FOX

Baarìa: il cast del film di Tornatore

di -

Il cast corale del film Baarìa è molto particolare, pieno di grandi professionisti del cinema italiano che interpretano piccoli ruoli. Ecco chi ha preso parte alla pellicola.

Una scena di Baaria

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Baarìa è un affresco storico-nostalgico tratteggiato nel 2009 da Giuseppe Tornatore come omaggio alla propria Sicilia e a 50 anni di storia del cosiddetto Secolo Breve, il Novecento. La trama abbraccia decenni di vita, di evoluzioni politiche e di trasformazioni sociali, nel contesto della cittadina di Bagheria.

Tre diverse generazioni, ripartite in una grande famiglia, attraversano eventi, avvenimenti ed epoche storiche come il Fascismo, il passaggio da Monarchia a Repubblica, le elezioni politiche, le correnti artistiche, l’infiltrazione di Cosa Nostra nel tessuto sociale, i problemi della classe proletaria, i movimenti culturali e subculturali, la presa di coscienza della trasformazione del Partito Comunista. Al centro della storia c’è Peppino, nato poverissimo e attratto fin dai primi anni di tra le schiere e le nuove leve del comunismo.

Girato tra la stessa Bagheria e la Tunisia, Baarìa è un film corale che presenta un’ampia schiera di giovani leve e affermati protagonisti italiani.

I due personaggi principali, Peppino e Mannina, all’epoca del film erano semiesordienti: sono interpretati da Francesco Scianna e Margareth Madè.

Il film è valso a Tornatore la candidatura ai Golden Globe (il premio poi è stato assegnato a Il nastro bianco).

Ecco una carrellata sul cast stellare della pellicola.

Francesco Scianna – Giuseppe Peppino Torrenuova

Una scena di Francesco Sciannaa in BaariaMedusa Film
Francesco Scianna è Peppino

Francesco Scianna interpreta il protagonista Peppino, figlio del pastore Cicco, di origini umilissime ma appassionato di letturatura epica e poemi cavallereschi. A causa delle difficili condizioni della sua famiglia, Peppino è costretto a lavorare fin da piccolo come bracciante, subendo soprusi e maltrattamenti. Cresciuto, dopo la Seconda Guerra Mondiale, il giovane s’innamorerà di Maria Anna detta Mannina, contro il volere dei genitori di lei, che avrebbero desiderato un uomo più benestante.

Ma in seguito, dopo la guerra, la sua vita subirà una duplice svolta: l’acquisto fortunato di alcuni bovini (grazie a un furto compiuto con altri compaesani durante il caos della caduta del Fascismo) che risolleveranno le sorti della sua famiglia e l’iscrizione al Partito Comunista, che diventerà per lui un obiettivo di vita.

Francesco Scianna, palermitano classe 1982, ha cominciato presto a recitare sui palcoscenici teatrali. L’esordio sul grande schermo è avvenuto nel 2002, quando aveva solo 20 anni, ne Il più bel giorno della mia vita, di Cristina Comencini. All’epoca Francesco studiava all’Accademia di Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma.

Dopo Baarìa l’abbiamo visto in Vallanzasca - Gli angeli del male, Come il vento, Allacciate le cinture, Latin Lover e Una storia sbagliata. Ha preso parte anche al remake di Ben Hur, diretto da Timur Bekmambetov e dal 15 marzo 2018 è nelle sale con Maria Maddalena.

Margareth Madè – Mannina Scalìa

Margarth Madé  è Mannina in una scena di BaariaHDMedusa Film
Margarth Madé è Mannina

Classe 1982, nata a Paternò con il nome di Margareth Tamara Maccarrone, la Madè ha esordito come modella ma ha poi intrapreso la carriera di attrice. Nel film Baarìa interpreta Mannina Scalìa, il grande amore di Peppino. Ostacolati dai genitori di lei per l’estrazione sociale troppo umile del ragazzo e per la sua militanza nel Partito Comunista, i due optano per una “fuitina” nel cuore della campagna, sotto un tetto che non li protegge neanche dalla pioggia.

Come sua madre, nonostante l'amore sincero per Peppino, inseguirà tutta la vita il sogno di elevarsi socialmente.

Dopo Baarìa abbiamo visto la Madè in Una donna per la vita, …e fuori nevica e in Andròn: The Black Labyrinth, oltre che in alcune fiction televisive. L’attrice è sposata con l’attore Giuseppe Zeno.

Lina Sastri – Tana

Una scena di Baaria con Lina Sastri e Nicole GrimaudoMedusa Film
Lina Sastri è Tana, Nicole Grimaudo sua figlia Sarina

Lina Sastri interpreta un duplice ruolo velato di magia: è sia Tana, la nonna di Mannina che muore mentre la ragazza aspetta il suo primogenito, sia una mendicante dalle sembianze identiche alla defunta, tanto da lasciare senza parole la sua famiglia e stringere con i parenti di Tana un rapporto affettuoso.

Tana era rimasta presto vedova perché il marito era stato ucciso dalla mafia e, in seguito, ha attraversato momenti di grande povertà, tanto da trasmettere alla figlia e alla nipote il desiderio di un riscatto dal punto di vista sociale.

