FoxCrime

Un'intelligenza artificiale è candidata alle elezioni in Giappone

di -

I cittadini giapponesi di Tama potrebbero eleggere il primo sindaco non umano della storia: uno dei candidati alle prossime elezioni è un robot.

Intelligenza artificiale candidata in Giappone

200 condivisioni 0 commenti

Condividi

I cittadini di Tama sono i primi a dover scegliere tra un sindaco in carne e ossa e un sindaco robotico. A metterli di fronte alla scelta rivoluzionaria è il candidato 44enne Michihito Matsuda, autore di una campagna elettorale con manifesti e camion pubblicitari che mostrano il volto di un robot.

In realtà, in Giappone sono piuttosto abituati a campagne sui generis che tentano di cavalcare l’onda degli interessi dei cittadini. Nel 2016, il candidato Satoshi Shima provò a guadagnarsi il favore degli elettori realizzando dei manifesti con un gigantesco gatto bianco. Ed è ormai noto quanto i giapponesi adorino i gatti!

Questa volta, Michihito si è spinto più in là dei gatti di Shima e sta tentando di seguire la trasformazione in atto nel paese, sempre più interessato all’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Lui stesso ha dichiarato su Twitter:

Per la prima volta al mondo, un’intelligenza artificiale si presenterà alle elezioni e cambierà la vita di Tama. Con l’elezione di un sindaco IA avremo una politica imparziale e equilibrata. Implementeremo le politiche del futuro, accumuleremo informazioni e esperienza e guideremo la prossima generazione.

Forse, Michihito ha ragione e la politica avrebbe bisogno di robot che non si lascino influenzare da interessi e emozioni personali.

In realtà, non si tratta del primo esperimento di un robot in politica. La Nuova Zelanda sta mettendo a punto SAM. La Victoria University di Wellington e due organizzazioni neozelandesi hanno creato un robot che potrebbe rivoluzionare il modo di fare politica. SAM, infatti, intavola delle discussioni politiche con i cittadini. L’intento degli sviluppatori è quello di creare un programma politico nato dall’interazione diretta con gli elettori.

Quali sono i vantaggi per i neozelandesi? SAM è un politico che ascolta tutti, ovunque e in qualsiasi momento, SAM non dimentica nessuna informazione ricevuta, SAM è capace di colmare il divario esistente tra ciò che i politici promettono e cioè che i politici mettono in pratica. Questi sono solo alcuni dei vantaggi elencati nella pagina ufficiale di SAM, in cui si può iniziare subito una conversazione con lui!

E voi cosa ne pensate di un politico robot? Potrebbe essere una soluzione anche per la nostra nazione?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.