FOX  

Torna su FOX Le Regole del delitto perfetto. Ecco il promo

di -

La fenice Annalise Keating sta risorgendo, ed è pronta a dare battaglia a chiunque minacci la sua squadra. Stavolta riuscirà a mettere le cose a posto?

441 condivisioni 0 commenti

Condividi

Annalise Keating e tutta la sua squadra sta tornando, e a giudicare dal promo ne vedremo ancora delle belle. Li abbiamo lasciati disperati, nei guai fino al collo e provati nell’animo, ma se c’è una cosa che abbiamo imparato in queste quattro stagioni de Le Regole del Delitto Perfetto è che Annalise si rialza sempre e trova il modo di salvare la pelle a tutti i suoi Fantastici 4.

La mid-season italiana, durata quasi due mesi, sta finalmente giungendo al termine e il 13 marzo vedremo, in esclusiva su FOX, cosa ne sarà dei protagonisti e del loro futuro. Come sempre nelle produzioni a marchio Rhimes, l’ultimo episodio prima della pausa invernale ha lasciato aperte tante porte e mille interpretazioni circa le sorti di avvocati e aspiranti avvocati con la tendenza a mettersi nei guai.

Con quali dubbi ci siamo salutati a gennaio?

Nell’ultimo episodio andato in onda prima della pausa siamo giunti a conclusione del flash-forward iniziato nel primo episodio. Abbiamo capito che era il corpo di Simon quello coperto di sangue, abbiamo fatto luce su ciò che è accaduto nell’ascensore di Annalise Keating e perché Laurel si trovasse in ospedale chiedendo del suo bambino.

Abbiamo aggiunto ulteriori dettagli all’evento principale di questa prima parte della quarta stagione de Le regole del delitto perfetto capendo il motivo per il quale il signor Castillo abbia ordinato l’assassinio di Wess, il piano di vendetta di Laurel, i nuovi propositi di redenzione di Annalise e il rapporto malato e di dipendenza di Bonnie dalla stessa.

Nei minuti finali dell’episodio è stato il momento di "lanciare la bomba", in pieno stile Shondaland, in modo da lasciare il pubblico con il fiato sospeso fino al 13 marzo.

Alcuni personaggi della quarta stagione de Le regole del delitto perfetto

Non sappiamo se Simon ce la farà a superare l’operazione, non sappiamo le sorti del bambino di Laurel, Dominick ha scoperto il suo piano di vendetta e questo potrebbe mettere in pericolo tutti i partecipanti al tranello. Inoltre c’è la questione Antares,ciò che ha messo in moto tutta la catena di eventi. L’hard disk nella borsa di Laurel rimasta incustodita dopo la tragedia dell’ascensore nelle mani di chi sarà finito?

Tanti altri dubbi hanno tormentato i fan dell’agguerritissima Keating, soprattutto se Asher verrà scagionato dall’accusa di tentato omicidio e se la sua Bon Bon lo aiuterà a salvarsi. Vedremo se quest’ultima agirà in favore dei protetti di Annalise proprio per tentare ti rientrare nelle sue grazie, alla luce della sconvolgente dichiarazione d’amore incondizionato pronunciata proprio nelle battute finali.

In tutto questo scenario apocalittico l’unico enigmatico personaggio, di cui non riusciamo a decifrarne le reazioni e le future mosse è proprio quello della protagonista. Annalise, intenta a raccogliere i pezzi della sua vita e tentare un personale percorso di redenzione, aveva iniziato una terapia lontana dalla bottiglia e aveva allontanato le persone a lei più care per non ferirle ulteriormente.

Per ottenere una redenzione completa anche sul lavoro aveva iniziato un’importante class action contro il sistema giudiziario corrotto che danneggiava i meno abbienti, e adesso? Una nuova tragedia ha colpito la sua vita indipendentemente dalla sua volontà di “rigare dritto”, entrando di prepotenza nel suo presente con un doloroso riferimento al suo passato.

Come reagirà l’animale ferito? Se ne starà in un angolo a cercare di dimenticare nuovamente e nascondere le vecchie cicatrici ricadendo nel baratro dell’alcool o come una leonessa che vuole proteggere i suoi cuccioli tirerà fuori gli artigli e combatterà contro chiunque voglia fargli del male?

L'attrice Viola Davis che interpreta Annalise Keating

Nella serie TV con protagonista Viola Davis, ormai lo abbiamo capito, ogni momento è buono per cambiare direzione narrativa e quello che lo spettatore ha ipotizzato per un certo numero di episodi è sempre pronto a crollare miseramente sotto la luce di un nuovo riflettore.

L’abile Shonda Rhimes è in grado di far supporre diversi scenari, apparentemente scontati, per poi stravolgerli in una manciata di secondi.

Cosa deduciamo dal promo di Le regole del delitto perfetto 4?

Dai pochi secondi concessi da FOX in vista del riavvio di stagione possiamo azzardare alcune supposizioni.

Al centro di tutto c’è ovviamente l’omicidio di Wess e il reale movente dietro a tutto questo. Vediamo la madre di Laurel consolare la figlia dubbiosa nei confronti del padre, ma soprattutto vediamo Dominick, l’esecutore materiale dell’omicidio di Wess, interagire proprio con Laurel. Dal breve scambio di battute tra Jorge Castillo e il procuratore Denver non soltanto capiamo che c’è un qualche collegamento tra di loro, ma forse Dominick è sfuggito al controllo del potente Castillo.

Dalla sequenza delle immagini deduciamo che il problema paventato dal procuratore sia un’indagine svolta da Bonnie (sua assistente), che l’ex protetta non stia lavorando dall’interno per aiutare qualcuno della sua vecchia squadra?

E Annalise Keating? Aiuterà Laurel e gli altri ragazzi ad uscire dai guai o continuerà il suo percorso di recupero fatto di sedute psicologiche e class action per il bene della comunità?

Dalle ammissioni fatte ad Isaac Roa, interpretato da Jimmy Smits, pare proprio che la guerriera sia pronta a scendere in campo, ma sarà davvero così?

Possiamo aspettarci di tutto dai personaggi creati da Shonda Rhimes e quindi non resta che aspettare fino al 13 marzo e sintonizzarci su FOX per sapere come andrà a finire.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.