FoxComedy  

Bazinga, il significato e le origini del tormentone di Sheldon Cooper

di -

Dal momento in cui Sheldon di The Big Bang Theory l'ha pronunciata, la parola "Bazinga" è diventata uno dei più grandi tormentoni della storia delle serie TV. Ma qual è il significato del termine Bazinga e quali sono le sue origini? Scopriamolo insieme!

Il volto di Sheldon Cooper e il suo tormentone Bazinga

539 condivisioni 0 commenti

Condividi

La sitcom statunitense The Big Bang Theory, ideata da Chuck Lorre e Bill Prady, ha saputo conquistare l’amore del grande pubblico sin dal suo episodio pilota, trasmesso nell’ormai lontano 2007.

Ma, fra tutte le gag e i modi di dire degli irresistibili protagonisti di The Big Bang Theory, esiste una parola in particolare, pronunciata per la prima volta dall’attore Jim Parsons nel 23esimo episodio della seconda stagione della sitcom, che è diventata subito un tormentone per tutti i fan.

La parola in questione è “Bazinga” e viene adoperata da Sheldon Cooper per accompagnare i suoi rari scherzi. Il personaggio infatti non è solito scherzare con i suoi amici, considerando la sua quasi totale incapacità nel capire il sarcasmo e il suo disagio, mostrato più volte, nei vari contesti sociali.

Ma cosa significa la parola Bazinga e quali sono le sue origini? Scopriamolo insieme di seguito!

 

Viaggio alle origini del Bazinga!

Jim Parsons afferma che, a introdurre il termine Bazinga in The Big Bang Theory, è stato l’ex sceneggiatore della serie Stephen Engel.

Il Bazinga non è stato però inventato da Engel. Esso costituirebbe infatti una differente trasposizione del termine “Zing”, che viene spesso utilizzato nel gergo anglosassone per indicare una burla, o per farsi beffe di qualcuno che ha subito uno scherzo o comunque una presa in giro.

A detta del nostro Sheldon, la parola non era presente inizialmente nella sceneggiatura:

Ricordo che la parola Bazinga non era presente nel copione. È stata inserita in uno di quei momenti quando si è al lavoro su una scena e vengono raccolte delle indicazioni dai produttori e dagli sceneggiatori. Ci siamo semplicemente detti: ‘Potrebbe funzionare qui. Che ne pensate di far dire a Sheldon Bazinga dopo quello?’

E fu così che gli addetti ai lavori presero una scelta che avrebbe dato vita a uno dei tormentoni di maggior successo della storia delle serie TV.

La famosa parola è stata però pronunciata in una serie televisiva ben prima di quanto pensiamo. Nel 19esimo episodio della settima stagione di X-Files, intitolato “Hollywood A.D.”, andato in onda il 30 aprile del 2000, è Charles "Chuck" Burks (interpretato da Bill Dow) a dire Bazinga per la prima volta in una serie TV, nella variante (dal suono simile) "Buzzinga".

Una scena tratta dalla serie TV X-FilesHD20th Century Fox
Il momento fatidico del Bazinga in X-Files

Circa un anno dopo, nel 2001, anche il piccolo Stewie Griffin dirà “Ba-zing”, a evidenziare maggiormente il collegamento fra il tormentone di Sheldon e la parola “Zing”.

 

Episodi memorabili in cui Sheldon pronuncia "Bazinga!"

Come già anticipato, è nella seconda stagione che è nata la “storia d’amore” fra il nostro Sheldon Cooper e la parola Bazinga, ma non è stata assolutamente l’ultima volta che il fisico teorico interpretato da Jim Parsons ha pronunciato il suo tormentone.

Sheldon Cooper ha infatti detto Bazinga un gran numero di volte (e probabilmente lo farà ancora in futuro). Nel terzo episodio della terza stagione, intitolato “Tecniche di condizionamento”, Sheldon pronuncia la parola conversando con Howard e Leonard. Il tormentone tornerà anche in altri episodi della stessa stagione: nel quarto episodio (durante una conversazione con Raj Koothrappali), nel decimo (parlando con Wolowitz), nel 14esimo (una delle occasioni più divertenti in cui la parola Bazinga salta fuori, in cui Leonard tenta di tirare fuori Sheldon da una vasca ripiena di palline colorate, ma l'altro scompare e ricompare ripetendo ogni volta Bazinga).