Nata a Napoli, la Sastri ha esordito nel cinema negli anni ’70, collaborando con Nanni Loy e Pasquale Squitieri. Ama cantare, conosce bene la canzone napoletana e ha inciso dei dischi, uno dei quali con Gigi D’Alessio. Nel 2011 Giorgio Napolitano le ha conferito il titolo di commendatore al merito. Di recente l’abbiamo vista sul grande schermo con i film Passione di John Turtrurro, To Rome with Love di Woody Allen e Napoli Velata di Ferzan Ozpetek, mentre in TV è apparsa in numerose fiction e miniserie, ultima delle quali Il bello delle donne… alcuni anni dopo.

Nicole Grimaudo – Sarina da giovane

La giovane Sarina, figlia di Tana e mamma di Mannina, è interpretata da Nicole Grimaudo. Sposata con Luigi Scalìa, ha tentato di manovrare l’unione della figlia Mannina con un uomo facoltoso, ma inutilmente.

Nata a Caltagirone nel 1980, l’attrice esordisce giovanissima a Non è la rai, per poi prendere parte a film e fiction italiane. Gli ultimi progetti in cui l’abbiamo vista sono stati Immaturi – la serie e, per il grande schermo, Le leggi del desiderio.

Angela Molina – Sarina da adulta

Una scena di Baaria con Angela MolinaMedusa Film
Angela Molina è Sarina adulta

Spagnola, Angela Molina ha preso parte a quasi 50 film. In Baarìa interpreta Sarina da adulta e con Tornatore ha lavorato anche ne La sconosciuta, nel 2006. Nata in una famiglia di artisti, aveva intrapreso anche la carriera circense ma al pubblico del cinema d’essai è nota soprattutto per aver esordito nell’ultimo film di Luis Buñuel. Quell'oscuro oggetto del desiderio. Ha lavorato poi in produzioni spagnole, francesi e italiane, di genere diverso. Ricordiamo il ruolo della Strega Bianca in Fantaghirò, per Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti di Lina Wertmuller, per Gli abbracci spezzati di Pedro Almodovar.

Salvatore Ficarra – Nino Castelnuovo

Una scena di Baaria con Scianna e FicarraMedusa Film
Ficarra è Nino

Ficarra, noto come comico e co-conduttore di Striscia la notizia, nel film di Tornatore interpreta Nino. Nato a Palermo, ha esordito come cabarettista e animatore dei villaggi turistici. Proprio in un villaggio, nel 1993, ha conosciuto Valentino Picone, con cui ha formato il celebre duo. La coppia ha esordito sul grande schermo con Nati stanchi, nel 2002, mentre il loro ultimo film è stato L’ora legale.

Valentino Picone – Luigi Scalìa

Anche Picone è stato inserito nel cast di Baarìa, nel ruolo di Luigi Scalìa, papà di Mannina. Classe 1971, nato a Palermo, è stato alunno di padre Pino Puglisi (assassinato da Cosa Nostra). Dopo la laurea in Giurisprudenza ha deciso di dedicarsi al cinema e agli sketch comici insieme a Ficarra, con cui ha condotto anche Striscia la notizia.

Raoul Bova – Giornalista

Raoul Bova in una scena di BaarìaMedusa Film
Raoul Bova è un giornalista

In Baarìa appare anche Raoul Bova, celebre attore e sex symbol italiano, nei panni di un giornalista romano.

Bova ha esordito come nuotatore, ma giovanissimo si è reso conto di non avere di fronte a sé una brillante carriera e ha optato per la recitazione, iniziando nel 1992 con Mutande pazze. Il grande pubblico però lo ricorda per il film TV cult Piccolo grande amore, in cui Bova aveva il ruolo di un maestro di surf che s’innamorava di una principessa in incognito. La sua carriera è decollata molto rapidamente e Bova ha collezionato una serie di film e fiction sul curriculum di genere poliziesco, thriller, drammatico o commedia. Gli ultimi lavori a cui ha partecipato sono stati Tutte le strade portano a Roma, Ultimo 5 e I Medici. Dopo la fine del matrimonio con Chiara Giordano, si è legato all’attrice e modella spagnola Rocío Muñoz Morales, da cui ha avuto la figlia Luna (oltre ad Alessandro Leon e Francesco, che risalgono al primo matrimonio).

Aldo Baglio - Affarista

Aldo (del trio Aldo, Giovanni e Giacomo) nel film Baarìa ha un piccolo ruolo e interpreta un affarista senza scupoli. Il comico nato a Palermo ha conosciuto Giovanni Storti all’inizio degli anni ’80 e Giacomo Poretti nel 1985. I tre hanno creato poi il gruppo comico Aldo Giovanni e Giacomo. Nel 2017, secondo indiscrezioni, il trio si sarebbe sciolto: Aldo sta lavorando a un film solista, prodotto da Medusa.

