FOX

La fuga di Logan: Simon Kinberg regista del remake e primi dettagli

Il remake del classico sci-fi La fuga di Logan ha trovato finalmente un regista e uno sceneggiatore: si tratta, rispettivamente, di Simon Kinberg e Peter Craig.

Immagine da La fuga di Logan originale

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Del classico sci-fi La fuga di Logan del 1976 si parla da oltre un decennio, ovviamente per un remake. Il progetto ha visto susseguirsi diversi nomi, durante gli anni, nel ruolo di regista: nel dettaglio si è parlato di Bryan Singer (X-Men), Nicolas Winding Refn (Drive) e Jospeh Kosinski (TRON: Legacy).

Oggi, è emerso - o meglio, riemerso - un nome che era circolato già nel 2015: si tratta appunto del produttore Simon Kinberg, che al momento sta lavorando a X-Men: Dark Phoenix per la prima volta in veste di regista.
Sembra che Kinberg abbia già chiuso un accordo con Warner Bros. per il remake di La fuga di Logan, riporta Deadline.

Il copione del film, invece, verrà affidato a Peter Craig, già al lavoro su The Hunger Games.

Secondo Deadline, questa è la volta buona e i due nomi sono molto vicini ad essere confermati ufficialmente.

Per chi non conoscesse il film del 1976 diretto da Michael Anderson, la trama racconta della società del 2274, in cui gli abitanti conducono una vita idilliaca sotto una cupola che protegge la loro città. Al raggiungimento dei 30 anni di età, tutti credono di reincarnarsi per un nuovo ciclo di vita. Chi conosce la verità, invece, scappa in un rifugio segreto. L'ufficiale Logan (Michael York) scopre l'ubicazione del rifugio ma finisce per allearsi coi fuggitivi e iniziare una rivoluzione, sostenuto dall'esule Jessica (Jenny Agutter).

L'opera di Anderson è una pietra miliare della sci-fi, da cui molti successi di genere hanno pescato a piene mani: pensiamo a Matrix, The Island, The Maze Runner, Divergent e molti altri.
Ci vorrà qualcosa di geniale da parte di Peter Craig per far emergere il film ancora una volta: per questo si parla anche di una protagonista femminile.

Warner avrebbe riposto parecchie speranze nel remake, tanto da aspettarsi performance in linea con Blade Runner 2049. Quest'ultimo, però, nonostante le lodi di pubblico e critica (compreso un Oscar, appena vinto), non ha entusiasmato al botteghino.
Vedremo come andrà a finire...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.