FOX  

La terza stagione di Wayward Pines non si farà

di -

L'emittente statunitense FOX ha cancellato la serie TV Wayward Pines, prodotta da M. Night Shyamalan, che non arriverà sul piccolo schermo con una terza stagione.

Il cast di Wayward Pines

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo la messa in onda di due stagioni, il network televisivo statunitense FOX ha deciso di cancellare la serie TV Wayward Pines, prodotta dal regista M.Night Shiamalan, dopo due stagioni. La serie TV, trasmessa in Italia nel 2015 e nel 2016 su FOX (canale 112 di Sky), non è andata in onda per quasi 18 mesi. Tuttavia, i dirigenti di Fox, durante il press tour della Television Critics Association dello scorso anno, avevano tranquillizzato i fan rivelando che una terza stagione di Wayward Pines era ancora possibile. 

David Madden, presidente di Fox, aveva infatti rivelato ai giornalisti:

Di recente, abbiamo parlato con M. Night Shyamalan di quello che si potrebbe fare con una terza stagione. Quindi ci sederemo con lui, probabilmente entro una o due settimane, e parleremo delle sue intenzioni e idee per la storia e il cast. Quindi nulla è ancora deciso, ma ne stiamo parlando.

Peccato che, come anticipato, FOX abbia cancellato Wayward Pines che non vedrà quindi una terza stagione. Shyamalan ha diretto l'episodio pilota della serie e ha servito come produttore lavorando insieme al suo ideatore, lo sceneggiatore Chad Hodge. Anche Matt Duffer e Ross Duffer, creatori di Stranger Things, hanno lavorato alla prima stagione.

Quest'ultima, concepita originariamente come una miniserie, rappresenta una trasposizione sul piccolo schermo della omonima trilogia di romanzi, pubblicata tra il 2012 e il 2014 e scritta da Blake Crouch. Lo scrittore si era a sua volta ispirato alla serie del 1990 I segreti di Twin Peaks e allo stile narrativo di David Lynch.

Wayward Pines si concentra su un agente dei servizi segreti, Ethan Burke (Matt Dillon), che scopre strani eventi dopo essersi risvegliato nell'ospedale di una piccola città dell'Idaho, Wayward Pines. In apparenza tutti vivono felicemente, ognuno ha il suo lavoro e la vita scorre tranquilla. Le regole per vivere nella cittadina sono poche, semplici, e al tempo stesso inquietanti e inusuali: "Non provare ad andare via. Non parlare del passato. Non parlare della tua vita precedente. Rispondi sempre al telefono se squilla. Lavora sodo, sii felice. Goditi la vita a Wayward Pines".

L'agente scopre, inoltre, che tutta la zona è ripresa da telecamere a circuito chiuso e che nei cespugli della cittadina si nascondono delle casse capaci di riprodurre i rumori di insetti e uccelli. Un tripudio di misteri che porterà Ethan a scoprire come molti avvenimenti del suo passato siano legati alla sua condizione di "prigioniero" attuale a Wayward Pines

Chi ha visto la seconda stagione di Wayward Pines, invece, sa bene come il pesonaggio di Matt Dillon non sia più presente e che questo secondo ciclo di episodi si apra con il risveglio, ovviamente nella fittizia Wayward Pines,  del dottor Theo Yedlin (Jason Patric), chirurgo, che ha come solo ricordo quello della crisi coniugale con sua moglie Rebecca. Anche in questa stagione, non sono mancati i misteri da risolvere e i tentativi degli abitanti di uscire dalla città...

Si può ipotizzare che alla base della scelta di FOX di cancellare la serie possa esserci il calo nelle medie d'ascolto registrato dalla seconda stagione di Wayward Pines negli USA. Tuttavia, quel che è certo, è che a meno di clamorosi ripensamenti, non torneremo più "dove il paradiso è di casa".

Via: Variety

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.