FOX

Ricordando Gossip Girl, la serie teen sull'élite di Manhattan

di -

Amori, sesso, droga e lusso sfrenato! Erano questi gli ingredienti di Gossip Girl, Serie TV teen sbarcata negli anni 2000 che ha conquistato una generazione. XOXO Gossip Girl.... ehm MondoFox!

L'intro di Gossip Girl

280 condivisioni 0 commenti

Condividi

Tratta dagli omonimi libri di Cecily Von Ziegesar, Gossip Girl approdò in tv sulla rete The CW nel 2007 (in Italia nel 2008), ideata da Josh Schwartz (The O.C.) e Stephanie Savage. La serie racconta le vicende di un gruppo di ricchi ragazzi dell'Upper East Side: sesso, amori, amicizia e potere tutti raccontati dalla misteriosa blogger Gossip Girl che, grazie a segnalazioni dei suoi fan, riesce sempre a scoprire ogni cosa sui personaggi che segue.

La serie inizia dal ritorno di Serena van der Woodsen a Manhattan, e alle conseguenze provocate dal suo riapparire dopo un anno di lontananza. Serena pensa che nulla sia cambiato, ma la vita va avanti, e dovrà scontrarsi con la sua ex-migliore amica Blair Waldorf. Nel frattempo il ritorno della ragazza porta scompiglio nella vita di Dan Humphrey, ragazzo timido ed introverso da sempre innamorato della protagonista. A raccontare i drammi dei giovani ricchi di Manhattan c'è Gossip Girl. Chi si nasconde dietro la blogger senza volto?

Il cast della prima stagione di Gossip Girl

Gossip Girl: i personaggi

Prima di addentrarci nella serie, è opportuno ricordare i personaggi principali di Gossip Girl: Serena van der Woodsen (Blake Lively) è la ragazza più famosa di Manhattan. Dopo un anno di misteriosa assenza, è tornata nell'Upper East Side. È una ragazza dolce con un passato burrascoso; Blair Waldorf (Leighton Mesteer) è ambiziosa e tenace, la queen bee dell'Upper East Side: una bitch con i fiocchi ma che nasconde un lato tenero; Dan Humphrey (Penn Bagdley), timido ed introverso, non si sente a suo agio insieme agli altri, da sempre innamorato di Serena; Chuck Bass (Ed Westwick), ricco e dedito agli eccessi; Nate Archibald (Chace Crawford), il classico bravo ragazzo, eccellente nello sport e ottimo amico. Vorrebbe uscire dall'ombra della sua famiglia; Jenny Humphrey (Taylor Momsen) è la sorella di Dan, vorrebbe riuscire ad integrarsi nel mondo dell'Upper East Side, ma come scoprirà ben presto non è tutto oro quello che luccica.

Il cast della terza stagione di Gossip Girl

Nella serie poi entreranno a far parte altri personaggi come regular, tra cui: Vanessa Abrams (Jessica Szohr), amica di infanzia di Dan, completamente disinteressata alle vicende di Gossip Girl; Georgina Sparks (Michelle Trachtenberg), completamente fuori controllo. Georgina è un vero e proprio incubo, ed è legata al passato di Serena. Ovviamente non possiamo tralasciare il personaggio la cui ombra si staglia su tutti i personaggi: Gossip Girl, il misterioso blog (che in lingua originale ha la voce di Kristen Bell, la famosa Veronica Mars) che racconta gli scandali di Serena & Co., un vero e proprio mistero che si fa largo in tutte le stagioni fino allo sconvolgente finale, in cui si scopre che dietro lo pseudonimo si nasconde Dan, il cui scopo è stato quello di entrare nel gruppo ed essere accettato. 

Gossip Girl: la ventata di novità nei teen drama

Se negli anni '90 i teen drama ci portavano come esempio ragazzi bellissimi dal cuore d'oro, cittadine di provincia e amicizie da cartolina, Gossip Girl ci trascina in un vortice di segreti imbarazzanti, Malefiche con un guardaroba spettacolare, amicizie di comodo, famiglie disfunzionali e tanto di quel lusso da far invidia a Mr. Trump.

