FOX

I migliori film del terrore del 2013

di -

Una coppia di investigatori dell'occulto, oscure creature che infestano l'Altrove, una casa maledetta e zombie romantici: il 2013 è stato un anno ricco per il cinema horror e vi proponiamo le 10 più belle pellicole del terrore.

L'albero maledetto del film The Conjuring - L'Evocazione

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Il 2013 ha visto la consacrazione di James Wan come uno dei maestri contemporanei dell'horror e ha offerto una produzione piuttosto variegata tra cui troviamo anche una pellicola italiana molto interessante. Tra possessioni, spiriti maligni e futuri inquietanti ecco la classifica dei migliori 10 film del terrore usciti nel 2013.

1 - L'Evocazione - The Conjuring di James Wan

James Wan conquista la vetta di questa classifica mostrando per l'ennesima volta una grande capacità di ammodernare il genere horror. L'Evocazione - The Conjuring sviluppa il classico tema della casa infestata e lo fa ispirandosi a Ed e Lorraine Warren (Patrick Wilson e Vera Farmiga), coppia realmente esistita di investigatori dell'occulto che negli anni cinquanta seguirono diversi casi piuttosto sinistri. Wan riesce a proporre una pellicola intelligente, equilibrata e ricca di spunti tanto che da una costola maledetta di questo film nascerà tutto il filone dedicato ad Annabelle, la terribile bambola rinchiusa a casa Warren. 

2 - Oltre i Confini del Male: Insidious 2 di James Wan

James Wan si piazza anche al secondo posto di questa classifica con il seguito di Insidious. Oltre i Confini del Male riprende proprio da dove si era interrotto il capitolo precedente e la sua genialità sta anche in questo: Wan intreccia tra loro le due pellicole giocando con il tempo e con i montaggi. Josh Lambert (Patrick Wilson) continua la sua battaglia nell'Altrove facendo vivere allo spettatore un'esperienza che lo porta oltre lo specchio rappresentato dal primo film. Qualche stratagemma classico unito alla bella mano di Wan consegnano al regista malese oro e argento.

3 - Oltre il Guado di Lorenzo Bianchini

Il gradino più basso del podio va all'italiano Lorenzo Bianchini che dirige un film inquietante, sincero e molto suggestivo. L'etologo Marco Contrada (Marco Marchese) incappa nelle rovine di un villaggio sperduto tra i boschi friulani ma ben presto scoprirà di non essere solo. Oltre il Guado è un film minimale, con un solo protagonista ma capace di creare un'atmosfera che via via trascina Contrada e lo spettatore in un vero e proprio incubo. Ottimo film a dimostrazione del fatto che anche l'Italia, quando vuole, può dire la sua sul cinema horror.  

4 - La madre di Andrés Muschietti

Pellicola d'esordio di Andrés 'Andy' Muschietti ispirata al cortometraggio del 2008 nato dalla fantasia dello stesso regista. Victoria e Lilly sono due sorelle date in affidamento allo zia Lucas (Nikolaj Coster-Waldau) e alla moglie Annabel (Jessica Chastain) dopo la tragica morte della madre per mano del padre. Le due sorelle vengono ritrovate dopo cinque anni che hanno trascorso, forse, in una casa sperduta tra i boschi e insieme a loro tornerà nella vita di Lucas e Annabel un'inquietante entità chiamata la Madre. Muschietti si prende qualche rischio, stupisce e non sceglie la via più semplice creando una variante molto interessante della classica ghost story.

5 - La Casa di Fede Alvarez

Primo e unico remake dichiarato della classifica, La Casa di Fede Alvarez è un chiaro, esplicito e appassionato omaggio al film culto di Sam Raimi. L'impianto di base è quello classico: un gruppo di ragazzi decide di passare qualche giorno in una casa tra i boschi ma il ritrovamento di uno strano libro nello scantinato scatenerà forze oscure sul gruppo di malcapitati. Alvarez, qui al suo esordio, dimostra di amare alla follia il film di Raimi e lo reinterpreta con grande rispetto creando interessanti giochi di specchi e riducendo all'osso la computer grafica nel rispetto del film originale. Se avete amato La Casa, perdetevi per un paio d'ore tra i boschi mortali di Alvarez.

