FoxComedy

Matt Damon commenta il tatuaggio di Ben Affleck in pieno stile Will Hunting

di -

La sorprendente fenice tatuata sulla schiena di Ben Affleck ha sorpreso tutti ma il suo migliore amico Matt Damon si sente di spezzare una lancia a suo favore.

Collage tra Matt Damon e tatuaggio di Ben Affleck

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le chiacchiere sull'incredibile tatuaggio di Ben Affleck non finiscono mai. L'interprete di Batman ha scelto di farsi disegnare una gigantesca fenice multicolor sulla schiena. Per molti (e stando alle prime dichiarazioni "bluff" dello stesso Affleck) il tattoo era assolutamente finto. Non è così, invece: si tratta proprio di un segno permanente sulla pelle dell'attore, forse un simbolo di rinascita dopo un periodo complicato e difficile.

Tutti si sono sentiti in dovere di esprimere un commento (ironico, scandalizzato, divertito) sulla bizzarra decisione, dai fan agli amici all'ex moglie Jennifer Garner: "Una fenice che risorge dalle ceneri... sono la cenere? No, mi rifiuto" ha dichiarato scherzosamente l'attrice.

Anche un'altra ex di Affleck, Jennifer Lopez, si è espressa senza mezzi termini a riguardo.

È orribile. I suoi tatuaggi hanno sempre troppi colori, non dovrebbero essere così colorati. 

Collage di immagini del tatuaggio di Ben AffleckHDE!Online, Men's Health
Il tatuaggio di Ben Affleck

Inevitabilmente, anche Matt Damon, storico amico di Affleck, è stato chiamato a dire la propria sull'ingombrante disegno durante l'ospitata nel programma The Daily Show con Trevor Noah.

In molti erano in attesa di una condanna del tutt'altro che sobrio tatuaggio di Ben. Ma da Matt non è arrivata assolutamente... anzi, l'attore, in pieno stile Will Hunting, ha difeso la libera scelta dell'amico di vecchia data.

Non è compito di un uomo dire ad un altro uomo cosa può fare sulle propria schiena. Io lo sostengo, in tutta la sua espressione artistica.

Dopo aver difeso l'amico del cuore, Matt si è anche fatto scappare una risatina.

La difesa di Matt per l'amico Ben ha trovato il consenso nei fan della coppia di "buddy" del cinema americano, che seguono la coppia dagli esordi negli anni '90. Matt poi, sempre nello stesso programma, ha cambiato discorso e, stimolato da Trevor Noah, ha parlato approfonditamente dei suoi impegni a favore delle cause umanitarie e degli sforzi per fornire acqua potabile nelle comunità più povere e disagiate del mondo.

Voi che ne pensate? Ben Affleck avrebbe potuto scegliere qualcosa di più raffinato o ha fatto bene a scegliere quella fenice grande e coloratissima, se era quello che voleva?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.