FOX

[Spoiler!]

Fury, la trama e le curiosità del film di guerra con Brad Pitt

di -

Brad Pitt guida un manipolo di soldati dall'interno di un M4 Sherman in Fury, war movie diretto da David Ayer.

Brad Pitt nel poster ufficiale di Fury

556 condivisioni 1 commento

Condividi

"La guerra crea gli eroi, la storia li trasforma in leggende". Recita così la tagline di Fury, war movie della nuova generazione che filma la guerra dalla torretta di un M4 Sherman, il carro armato di sicuro affidamento in forza all'US Army durante la Seconda Guerra Mondiale.

Se già lo splendido Lebanon aveva offerto una soggettiva claustrofobica della guerra, osservata dall'interno angusto e metallico di un tank, il film diretto da David Ayer eleva il mezzo corazzato a vero e proprio protagonista, rifugio (quasi) impenetrabile di un manipolo di soldati della "Hell on Wheels", la 2ª Divisione corazzata dell'Esercito degli Stati Uniti d'America.

Nell'avvincente e crudo film bellico compaiono Brad Pitt (è il protagonista, un sergente che tutti conoscono come "Wardaddy"), Logan Lerman (la recluta Norman Ellison), Shia LaBeouf (l'addetto al cannone Boyd "Bibbia" Swan), Michael Peña (il caporale "Gordo" Garcia) e Jon Bernthal (il soldato Grady Travis).

La guerra agli sgoccioli: la trama di Fury

Aprile '45. Le forze alleate sono già penetrate nella Germania hitleriana. A bordo di un carro armato Sherman M4A3E8 (nome di battaglia: Fury) impartisce ordini il sergente Don "Wardaddy" Collier della 2ª Divisione corazzata, al quale viene assegnata la giovane recluta Norman Ellison, un ragazzo arruolato solo da otto settimane come dattilografo, privo di qualsiasi esperienza in prima linea. Il nuovo arrivato è visto dal gruppo come un buono a nulla inaffidabile.

Successivamente il plotone corazzato viene inviato a dare supporto all'unità del capitano Waggoner. Durante la marcia la colonna è preda di un'imboscata nazista. I nemici, armati di lanciagranate Panzerfaust, attaccano all'impazzata. Si tratta per lo più di bambini soldato, che Ellison sottovaluta consentendo loro di infliggere copiose perdite tra gli Alleati.

Inevitabile, arriva la sfuriata del sergente Wardaddy, che costringe l'inesperto carrista a giustiziare con un revolver un prigioniero tedesco. L'episodio sciocca Ellison ma allo stesso tempo lo svezza all'orrore della guerra, tant'è che il giorno successivo si distingue in battaglia. In seguito ad alcuni momenti di tensione sopraggiunti tra i commilitoni, dall'Alto Comando viene impartito un nuovo ordine: guidare un plotone di quattro Sherman a presidio di un crocevia strategico. 

I protagonisti di FuryHDLucky Red

Attenzione! Possibili spoiler!

Nel corso della marcia, però, i quattro Sherman s'imbattono in un carro armato pesante Panzer VI Tiger I mimetizzato, che fa piazza pulita de cingolati alleati. Solamente Fury riesce a sfuggire al Tiger, riuscendo ad aggirarlo e neutralizzarlo. Esausto, il gruppo si concede un breve riposo e, una volta ripresa la marcia, i cinque riprendono il viaggio e raggiungono l'incrocio: qui il carro armato si pianta su una mina che lo immobilizza.

Mentre valuta l'entità dei danni, Collier invia la nuova recluta in perlustrazione su un'altura boscosa poco distante allo scopo di tenere sotto controllo la zona. Il giovane torna di corsa poco dopo, avvertendo gli altri della presenza in zona di un battaglione di Waffen-SS. L'equipaggio medita di abbandonare il carro e fuggire, ma Collier decide di restare, lasciando però il resto del gruppo libero di andarsene.

Nonostante la strenua resistenza, appare chiaro che la superiorità numerica tedesca è schiacciante e i carristi vengono colpiti a morte dai nemici. A salvarsi è solo la giovane recluta, al quale il sergente gravemente ferito (verrà ucciso subito dopo dall'esplosione di alcune bombe a mano) intima di mettersi in salvo. 

Le curiosità su Fury

Durante le riprese Brad Pitt e Shia LaBeouf sono venuti quasi alle mani con Scott Eastwood a causa di un malinteso. L'attore di Pacific Rim: La Rivolta aveva assunto un comportamento richiesto dalla sceneggiatura, del quale Pitt e LaBeouf erano ignari.

David Ayer ha preteso che il cast si sottoponesse, prima del ciak, ad un duro addestramento militare conclusosi con una prova (superata) di guida di un vero carro armato della Seconda Guerra Mondiale. Pitt, nonostante avesse da poco superato i 50 anni di età, ha sostenuto tutte le prove richieste durante il training.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.