigioniera Briseide, mentre Saffron Burrows interpreta Andromaca, moglie del principe troiano Ettore. A Brendan Gleeson - che ricordiamo negli ottimi In Bruges - La coscienza dell'assassino e Gangs of New York - è affidato il ruolo di Menelao mentre Garrett Hedlund impersona l'incosciente Patroclo, ucciso da Ettore in battaglia perché scambiato da questi per Achille. Molti ricorderanno Hedlund come protagonista di Tron: Legacy, sequel del cult sci-fi anni '80.

Troy annovera nel cast anche due ex wrestler (trattandosi di guerrieri, mai parte fu più azzeccata): Tyler Mane, il Sabretooth del primo X-Men, è lo scatenato Aiace mentre Nathan Jones appare nei primi minuti del film. È l'imponente, ma lento, Boagrius, falciato dal fulmineo Achille di Pitt.

Infine, last but not least, sua maestà Peter O'Toole è la ciliegina sulla torta del film, ovvero il re di troia, Priamo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.