FOX

Black Panther fa storia, sarà il primo film a venire proiettato in Arabia Saudita dopo 35 anni senza cinema

di -

L'Arabia Saudita riapre le porte al cinema: il cinecomic Marvel Black Panther è il primo film selezionato che verrà proiettato il 18 aprile nella capitale Riyad dopo 35 anni dal bando delle sale cinematografiche.

Chadwick Boseman nei panni di Black Panther è pronto a debuttare nei cinema sauditi

168 condivisioni 1 commento

Condividi

Una svolta epocale per l'Arabia Saudita e per il cinecomic Marvel diretto da Ryan Coogler.

Dopo ben 35 anni, il paese arabo ha finalmente rimosso il divieto di avere sul proprio suolo delle sale cinematografiche. Come già annunciato da Disney e il suo partner di distribuzione in Medio Oriente, Film Italia, il primo lungometraggio che inaugurerà il ritorno del cinema in Arabia Saudita sarà Black Panther.

Il film, già campioni d'incassi in tutto il mondo, verrà proiettato nelle nuove sale del cinema AMC della capitale Riyad il prossimo 18 aprile 2018, segnando in questo modo un nuovo (e invidiatissimo) primato.

Il divieto di avere cinema in tutto in paese fu attuato nel 1983, quando le autorità dell'epoca decisero di adottare standard religiosi ultraconservatori dettati dagli islamisti.

Ma ora la situazione in Arabia Saudita sta cambiando in meglio, grazie al principe ereditario Mohammed bin Salman che attualmente guida le riforme del paese e che già lo scorso dicembre 2017 aveva annunciato di aver rimosso definitivamente il divieto della presenza di sale cinematografiche. Il principe, inoltre, ha dichiarato che non ci sarà segregazione di genere, quindi l’accesso al cinema sarà consentito sia agli uomini che alle donne.

La facciata esterna del primo cinema AMC della città di Riyad in Arabia SauditaHDArabian Business
La prima sala cinematografica AMC di Riyad, Arabia Saudita

"L'apertura dei cinema fungerà da catalizzatore per la crescita economica e la diversificazione dell'intero Paese", ha dichiarato Awwad bin Saleh Alawwad, il ministro della Cultura e dell'Informazione:

Creeremo più di 30mila posti di lavoro entro il 2030, quando l'Arabia Saudita aprirà almeno 300 sale cinematografiche con oltre 2mila schermi, sviluppando in questo modo il settore culturale e di intrattenimento del Regno.

AMC Entertainment, di proprietà del conglomerato cinese Dalian Wanda, prevede di aprire fino a 40 sale cinematografiche in Arabia Saudita entro cinque anni e fino a 100 sale entro il 2030. Con una popolazione di 32 milioni, il 70% dei quali ha meno di 30 anni ed è benestante, alcuni analisti si aspettano che il paese arabo possa produrre 1 miliardo di dollari di ricavi e figurare tra i primi 10 mercati al mondo per i ricavi del cinema.

AMC e Development and Investment Entertainment Company, che ha rilasciato la licenza ad AMC per operare in Arabia Saudita, hanno affermato che il loro obiettivo è quello di raggiungere una quota di mercato di circa il 50% dell'industria cinematografica saudita. Altre società che costruiranno sale per il cinema nel paese sono iPic, Empire, Vue, CJ CGV, Cinépolis&Dubai Vox Cinemas e Cinemacity.

Los Angeles: Adam Aron, CEO e Presidente di AMC e Awwad bin Saleh Alawwad, ministro della Cultura e dell'Informazione dell'Arabia Saudita, mostrano la prima licenza cinematografica per aprire e gestire i cinema in Arabia Saudita

Sembra strano pensare che un'interna generazione di sauditi si recherà al cinema per la prima volta nella loro vita. Dite che Black Panther riuscirà a conquistare anche loro?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.