FOX

Archie Volume 3, la recensione: Cheryl Blossom arriva a Riverdale

di -

Quella forza della natura di Cheryl Blossom è pronta a scuotere Riverdale dalle sue fondamenta. La recensione di Archie Volume 3, un nuovo ed eccellente capitolo della saga di Riverdale.

Cheryl Blossom cancella il benvenuto per Veronica da una lavagna

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Il fumetto porterà anche il suo nome, ma il nostro protagonista dai capelli rossi è costretto a farsi da parte, negli eventi di Archie Volume 3.

Questa volta, i riflettori sono tutti puntati su Veronica "Ronnie" Lodge e sulla sua nuova nemesi: la ricca (e imprevedibile!) Cheryl Blossom, che ruba letteralmente la scena col suo debutto nel nuovo universo di Riverdale. Grazie a lei, i capitoli dal 13 al 17 raccolti in questo terzo volume si rivelano parecchio fortunati, mostrandoci diversi aspetti ancora inediti dei nostri protagonisti.

Prima, però, c'è da segnalare un nuovo cambiamento nel team creativo dietro al fumetto, in continua mutazione. Alle matite troviamo Joe Eisma che, coi colori di Andre Szymanowicz, dipinge una Riverdale "più spigolosa" ma pur sempre dinamica: una combinazione che ben si adatta al tema della storia in atto. Questa volta, infatti, assistiamo allo scoppio di una vera e propria guerra.

Veronica è sparita dalla vita di Archie

Archie ci porta dentro i pericolosi confini di una scuola privata in Svizzera, dove la (metaforicamente) povera Veronica è stata mandata dal padre, ancora furioso per non essere stato eletto sindaco di Riverdale. Qui, Ronnie troverà il regno del terrore di Cheryl Blossom, una regina che non vede di buon occhio chi tenta di liberarsi dal suo dominio.

Mark Waid continua a muovere abilmente le pedine sulla scacchiera; ma questa volta lo fa con l'aiuto di Lori Matsumoto, in quanto "non particolarmente dotato nello scrivere le tribolazioni delle giovani donne che tentano di farsi strada nel collegio", come ci dice lui stesso in una breve prefazione al volume. Questa collaborazione dà ottimi frutti, ed è un gran bene, perché lo scontro tra le Veronica e Cherlyl avrà un impatto davvero importante anche sull'intera Riverdale.

Cheryl Blossom e l'anima di Veronica Lodge

Il diavolo dai capelli rossi ha fatto la sua apparizione. E chi è appassionato della serie TV targata The CW, dove il personaggio è interpretato da Madelaine Petsch, lo sa già: Cheryl non è solo la tipica "mean girl" delle storie adolescenziali americane. 

Se il suo ruolo nel terzo volume di Archie è quello della cattiva di turno, che dovremmo divertirci ad odiare, c'è molto più in lei della perfidia gratuita. Tanto per cominciare, Cheryl fa da specchio a Ronnie: è Veronica così com'era prima di arrivare a Riverdale, una ragazza viziata e intoccabile il cui unico soprannome sono titoli reverenziali. "L'ape regina" del prestigioso Lycée Camembert ama essere popolare perché questo le garantisce il controllo su tutto, e non la prende bene quando una nuova arrivata fallisce nel seguire le sue istruzioni.

I rapporti tra Veronica e Cheryl non saranno sempre molto civili...

Cheryl, come tutti i protagonisti dell'Archieverse, si appoggia su stereotipi ben codificati ma - se ancora non li stravolge - li arricchisce con qualcosa che è solo suo. Nel terzo volume vediamo chiaramente la sua indole vendicativa, ma abbiamo un'anteprima del suo strano senso dell'umorismo, delle insicurezze e persino dei principi (a)morali che la definiscono.