Paolo Briguglia – Maestro di catechismo

Del cast fa parte anche Paolo Briguglia, attore nato a Palermo nel 1974, che interpreta il ruolo del maestro di catechismo. Briguglia dopo la maturità classica si è iscritto all'Accademia nazionale d'arte drammatica "Silvio D'Amico" di Roma e si è dedicato alla carriera teatrale. Lo abbiamo visto in diversi film, come I cento passi, E!Alamein – La linea del fuoco, Paz!, Buongiorno, notte, Ma quando arrivano le ragazze?, La terra, Basilicata Coast to Coast, Workers – Pronti a tutto. Ha lavorato con registi come Marco Tullio Giordana, Sergio Rubini, Pupi Avati e lo stesso Tornatore.

Laura Chiatti – Studentessa

Una scena di Baarìa con Laura Chiatti e Luigi Lo CascioHDMedusa Film
Laura Chiatti è una studentessa e Lo Lascio un uomo con la sindrome di Down

Laura Chiatti appare nel film Baarìa nei panni di una studentessa durante una contestazione del ‘68. L’attrice e modella umbra ha esordito giovanissima, nel 1996, vincendo il concorso di bellezza Miss Teenager. In seguito ha partecipato a numerosi progetti per il grande e piccolo schermo: L’amico di famiglia di Sorrentino, Ho voglia di te, Iago, Io, loro e Lara, Romanzo di una strage, Manuale d’amore 3 ma anche Somewhere, di Sofia Coppola e, più di recente, Il peggior Natale della mia vita, Io che amo solo te, Il professor Cenerentolo e La cena di Natale. Dal luglio 2014 è sposata con il collega Marco Bocci, con cui ha avuto due figli.

Giorgio Faletti – Corteccia

Del cast fa parte anche il compianto Giorgio Faletti, nel ruolo di Corteccia. L’attore, comico, scrittore e cantautore è nato ad Asti e si è occupato di cabaret, di musica e di letteratura. Ricordiamo innumerevoli numeri comici, interpretazioni sul grande e piccolo schermo (come il terribile professor Martinelli in Notte prima degli esami), un secondo posto a Sanremo e diversi romanzi thriller come Io uccido o Niente di vero tranne gli occhi.

Beppe Fiorello – Venditore di dollari

Nel film corale di Tornatore c’è un posto anche per Beppe Fiorello, che interpreta un venditore di dollari onnipresente, dopo lo sbarco degli Alleati, al centro di Bagheria. Nato a Catania e fratello minore del celebre Rosario, Beppe è attore e produttore cinematografico. In Baarìa ha un piccolo ruolo, ma lo abbiamo visto in numerosi progetti per il grande o piccolo schermo, come Il talento di Mr. Ripley, C’era un cinese in Coma, Benvenuto Presidente, L’oro di Scampia o Chi m’ha visto. Per la TV ha partecipato di recente a Volare - La grande storia di Domenico Modugno, L'angelo di Sarajevo, Io non mi arrendo e I fantasmi di Portopalo.

Tornatore dirige gli attori in BaariaHDMedusa Film
Uno dei primi incontri tra i protagonisti

Donatella Finocchiaro – Merciaia

La merciaia del paese, che ha fornito spesso Peppino di nastri per le sue manifestazioni, è interpretata da Donatella Finocchiaro.

Catanese, la Finocchiaro si è laureata in Giurisprudenza e, durante la pratica, ha scoperto la sua grande passione per il teatro. Ha frequentato il Teatro Stabile di Catania e, gradualmente, si è dedicata a questo nuovo mondo. Ha esordito in Angela, di Roberta Torre, nel 2001. Da allora l’abbiamo vista in diverse pellicole (dirette da registi più o meno noti) come Se devo essere sincera, Non prendere impegni stasera, Il regista di matrimoni, Manuale d’amore 3, Galantuomini, Terraferma, To Rome With Love, War Story, Tutto quello che vuoi.

Corrado Fortuna – Renato Guttuso

Corrado Fortuna interpreta nella pellicola il celebre pittore Renato Guttuso, nato proprio a Bagheria. Fortuna, di Palermo, ha esordito nel 2002 con My Name Is Tanino di Paolo Virzì. Lo abbiamo visto anche in Perduto amor, Caterina va in città, Il mattino ha l’oro in bocca, Si può fare l’amore vestiti?, Amiche da morire, Scusate se esisto. In TV lo abbiamo apprezzato in Tutti pazzi per amore  e Questo nostro amore 80. Fortuna ha scritto anche due libri: Un giorno sarai un posto bellissimo e L’amore capovolto. 

La famiglia protagonista di BaariaHDMedusa Film
La famiglia protagonista di Baarìa

Nel film vediamo anche:

- Leo Gullotta nei panni di un compagno comunista

- Luigi Lo Cascio nel ruolo di un giovane con la sindrome di Down

- Monica Bellucci nel ruolo della passionale fidanzata di un muratore

- Michele Placido in quello di un esponente del PCI

- Enrico Salimbeni nei panni di Alberto Lattuada

- Alessandro Di Carlo in quelli di Alberto Sordi

- Enrico Lo Verso nel ruolo di un bracciante di Bagheria

- Gabriele Lavia che interpreta il capo delle commissioni d’esame

Che ne pensate? Vi piace questo appassionante ritratto dell'Italia del Novecento?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.