FOX  

The Walking Dead 8x09: cosa significa l'ultima scena con Rick?

di -

The Walking Dead si è evoluta, stagione dopo stagione. Insieme ai suoi protagonisti. E ora, dopo una morte che ci ha spezzato il cuore, ci lascia nel dubbio: cosa succederà a Rick Grimes?

1k condivisioni 3 commenti

Condividi

Il primo grande punto interrogativo di questa ottava stagione di The Walking Dead era stato Rick, invecchiato, in un ambiente sereno che pareva richiamare un futuro prossimo. E pacifico. La sequenza compariva fin dal tralier del Comic-Con, e si è appena rivelata essere parte della visione futura di Carl. Una visione il cui significato era stato chiaro per i lettori del fumetto edito in Italia da saldaPress.

Ora che la prima questione è risolta, e che Scott M. Gimple e il suo team di autori ci hanno spezzato il cuore con la morte di Carl, il dubbio è un altro. Ed è ancora più angosciante. L'ultima scena di Onore, il nono episodio, ci mostra Rick seduto, in grave difficoltà (ferito, sanguinante: moribondo?), con la schiena appoggiata a un albero. Un albero ai cui rami sono appese delle vetrate lavorate, come delle finestre sospese. Finestre che richiamano quelle di una chiesa. 

Stavolta, però, il fumetto non ci viene affatto in aiuto: quella scena non esiste nella storia che Robert Kirkman ha iniziato a raccontare in edicola.

Rick morirà?

Cosa significa, allora? A differenza della visione di Carl, l'immagine non mostra quell'effetto un po' offuscato tipico dei sogni, o dei salti temporali. Rispetto all'atmosfera ovattata che avvolgeva le visioni di Carl, l'ultima scena di Onore sembra essere perfettamente reale, tangibile. A stonare, semmai, sono quei vetri colorati: dove si trova Rick? Ma soprattutto: sta morendo?

In una lunga intervista rilasciata a The Hollywood Reporter, Gimple non si è in alcun modo sbilanciato sulla questione, ma ha anche risposto affermativamente quando gli è stato chiesto se The Walking Dead potrebbe continuare senza Rick. L'ex vicesceriffo, il personaggio scelto fin dall'episodio pilota per farci da guida nel mondo spaventoso della narrazione, potrebbe quindi uscire di scena.

Ricordando come Morgan sia rimasto in qualche modo parte integrante della storia pur scomparendo per diverse stagioni, e come l'influenza di Glenn sia ancora tangibile nonostante la sua morte, Scott Gimple ha dichiarato che la serie è cambiata, com'è cambiata la TV, negli ultimi otto anni. E che nel mondo di The Walking Dead tutto è possibile.

La morte di un personaggio così importante nella stessa stagione che vede l'uscita di scena di un altro personaggio di rilievo, qual è stato Carl, da un lato rappresenterebbe un azzardo narrativo. D'altro canto, però, spiazzerebbe tutti eliminando di fatto i Grimes dalla storia di cui finora erano stati protagonisti.

Nella scena ci sono diversi indizi. Analizziamoli insieme.

L'ultimo desiderio e il sacrificio

My mercy prevails over my wrath. La mia misericordia prevale sulla mia ira.

Le parole pronunciate da Rick in quelle condizioni - lo vediamo in primissimo piano durante l'episodio, ma solo alla fine ci viene mostrato il contesto - sono le stesse che Siddiq aveva rivolto a Carl. Avevamo già sentito quelle parole, anche precedentemente, ma ora il loro significato sembra portare in una direzione precisa: verso l'ultimo desiderio di Carl.

Verso la richiesta di porre fine alla guerra, agli scontri, all'odio e alle uccisioni per concentrarsi, invece, su un futuro da costruire tutti insieme. La questione non è cosa da poco. Nonostante la giovane età, Carl aveva capito che - in un mondo in cui ci sono già i morti a braccarli - i vivi non avrebbero potuto continuare a eliminarsi l'un l'altro. Diversamente, la razza umana sarebbe destinata all'estinzione.

Per garantire la sopravvivenza, l'unica strada è quella della collaborazione. Della civiltà. Della cooperazione, anche di quella basata sul sacrificio. E se il sacrificio fosse quello di Rick, pronto a dimostrare con la sua stessa morte che non si può continuare nella direzione dell'odio e della morte?

Se la scena finale di Onore fosse l'anticipazione del modo in cui un padre sacrifica se stesso affinché l'ultimo desiderio di suo figlio diventi realtà? In base alle informazioni che abbiamo avuto finora, questa sembra essere la chiave di lettura più corretta.

Fermo restando che, trattandosi di The Walking Dead, potrebbe succedere di tutto. Il sacrificio di Rick potrebbe non essere necessario. Non fino in fondo. Una cosa è certa: non dovremo aspettare molto, per scoprirlo. Perché lo scontro finale con Negan si avvicina. A passi da gigante.

Nel prossimo episodio di The Walking Dead...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.