Questo fornisce la giusta scusa a Mark Waid per presentarci una Veronica ancora inedita: una capace di portare rancore e di elaborare intricati piani di vendetta. Una che, piano piano, teme di perdere l'anima che Riverdale (e la sua relazione con Archie) le hanno donato. È proprio grazie a Cheryl, che invece non prova alcun senso di colpa, che Ronnie nota questo suo cambiamento e anzi cresce ancora, maturando nel corso dei sei numeri senza però dimenticare mai chi è: una cosa che, Betty lo capisce benissimo in Archie Vol. 2, la ragazza ha sempre saputo.

Ma se Riverdale ha donato un'anima alla superficiale Veronica, che effetto avrà sulla nuova arrivata? Riuscirà a cambiare anche Cheryl o sarà lei a cambiare Riverdale...? La cittadina, ancora scossa dalle elezioni dei precedenti numeri, in fondo è ancora alla ricerca di un nuovo equilibrio.

Il cuore infranto di Riverdale e le pene d'amore di Archie

La divisione di ogni numero di Archie in brevi capitoli funziona particolarmente bene nel terzo volume, dove le scene con Veronica e Cheryl in Svizzera si alternano alle vicende gli eroi rimasti a Riverdale. E che vicende!

Segnati dall'addio a Veronica e impossibilitati nel comunicare con lei, i protagonisti faticano a trovare un nuovo status quo. Betty e Archie hanno riallacciato il loro vecchio rapporto di amicizia, e ora si disperano su fronti paralleli per la fine delle loro rispettive relazioni amorose con Sayid e Veronica.

Archie e Betty: depressioni parallele

Ma se Betty è già in via di guarigione, il ragazzo soffre di un serio caso di cuore spezzato - tanto che tutto gli sembra inutile e fine a se stesso. L'addio alla bella Ronnie gli è stato negato, e quindi addio alla sua visione positiva della vita e al suo eterno sorriso: "Tutto è solo un'enorme rottura". Archie si trasforma in una copia smunta e depressa del suo migliore amico, Jughead Jones. E starà proprio a quest'ultimo rimettere in sesto il nostro protagonista, in uno scambio di ruoli che prende di sorpresa mezza Riverdale.

Celebrare l'anniversario dei suoi genitori servirà a riaccendere le speranze nel futuro di Archie, o tutto gli farà patire ancor più brucianti pene d'amore...?

Scambio di ruoli tra Archie e Jughead

Nel tentativo di far finire bene questa tormentata storia s'infilano anche diversi dei personaggi (mai troppo secondari) dell'Archieverse. Perché, come si dice, "la vita va avanti" e le disavventure di Riverdale pure, con la città messa in subbuglio da un un altro strumento legato alle relazioni amorose: un'app che permette di valutare tutti tramite un punteggio da una a cinque stelline.

Il delizioso chaos che circonda Archie, insomma, non accenna a diminuire. E noi non possiamo che gioirne.

L'edizione italiana del terzo volume

Edizioni BD continua la pubblicazione italiana dell'universo di Riverdale, che si è recentemente arricchito anche della mini-serie Betty & Veronica, scritta e disegnata da Adam Hughes.

La cover italiana di Archie Volume 3
Cheryl Blossom si presenta sulla cover di Archie Volume 3

Il terzo volume di Archie (128 pagine a colori in formato 17x25) continua una tradizione già avviata e molto apprezzata, presentandoci una ricca gallery a fine raccolta con all'interno le copertine realizzate per i singoli numeri dell'uscita americana. Senza sorprese, anche qui la protagonista assoluta è Cheryl Blossom, che solo in alcune immagini permette l'ingresso di Veronica e degli altri membri della gang di Riverdale nei suoi ritratti.

E siccome il cast del fumetto comincia ad espandersi, a fine volume abbiamo anche due pagine dedicate alle mini-biografie dei protagonisti principali. Qui spuntano anche il già noto Reggie Mantle e il fratello di Cheryl, Jason (visto brevemente anche in questo volume), che assumeranno maggior importanza nei prossimi capitoli.

Voto8/10

Un altro riuscitissimo capitolo dell'Archieverse, che con parallelismi ben piazzati riesce sia a presentarci nuovi e interessanti personaggi sia ad approfondire i vecchi protagonisti della saga.

Stefania Venturetti

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.