Se in ogni Dawson's Creek o Beverly Hills che si rispetti l'amicizia è per sempre, in Gossip Girl l'unica cosa che sembra essere eterna è la vendetta; e poco importa se si tratti della tua migliore amica. I conti vanno pareggiati. Ne sanno qualcosa Blair e Serena, che nella serie hanno avuto questo intricato rapporto di amore-odio. Se una voleva prevaricare, l'altra non stava certo a guardare. Anzi, si iniziava una vera e propria guerra senza esclusioni di colpi. 

Gossip Girl però porta anche altri temi in tv: come il sesso come merce di scambio, i problemi di droga, disturbi alimentari e la depressione. A farci amare Gossip Girl è stata anche la presenza di storie romantiche non convenzionali (togliendo Dan e Serena che erano di una noia imbarazzante) come Chuck e Blair, il cui amore al limite della psicopatologia ci ha accompagnato per tutte le sei stagioni che hanno composto lo show tv. 

Gossip Girl: Blair & Chuck

Come in ogni teen drama che si rispetti la storia d'amore tormentata è un classico, se nella prima stagione si pensava che il titolo di coppia seriale andasse a Dan e Serena con il season finale e le stagioni successive ci si è resi subito conto che i fan adoravano Blair e Chuck.

Inizialmente i due erano amici e il più delle volte si sopportavano a stento, ma l'amore è strano, ed ecco che dopo aver provocato Chuck con un sensuale spettacolo burlesque, Blair perde la verginità proprio con il ragazzo (donnaiolo incallito). Per tutta la serie i due avranno un amore altalenante in cui i continui sotterfugi di Blair e l'irresponsabilità di Chuck minano in più di un occasione, nonostante tutto sarà proprio loro uno dei momenti più romantici della serie. 

La particolarità della coppia Chuck/Blair sta nel fatto che il loro rapporto si fonda principalmente sul conflitto, entrambi si amano follemente ma non riescono, almeno all'inizio, a non farsi volutamente del male. Nonostante tutto, proprio questo loro essere perennemente in conflitto li rende più uniti che mai, fino alle attese nozze nell'ultimo episodio della serie. 

Gossip Girl: New York mon Amour

Se una delle prime serie a dichiarare il proprio amore per Manhattan fu Sex and the City, Gossip Girl suggella quel sentimento riportandoci nel dorato mondo dell'Upper East Side e mostrandoci come ogni angolo della città riesca a migliorare anche i momenti non proprio top dello show. Dopotutto il pilot inizia proprio in uno dei punti di snodo di Manhattan: la Grand Central, dove vediamo per la prima volta Serena; il New York Palace Hotel residenza dei Van der Woodsen, l'Empire Hotel e casa di Chuck Bass; il Museum of The City of New York dove si trovava la scuola dei nostri protagonisti: la Costance Billard School per le ragazze e il St. Jude per i ragazzi. Come dimenticare il Metropolitan Museum of Art, conosciuto come MET, sui cui gradini Queen B comandava a bacchetta le sue sottoposte tra un frozen yougurt e una macedonia. 

La famosa scalinata del MET

L'impatto culturale ed economico avuto sulla città di New York è stato notevole, tanto che il 26 gennaio 2012, in onore del centesimo episodio della serie, l'allora sindaco di New York Michael Bloomberg ha istituito un Gossip Girl Day. Se volete saperne di più, magari per un tour nella grande mela a tema Gossip Girl, questo sito potrebbe esservi molto utile.

Gossip Girl: spin - off e remake

Come ci si aspettava il successo di Gossip Girl ha portato alla messa in onda di vari remake che non hanno avuto lo stesso impatto sul pubblico: il primo show fu ambientato in Cina il cui titolo era China Girl, mentre un secondo adattamento arrivò dal messicano Pedro Torres e il titolo era Gossip Girl: Acapulco, andato avanti per due sole stagioni. Solo una stagione durò, invece, l'adattamento tailandese: Gossip Girl: Thailand. 

Gossip Girl: Acapulco
Il cast di Gossip Girl: Acapulco

Lo spin-off arrivò invece dalla produzione originale, avendo come punto d'unione l'episodio 24 della seconda stagione "Valley Girls", che doveva dare il nome anche alla serie ambientata nel passato di Lily e Rufus. Il progetto fu abbandonato subito a causa dei bassi ascolti. Nello stesso periodo vennero mandati sul web dei mini episodi da tre minuti dal titolo Chasing Dorota, incentrati sulla governante di Casa Waldorf. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.