FOX

Si farà un revival di Beverly Hills 90210?

di -

Nell'era di remake, sequel e prequel quello forse più atteso del piccolo schermo continua a tenere tutti col fiato sospeso. Come sarà andata a finire la storia tra gli eterni Kelly e Dylan in Beverly Hills 90210?

154 condivisioni 0 commenti

Condividi

Si fa sempre più reale la speranza di molti fan di vecchia data del teen drama Beverly Hills 90210, per un revival della serie che ci ha tenuti incollati allo schermo per 10 anni.

Come vociferato in precedenza da People, ora anche TVLine ha confermato che CBS Television Studios sta sviluppando una potenziale serie che rivede tutti i ricchi ragazzi di Beverly Hills. A capo della reunion dovrebbero esserci due icone del cast di allora, Tori Spelling (Donna Martin nella serie) e Jennie Garth (meglio conosciuta come Kelly Taylor).

Tori e Jennie, inseparabili amiche nella serie degli anni ’90, torneranno in questa versione più “matura” ad interpretare i propri personaggi, e a dare maggiore credibilità alle voci che circolano ci ha pensato proprio Tori Spelling (figlia del produttore di tutte le stagioni di Beverly Hills Aaron Spelling) con un selfie su Instagram e degli Hashtag interessanti.

Gli invidiati e problematici ragazzi di Beverly Hills pare stiano tornando, e in attesa di scoprire altri dettagli come date e resto del cast ripercorriamo il successo della serie che ha lanciato numerose carriere di Hollywood.

Beverly Hills 90210

La serie, nata nel 1990, narrava le vicende di un gruppo di adolescenti benestanti di Beverly Hills. Tra amori, amicizie e problemi si delineavano i personaggi che sarebbero rimasti nel cuore di molti ragazzi di allora per più di 10 anni.

Oltre a Tori e Jennie il cast principale vedeva Shannen Doherty vestire i panni di Brenda Walsh (eterna aminemica di Kelly). Il carino e affidabile Brandon Walsh (il fidanzato perfetto) aveva il volto di Jason Priestley e il bello e dannato Dylan McKay altri non era che il bello e dannato Luke Perry.

A completare il gruppo c’era David Silver, interpretato da Brian Austin Green, Steve Sanders che aveva il volto di Ian Ziering e Gabrielle Carteris che vestiva i panni di Andrea Zuckerman.

Anno dopo anno, problema dopo problema, il gruppo di Beverly Hills entrava nel cuore dei fan che soffrivano insieme ai propri beniamini le pene d’amore e d’amicizia costretti ad affrontare.

Nonostante la location molto lontana e lo stile di vita decisamente sopra le righe, la serie riuscì ad affrontare i tipici problemi adolescenziali di ognuno, permettendo ai fan di immedesimarsi in Dylan, Kelly e tutti gli altri.

Tradimenti, droga, bullismo, morte, amore, famiglia e responsabilità sono solo alcune delle tematiche trattate nelle 10 lunghe stagioni che hanno fatto di Beverly Hills la serie TV adolescenziale per antonomasia.

Gli spin-off di Beverly Hills 90210

In un’epoca in cui spin-off e crossover non erano proprio di uso comune come invece succede adesso, il numero di serie più o meno convincenti nate da Beverly Hills è impressionante. La serie prodotta da Aaron Spelling e Darren Star ebbe, come abbiamo già detto, notevole successo e grazie ad un crossover alla fine della seconda stagione prese vita Melrose Place.

L’espediente utilizzato per collegare i due programmi fu la relazione tra Kelly e Jake (interpretato Grant Show) che li portò fino al residence che sarebbe poi rimasta la location di tutta la nuova serie. Melrose Place risultò completamente diversa rispetto alla serie madre, in quanto gli inquilini degli appartamenti erano molto più grandi dei nostri adolescenti beniamini, affrontando quindi problematiche più adulte.

Il prodotto piacque lo stesso e per 7 stagioni si susseguirono diversi personaggi lanciando altrettante carriere sul piccolo schermo.

Altri due tentativi di spin-off non ebbero la stessa fortuna. Models, Inc. e Melrose Place 2009 chiusero i battenti dopo pochi episodi.

Diverso fu il discorso per 90210, lo spin-off dell’originale Beverly Hills in onda dal 2008 al 2013. La serie, che vedeva come collegamento il personaggio di Kelly Taylor, narrava le storie di un gruppo di adolescenti della West Beverly High. Tra questi figurava anche Silver (interpretata da Jessica Stroup), sorella di Kelly nata dall’unione tra Jackie (madre di Kelly) e il padre di David Silver. Nella prima stagione apparvero anche i personaggi di Brenda Walsh e Donna Martin, mantenendo quindi un filo conduttore con la serie madre.

90210 ebbe un discreto successo e per 5 anni raccontò gli amori, i tradimenti e le bugie di un gruppo di viziati californiani.

Gli attori che ebbero successo dopo Beverly Hills 90210

Come ben sappiamo, il cast principale della serie cult degli anni ’90 si fece notare nell'ambiente televisivo e le carriere di quasi tutti decollarono. Ma quello che forse non ricordate sono alcuni personaggi secondari che, nonostante i ruoli marginali e i pochi episodi a disposizione, riuscirono a rimanere impressi nella mente degli addetti ai lavori e iniziare così una fertile carriera hollywoodiana.

Tiffani Thiessen

Ricordate la perfida Valerie Malone? Riuscì a farsi odiare da tutte le donne della serie e ad imbambolare tutti i ragazzi che le giravano attorno. Nonostante i suoi tentativi di rientrare nelle grazie dei fan, Valerie sarà sempre ricordata per l’invidiosa e insoddisfatta ragazza di Beverly Hills. Ma quella interpretazione lanciò la carriera della giovane Thiessen. Dopo diversi film e serie TV nel 2009 entra a far parte del cast di White Collar nel ruolo di Elizabeth Burke.

L'attrice Tiffani Thiessen

Vanessa Marcil

Un’altra grande cattiva di Beverly Hills fu Gina Kincaid, sorellastra di Donna. Anche lei seminò il panico tra i giovani protagonisti, salvo poi fare ammenda e procedere sulla retta via. Vanessa Marcil dopo la serie entrò a far parte del cast principale della serie TV Las Vegas dal 2003 al 2008.

Hilary Swank

Ma la carriera che forse più di tutte decollò grazie a Beverly Hills fu quella della semisconosciuta Hilary Swank, che nella serie interpretava una ragazza madre entrata nel cuore del tenero Steve.

L'attrice Hilary Swank vincitrice di due premi Oscar

Quella breve apparizione valse alla Swank una carriera costellata di successi e ben due premi Oscar come migliore attrice per i film Boys don’t Cry e the Million Dollar Baby. Niente male no?

Dopo aver ripercorso i successi di una serie tanto amata come Beverly Hills non ci resta che aspettare altre conferme su questo nuovo capitolo targato 90210 sperando che non deluda le nostre aspettative.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.