FOX

Il nuovo Assassin's Creed potrebbe essere ambientato in Grecia?

di -

In uscita nel 2019, la prossima incarnazione di Assassin's Creed potrebbe farci viaggiare nell'antica Grecia. Le ultime indiscrezioni delineano il destino della saga dopo il successo di Origins.

Altair in azione nel primo Assassin's Creed

1k condivisioni 1 commento

Condividi

Ubisoft ha dimostrato ampiamente che l'anno sabbatico ritagliato per Assassin's Creed era assolutamente necessario.  Con Origins, ultimo capitolo del franchise disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC, gli Assassini francesi hanno infatti compiuto il definitivo salto di qualità, dopo quello della fede. L'avventura d Bayek lascia senza fiato per ambientazioni - l'Egitto Tolemaico - e per narrazione, senza dimenticare le novità introdotte nel gameplay, ora più profondo e ruolistico.

Naturale allora che tutti i fan del franchise abbiano fame di nuovi viaggi nel tempo e nella storia a caccia di Templari.

E se è vero che le più recenti indiscrezioni davano la Cina della dinastia Ming come possibile scenario per il nuovo Assassin's Creed, quelli odierni vanno a cambiare decisamente le carte in tavola. 

Gli ultimi rumor, provenienti da Liam Robertson di ComicBook, parlano della possibilità di ambientare la prossima incarnazione della saga nell'antica Grecia. Lo stesso autore ricorda come la location greca fosse stata già presa in considerazione nel 2015 da Ubisoft durante la produzione di Assassin's Creed Origins, per poi essere tenuta ''in caldo'' per il sequel, che dovrebbe debuttare nel corso del 2019.

I rumor sono poi avvalorati da un tweet passato di Raphael Lacoste, datato agosto 2017. L'art director di Assassin's Creed aveva condiviso una foto scattata a Meteora, nota località situata nel nord della Grecia. L'immagine potrebbe non essere legata al destino dell'opera d'Oltralpe, ma secondo gli appassionati sarebbe invece un indizio sulla prossima ambientazione. 

In ogni caso, anche Ezio Auditore da Firenze - forse l'assassino più amato di sempre - venne in contatto con la Confraternita ellenica durante il suo peregrinare, riuscendo a recuperare alcuni manufatti Isu nascosti sotto l'Acropoli di Atene.

In attesa di smentite o conferme da parte di Ubisoft, voi cosa ne pensate dell'antica Grecia come potenziale location per il nuovo episodio di Assassin's Creed? Fatecelo sapere qui sotto con un commento.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.