FOX

Guillermo del Toro: da bambino mi sentivo come i miei mostri

di -

Guillermo del Toro, il visionario autore e regista de La forma dell'acqua, ci parla di mostri, d'amore e della casa che sognava di costruire quando aveva 7 anni.

228 condivisioni 0 commenti

Share

Che La forma dell'acqua sarebbe stato un successo lo si poteva intuire già a settembre 2017, quando ha vinto il Leone d'Oro alla 74esima edizione del Festival di Venezia, e quest'anno Guillermo del Toro sarà Presidente di giuria della 75esima edizione, dal 29 agosto all'8 settembre.

Critica e pubblico hanno adorato all'unanimità The Shape of Water, che del Toro ha scritto e diretto: storia di un amore inusuale tra una donna delle pulizie muta (una straordinaria Sally Hawkins) e una creatura acquatica (sotto il make-up c'è Doug Jones, collaboratore fisso di del Toro) sullo sfondo dell'America degli anni '60, la pellicola è in corsa per gli Oscar 2018 con ben 13 nomination (incluse quelle per il miglior film, la miglior regia e la migliore sceneggiatura originale).

Attraverso questa storia volevo celebrare le diversità, le imperfezioni e, soprattutto, l'altro, vale a dire chi è diverso da noi. Non mi interessava parlare di tolleranza, bensì d'amore. Volevo fare un film che fosse ricco di idee piene di vita.

Il cinema di Guillermo del Toro è stato spesso popolato da mostri e creature fantastiche, sin dagli esordi. Abbiamo chiesto al cineasta messicano, 53 anni, cosa c'è all'origine della sua fascinazione per i mostri:

Da bambino mi sentivo fuori luogo un po' ovunque, proprio come i mostri. Per me il mostro è una creatura coraggiosa, che esiste nonostante l'oppressione della gente normale. Ciò che mi piace è che è come un animale, non c'è nulla di ipocrita in lui. King Kong è esattamente ciò che sembra, così come Godzilla e via dicendo.

Il regista ci mette anche in guardia da un altro tipo di mostri, più difficili da identificare:

I mostri umani sono molto più difficili da individuare. Possono essere eleganti, sorridenti oppure in lacrime nei programmi televisivi. Non sappiamo quale sia la verità. I mostri, invece, portano la verità con loro, la esibiscono.

La forma dell'acqua è ora al cinema, distribuito da 20th Century FOX.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.