Il Bazinga di Sheldon si farà sentire anche in altri episodi della terza stagione di The Big Bang Theory, per la precisione nel 18esimo (durante un discorso di Sheldon da ubriaco), nel 20esimo (mentre Cooper parla con Penny della fine della sua amicizia con Leonard), nel 21esimo episodio (di nuovo parlando con Howard) e infine nell’ultimo episodio della terza stagione (mentre il gruppo di nerd della serie prepara un esperimento sul tetto di un edificio).

La parola Bazinga verrà pronunciata anche nella quarta stagione della serie, in particolare nel quarto episodio, in cui Sheldon è deciso a restare per sempre a letto e a relazionarsi con il mondo esterno attraverso servendosi esclusivamente di un robot telecomandato. In tale occasione Leonard tenta di spegnere il fastidioso robot che proietta il faccione del suo amico.

Sheldon dice Bazinga durante la quarta stagione anche parlando, nel quinto episodio, con la madre della sua compagna Amy Farrah Fowler (Mayim Bialik).

Il Bazinga farà la sua comparsa anche durante la quinta stagione di The Big Bang Theory. Nel settimo episodio di tale stagione, Leonard, che ha appena chiuso la sua relazione con Priya in videochiamata, viene spaventato da Sheldon che si palesa all’improvviso da sotto alcuni cuscini dov’era nascosto, urlando fiero:

Bazinga, ora siamo pari!

Nel 22esimo episodio della stessa stagione, Sheldon dice Bazinga di fronte a tutti i presenti inserendo la parola nel suo discorso per l’addio al celibato di Wolowitz.

L’ultima volta (per ora) che il personaggio pronuncia il suo tormentone è nel 15esimo episodio dell’ottava stagione, parlando con Amy e Barry Kripke (John Ross Bowie).

Nel corso delle numerose stagioni di The Big Bang Theory, la parola Bazinga è stata spesso sostituita da Sheldon con un tipo particolare di risata.

 

Tutte le curiosità sul Bazinga

A ulteriore prova della potenza del tormentone di Sheldon Cooper, ci sono anche i diversi tributi al Bazinga provenienti dal mondo scientifico e da quello dell’intrattenimento.

  • Nel 2012 il biologo Andre Nemesio, ricercatore brasiliano della Federal University of Uberlândia, ha scelto di onorare la serie The Big Bang Theory chiamando una nuova specie d’ape da lui scoperta “Euglossa Bazinga”. A detta di Nemesio, la sua scelta deriva dal fatto che la Euglossa Bazinga, proprio come Sheldon con i suoi amici, era riuscita a prendersi gioco degli studiosi a causa della sua forte somiglianza con un’altra specie di ape, la Euglossa Ignita.

    La specie d'ape Euglossa BazingaHDFederal University of Uberlândia
    La famosa Euglossa Bazinga

    Non è mancata anche la risposta degli addetti ai lavori di The Big Bang Theory.
    Il produttore esecutivo della serie, Steven Molaro, ha infatti dichiarato che Sheldon “sarebbe onorato di sapere che il nome della specie d’ape scoperta da Nemesio è ispirato al suo leggendario Bazinga dato che, dopo Mothra e i grifoni, le api sono le sue terze creature volanti preferite”.

  • La parola Bazinga è stata usata inoltre nel titolo del 20esimo episodio della decima stagione di Due uomini e mezzo, “Il muro del rispetto”, chiamato in lingua originale “Bazinga! That's From A TV Show”.

  • Infine lo scrittore umorista Will Cuppy afferma in “Declino e caduta di praticamente tutti”, il suo esilarante libro di satira sui più grandi personaggi della storia dell’umanità, che Bazinga era un’arpa a sette corde suonata nell’antico Egitto.

E voi che ne pensate? Affascinati dalle origini del Bazinga di Sheldon Cooper?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.