FOX

Nelle pieghe del tempo, un libro magico sul potere delle ragazze

di -

Il romanzo di Madeline L'Engle è l'avventura magica di una ragazzina alla ricerca del padre e alla scoperta di sé stessa.

La nuova cover del libro Nelle pieghe del tempo

7 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il 2018 sembra essere l'anno della rinascita per Nelle pieghe del tempo, romanzo per ragazzi scritto da Madeline L’Engle che in Italia torna con una nuova edizione della casa editrice Giunti.

Oltre al romanzo sono in arrivo il film targato Disney (29 marzo) e il fumetto (20 marzo) della disegnatrice Hope Larson (Mondadori Oscar INK). Una notevole attenzione alla storia, se si pensa che il libro fu pubblicato in America nel 1962 dopo essere stato rifiutato da più di 30 case editrici.

Il romanzo, il primo science fiction per ragazzi apparso sul mercato editoriale, ha sfidato la norma degli anni ’60 in cui si riteneva che le ragazze non fossero assolutamente interessate ai libri di fantascienza. Proporre in quel periodo un romanzo di fantascienza con protagonista femminile, rivolto a un pubblico di ragazzine era in effetti un suicidio editoriale.

L’autrice, caparbia, ha continuato a proporre il suo libro, finché un editore non si è appassionato alla storia e ha deciso di pubblicarla. Il libro, negli anni, ha conquistato i ragazzi e soprattutto le ragazze in fase preadolescenziale, una fase delicata della crescita, in cui si cerca di autodefinirsi e di cercare il proprio posto nel gruppo. Tematiche che il romanzo affronta con intelligenza.

Nelle pieghe del tempo è diventato così una delle storie più vendute e più amate in America.

La copertina del fumetto tratto dal romanzo

La trama di Nelle pieghe del tempo

La storia narrata è quella di Meg Murry, un’adolescente goffa e un asso della matematica che, dietro i suoi occhiali da vista, affronta il mondo con fatica.

La sua fortuna è quella di avere una famiglia che la ama: il fratellino Charles Wallace, un piccolo genio considerato uno stupido dai suoi coetanei (una curiosità: il nome è una dedica a Charles Camp, padre dell’autrice, e al suocero Wallace Franklin); i gemelli Dennys e Sandy; la bellissima mamma scienziata dai capelli rossi e dalle mani lunghe; e il papà, un bravo fisico scomparso da tempo.

Durante una “notte buia e tempestosa” a casa Murry fa la sua comparsa la Signora Cosè, una tipetta tutta infagottata in abiti e stracci, con tante sciarpe legate attorno alla testa e sopra di esse un cappello di feltro da uomo, con uno scialle rosa shocking annodato sul soprabito e degli stivali di gomma ai piedi. La Signora Cosè resta con loro, si rifocilla mangiando un panino e prima di andar via lascia tutti sgomenti dopo aver nominato il misterioso TESP-ACT.

Il giorno dopo Meg, in crisi per il suo rendimento scolastico, cerca di scaricare la rabbia passeggiando nel bosco col fratello Charles Wallace. Lì incontrano Calvin O’Keefe, un ragazzo alto, magro, dai capelli rossi, occhi blu e un mare di lentiggini.

I tre vanno insieme alla casa stregata, una casetta in rovina in fondo al bosco. Intrufolatisi dentro incontrano la Signora Chi, una donna piccola e grassoccia, con un paio di occhiali giganteschi, che parla per citazioni (da Pascal a Seneca, da Dante a Shakespeare).

I tre, un po’ confusi dalle frasi della strana donna, tornano a casa. Mentre Meg racconta a Calvin di suo padre, un astrofisico scomparso dopo una missione speciale per il governo, Charles Wallace li avverte che stanno per partire alla ricerca del signor Murry assieme alle tre Signore: Cosé, Chi e Quale, una figura vestita di nero con un cappello a punta, occhi lucenti e lunghi capelli grigi.

Grazie al TESP-ACT vengono piegati nel tempo per viaggiare nello spazio. Arrivano così sul pianeta Uriel, dove scoprono il potere della Cosa Nera, un’ombra scura e orrenda che avvolge la Terra.

Era sola in mezzo al nulla. Niente luce, né rumore, né alcun tipo di sensazione. Dov'era finito il suo corpo? Presa dal panico, provò a muoversi, ma scoprì di non avere proprio nulla da muovere. Era sparita, proprio come la luce e il rumore.

Dalla bizzarra Medium Felice, una donna con un turbante che tiene tra le mani una sfera di cristallo, scoprono che la Cosa Nera è il Male e che questo va combattuto per salvare la Terra, così come avevano fatto nel passato tanti combattenti, artisti come Da Vinci e Bach, scienziati come Einstein e personaggi come Gandhi e San Francesco.

Per sconfiggerla i tre ragazzi viaggiano da soli fino a Camazotz, il pianeta che si è arreso al Male, dove gli individui sono stati aboliti, dove tutti sono uguali, manovrati da IT, un cervello smisurato, la singola mente che tiene prigioniero tutti, compreso il signor Murry.

Quando il Male si impadronirà di Charles Wallace, Meg sarà l’unica a poterlo salvare. Scoprirà che contro IT, contro l’odio esiste un’unica arma: l’amore che riceviamo e quello che doniamo.

Un libro pieno di insegnamenti

La cover del libro di Madeline L'Engle

Nel romanzo – vincitore della Newbery Medal, del prestigioso Sequoyah Book Award e del Lewis Carroll Shelf Award – c’è un po’ di tutto: magia, matematica, avventura, fisica e religione.

Il libro è pieno di insegnamenti rivolti agli adolescenti. L'autrice consiglia tra le pagine di mantenere la propria identità, fare tesoro della propria unicità anche quando questa viene etichettata dagli altri come strana; raccomanda ai giovani di non adeguarsi alle masse e di pensare con la propria testa; suggerisce una verità, quella della fallibilità degli adulti, della imperfezione dei genitori che alle volte compiono azioni sbagliate.

Nelle pieghe del tempo è un libro magico e pieno di avventura, che negli anni è diventato un’icona, una storia di riferimento per tantissime ragazze.

Voto6,5/10

Una ragazzina goffa parte alla ricerca del padre scomparso in compagnia del fratellino e di un amico speciale. Tre angeliche creature li aiuteranno nell'impresa, tra magia e avventura.

Tanina Cordaro

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.