FOX

Avengers: Infinity War, i character poster mettono in mostra i nuovi costumi degli eroi (e non solo)

Nuove immagini diffuse dai Marvel Studios ci forniscono un nuovo sguardo ravvicinato ai costumi di Iron Spider e Iron Man in Infinity War. Ma il web pensa anche al lato B degli eroi Marvel.

551 condivisioni 1 commento

Condividi

Gli eroi Marvel che affronteranno Thanos in Avengers: Infinity War si sono schierati in una nuova collezione di character poster.

Dai Vendicatori (già divisi in fazioni dopo gli eventi di Civil War) ai Guardiani della Galassia, 22 personaggi attirano su di sé l'attenzione del nuovo film dei fratelli Russo. Anche questa volta, l'avete indovinato, il grande assente della situazione è l'Hawkeye di Jeremy Renner. La sua mancanza è stato uno dei tre fattori più commentati all'arrivo online dei poster che potete ammirare nella gallery in testata. Gli altri due sono i fondoschiena in bella mostra di Chris Evans e Sebastian Stan, prevedibilmente super-commentati sui social, e le uniformi (anzi, le armature) di Iron Man e Spider-Man.

In realtà si è già parlato tantissimo dei nuovi look dei personaggi di Robert Downey Jr. e Tom Holland. Quest'ultimo dovrebbe adottare l'identità di Iron Spider, con tutto quel che ne consegue - incluse qualche zampina extra per le sue arrampicate. Ecco uno sguardo più da vicino al personaggio in Infinity War, in una concept art che ci dà un'idea piuttosto precisa di come Peter apparirà nel film:

Iron Spider in Avengers: Infinity WarHDMarvel Studios
Concept Art di Iron Spider per Infinity War

Nell'immagine, si notano piuttosto bene i punti da dove dovrebbero fuoriuscire le "zampe dorate" dell'armatura di Iron Spider, che rappresentano il cambiamento di maggior rilievo insieme ai web shooter presenti sui polsi.

I nuovi character poster, inoltre, mettono in risalto diverse similitudini del costume con la nuova armatura di Iron Man, che ha molte caratteristiche in comune con la famosa "Bleeding Edge amor" dei fumetti. Nei trailer di Infinity War l'abbiamo già vista riformarsi per rispondere alle esigenze di chi la indossa, una caratteristica che ha sollevato in molti fan l'idea che questa volta Tony Stark potrebbe essersi servito anche dell'aiuto della tecnologia wakandiana.

Ma sarà davvero così? Sappiamo che il terzo atto di Infinity War si consumerà proprio in Wakanda, dove Steve Rogers e i suoi alleati tenteranno di nascondere la Visione dalle mire di Thanos. Resta da vedere se il divario tra i Vendicatori si sanerà abbastanza (e abbastanza velocemente) da permettere ai geni tecnologici di Tony Stark e Shuri di incontrarsi.

La data di uscita di Avengers: Infinity War è fissata al 25 aprile nelle sale italiane, due giorni prima dell'arrivo nei cinema statunitensi. Qui, il film è già sulla buona strada per un debutto staordinario: oltre 200 milioni di dollari.

Vista l'ambiziosa mossa degli Studi Marvel, che riuniranno sul grande schermo oltre 70 personaggi in un evento-crossover senza precedenti (o quasi), il risultato non ci sorprende troppo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.