6 - Open Grave di Gonzalo López-Gallego

Sharlto Copley, attore feticcio di Neil Blomkamp, si presta al regista spagnolo Gonzalo López-Gallego per una pellicola horror davvero interessante. John (Sharlto Copley) si risveglia in una fossa piena di cadaveri senza alcun ricordo di come sia finito lì. Una ragazza orientale muta che si esprime solo attraverso ideogrammi lo aiuta a liberarsi e da quel momento inizia per John un viaggio tra un presente terribile e un passato ancora peggiore. Open Grave stupisce, soprattutto nella prima parte, e colpisce forte con la sua rivelazione finale. Quanti di voi avevano capito tutto prima della fine del film?

7 - Le Streghe di Salem di Rob Zombie

Il poliedrico Rob Zombie riporta sul grande schermo il terribile mito delle streghe di Salem e lo fa a modo suo con una pellicola davvero molto disturbante. Heidi (Sheri Moon Zombie, moglie del regista Rob) lavora come DJ a Salem ma quando ascolta uno strano disco recapitatole da sconosciuti, la sua vita inizia a essere funestata da eventi molto inquietanti. Il film è complesso, visionario e velenoso come solo Rob Zombie sa essere e proprio per questo merita un posto in classifica. Magari vedetelo non da soli e non durante la notte di Halloween.

8 - La Notte del Giudizio di James DeMonaco

Ethan Hawke (che non disdegna mai incursioni nel cinema di genere) interpreta questa pellicola a metà tra la distopia e l'horror. In un futuro non troppo lontano il governo degli Stati Uniti ha definito che una volta all'anno, per dodici ore, vengano sospese tutte le leggi vigenti. Durante queste ore è possibile commettere qualunque tipo di reato senza timore di essere incriminati: un modo come un altro per mantenere un saldo controllo sociale. James (Ethan Hawke) ha un fenomenale sistema di sicurezza che dovrebbe proteggerlo durante la lunga notte nota come Lo Sfogo ma qualcosa va storto e si troverà a combattere per la sua vita e quella della famiglia. Idea di base fenomenale e sviluppo interessante: da vedere.

9 - Dark Skies - Oscure Presenze di Scott Stewart

Al penultimo posto della classifica troviamo una pellicola a metà tra l'horror e la fantascienza che ha per tema le abduction, ovvero i rapimenti da parte degli alieni. Daniel e Lacy Barret (Josh Hamilton e Keri Russell) vivono una vita tranquilla insieme ai figli Jesse e Sammy fino a quando non diventano il bersaglio di forze oscure. Dark Skies - Oscure Presenze ripropone un tema già affrontato da altre pellicole (per esempio Bagliori nel Buio o X-Files) ma lo fa aggiungendo la forte componente emotiva di una famiglia disposta a tutto pur di proteggere i propri membri. Molto azzeccata la figura del misterioso Edwin Pollard (il premio oscar J.K. Simmons). Se gli uccelli intorno a casa vostra dovessero iniziare a morire in modo misterioso, cominciate a preoccuparvi.

10 - Warm Bodies di Jonathan Levine

All'ultimo posto della classifica una commedia horror con protagonisti i non morti tra i più gettonati nella storia del cinema: gli zombie. Basato sull'omonimo romanzo di Isaac Marion, Warm Bodies racconta dello zombie R (Nicholas Hoult) e della sua improbabile storia d'amore con l'umana Julie (Teresa Palmer). La pellicola è leggera ma riesce comunque a stupire con alcune trovate divertenti e con altre piuttosto originali tanto da lasciare qualcosa anche a visione terminata.

Adesso tocca a voi recuperare i film che non avete ancora visto!

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.