FOX

Logan Paul: YouTube riattiva la monetizzazione del canale, ma il vlogger resta sotto osservazione

di -

YouTube ha deciso di riabilitare (almeno in parte) Logan Paul e ha riattivato la monetizzazione del canale del vlogger. Adesso, il giovane è "in prova" per 90 giorni.

Logan Paul a un evento ufficiale

104 condivisioni 0 commenti

Condividi

È durata 18 giorni l'esperienza in Purgatorio di Logan Paul. Come riportano Tubefilter e MashableYouTube ha riattivato la monetizzazione del canale del vlogger. La piattaforma ha ridato alla star del web la possibilità di pubblicare annunci pubblicitari, ma il giovane rimane sotto osservazione per 90 giorni.

Questo significa che Logan non è ancora completamente riabilitato e che durante i 3 mesi di prova (per così dire) i suoi video non compariranno nella sezione Tendenze di YouTube, né saranno inclusi nelle notifiche che vengono inviate agli utenti che non sono suoi follower.

Invece, il canale del vlogger continua a essere escluso dalla sezione Google Preferred. E al momento, dal quartier generale di San Bruno non trapelano informazioni in merito alla durata della sospensione e a un eventuale ripristino.

Tuttavia, sembra che i rapporti tra Logan e YouTube siano buoni. O comunque in miglioramento.

Un portavoce della piattaforma ha detto a Tubefilter che "YouTube ha parlato con Logan Paul e il suo team" e che i vertici della società ritengono che il vlogger abbia acquisito una migliore comprensione delle regole della comunità e delle linee guida che rendono i canali adatti a ospitare la pubblicità.

Il caso Logan Paul è esploso all'inizio del 2018, dopo che il vlogger ha pubblicato il video di un uomo suicida.

La sconsiderata decisione ha fatto montare un'enorme ondata di sdegno, che ha travalicato i confini della rete. In risposta, YouTube ha preso severi provvedimenti nei confronti del giovane, escludendo il suo canale dalla sezione Google Preferred (con pesanti conseguenze economiche), privandolo del privilegio di top creator e mettendo in stand-by la sua collaborazione con YouTube Red.

Inoltre, l'accaduto ha spinto la piattaforma a stabilire nuove e più stringenti regole per i suoi utenti.

Saggiamente, Logan ha lasciato passare la tempesta e dopo alcune settimane è tornato online con un video completamente diverso dal solito, in cui ha affrontato il tema del suicidio.

Ma purtroppo, il "ravvedimento" ha avuto breve durata e tempo pochi giorni il giovane è inciampato su altri contenuti discutibili, che gli sono costati la sospensione della monetizzazione del canale. Tuttavia, YouTube non lo ha bannato dalla piattaforma.

Questa volta, Logan Paul avrà davvero imparato la lezione? Per saperlo, non resta che stare a vedere.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.