FoxCrime  

L'assassinio di Gianni Versace, un'anteprima dal finale di stagione

di -

La mattina del 15 luglio 1997, a Miami Beach, Gianni Versace divenne la quinta e ultima vittima di Andrew Cunanan. In città si scatenò una caccia all'uomo senza precedenti, che si sarebbe conclusa solo una settimana dopo...

202 condivisioni 0 commenti

Condividi

Miami, 15 luglio 1997.  Questa volta non ci sono dubbi: siamo nel luogo e nel giorno dell'omicidio di Gianni Versace. Andrew Cunanan cammina per strada, indisturbato. Ha già ucciso quattro persone ed è ricercato in diversi Stati, ma nessuno riuscì a fermarlo prima che arrivasse all'ingresso di Casa Casuarina. Al rientro dalla sua passeggiata mattutina, Gianni Versace divenne la sua quinta e ultima vittima. Avevamo già assistito alla sua morte, nel primo episodio.

Ora siamo qui, all'anteprima del finale di stagione in onda domani sera su FoxCrime in prima assoluta, per scoprire cosa accadde subito dopo, nell'ultima settimana di vita di Andrew Cunanan. Dopo il brutale omicidio dello stilista, a Miami parte una caccia all'uomo senza precedenti. Eppure, ancora una volta, Andrew Cunanan si nasconde in città.

Non si è mai allontanato, nei suoi ultimi sette giorni di vita, dalla città che lo ha reso tristemente famoso, trasformando il suo nome in quello di un personaggio universalmente noto. Proprio come Andrew aveva sempre, disperatamente voluto.

Gli autori di American Crime Story: L'assassinio di Gianni Versace, né l'autrice del libro da cui la serie è tratta, Maureen Orth, sanno cos'abbia fatto davvero Cunanan in quei sette giorni. L'unica certezza è che la polizia, l'FBI e tutte le autorità che gli davano la caccia non l'hanno catturato. L'epilogo della vicenda, con il ritrovamento del cadavere di Cunanan, non fu che l'ultimo, beffardo gesto di un uomo che lasciò senza risposte le mille domande che si affollavano nella mente di tutti.

Perché Gianni Versace? Al contrario degli altri omicidi, Cunanan non aveva un movente personale. E Versace non si era trovato, come uno degli uomini uccisi, al posto sbagliato nel momento sbagliato. Cunanan sapeva dove abitava e lo stava cercando. Le ragioni della sua morte, e del suicidio dello stesso Cunanan, rimangono tutt'oggi sconosciute. La giornalista Orth - nel suo discusso libro Il caso Versace. La storia, i protagonisti, il mistero - ricostruisce la vicenda dal proprio punto di vista, lo stesso adottato dagli autori della serie.

Scopriremo le sue ipotesi nell'imperdibile finale di stagione, domani sera.

Con l'ultimo episodio di una serie magistralmente interpretata, che fin dal primo episodio ha voluto denunciare il clima di odio e d'intolleranza nei confronti degli omosessuali che fin troppo a lungo ha regnato negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.