FOX

Tornado colpisce il North Carolina, ma questo ragazzo continua a giocare a Fortnite

di - | aggiornato

Un gamer continua a giocare a Fortnite mentre un tornado si abbatte sulla sua casa e sull'intero North Carolina. E la sua storia diventa subito virale.

Azione intensa in Fortnite

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Di strani casi legati al mondo dei videogiochi ne abbiamo visti tantissimi su queste pagine. Vere e proprie ''stranger things'' ora divertenti, ora stranamente grottesche. 

Vi abbiamo ad esempio raccontanto delle cartucce NES cariche di droga, o del simpatico incontro tra Super Mario Odyssey e il criminale Grand Theft Auto, o ancora della più grande collezione al mondo a tema The Legend of Zelda. C'è poi chi, per amore del videoludo, è anche disposto a rischiare la pelle.

È quello che è successo a Anton Williams, appassionato di Fortnite, lo sparatutto online realizzato da Epic Games per PC e console, e recentemente approdato anche su dispositivi mobile. Mentre un violento tornando si abbatteva sul North Carolina, ribaltando alberi, sradicando tetti e distruggendo veicoli sul suo cammino, questo gamer non si è infatti scomposto, continuando a giocare al suo titolo preferito del momento. 

Se la furia della natura ha costretto il Governo a richiedere lo stato di emergenza, il coraggioso - o imprudente - Anton ha invece deciso di non abbandonare il match in corso, per non deludere i suoi compagni di clan. Il racconto arriva dalla viva voce del suo protagonista, intervistato da WXII 12 News:

Ero seduto a casa e giocavo a Fortnite, e all'improvviso ho sentito un sacco di rumore. Ho guardato fuori dalla finestra e ho visto che il soffitto della casa di fronte a me stava venendo via, ma mi sono seduto nuovamente perché restavano solo un paio di altre persone nel mio match, e sai, stavo cercando di finire la partita.

Solo quando la situazione si è fatta visibilmente critica, Williams ha deciso di mettersi al sicuro, e di tutelare allo stesso tempo la sua famiglia:

Ma poi ha iniziato a peggiorare, ho iniziato a vedere i pali della luce cadere giù, così ho detto a mia sorella e mia nipote di nascondersi nel bagno.

Alla domanda su quali fossero i suoi pensieri mentre era rintanato nel bagno, il videogiocatore ha risposto:

Onestamente, stavo semplicemente pensando al gioco, ma speravo anche che tutti quelli intorno a me stessero bene.

Fortunatamente sia Anton Williams che la sua famiglia stanno bene, ma risulta evidente che dovrebbe ridimensionare il suo attaccamento a Fortnite. Non trovate anche voi?

Via | PCGamer

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.