FOX

[Spoiler!]

Chi muore in Avengers: Infinity War? Le vittime di Thanos (e perché è andata così)

di - | aggiornato

Ciò che accade nel corso di Avengers: Infinity War avrà ripercussioni sugli appuntamenti futuri dei Marvel Studios.

Josh Brolin è Thanos in Avengers: Infinity War

1k condivisioni 24 commenti

Condividi

Li abbiamo accusati per anni di troppo buonismo e di esasperata ricerca dell'happy ending. I Marvel Studios hanno incassato le critiche, trastullandosi con i risultati del box office, forti di una schiera di seguaci che, per esasperata devozione, ha scalzato dal podio i nolaniani più accaniti puntando dritto ai primatisti del fandom, ovvero i fan di Star Wars (i quali sacrificherebbero le proprie madri pur di salvare Jedi e soci).

Gli studios sono quindi passati al contrattacco, lasciando di stucco gli haters e i dirimpettai DC con un film - Avengers: Infinity War - che vira netto sul drammatico, pur riservando il consueto spazio a gag esilaranti e battute spassose.

Era impensabile che l'entrata in scena di Thanos, il Titano Folle impersonato da Josh Brolin, non avrebbe avuto pesanti ripercussioni sull'universo cinematografico della Casa delle Idee. I Vendicatori (e non solo) hanno fatto i conti nel film con lo smisurato potere di un nemico già forte di suo, in possesso pure del Guanto in cui via via riunisce le Gemme dell'Infinito. È attorno ad una caccia, quindi, che Infinity War lega i destini di Avengers, Guardiani e Thanos. Una caccia al potere decisionale su vita o morte nell'universo.

In questo articolo di approfondimento a tema Infinity War (QUI trovate la recensione spoiler free del cinecomic) parleremo di ciò di cui si vocifera da mesi: la probabile morte di uno o più personaggi del Marvel Cinematic Universe. Per questo vi avvertiamo d'ora in avanti della presenza di spoiler. Chi non ha ancora visto il film dei fratelli Antony e Joe Russo farebbe bene ad abbandonare la lettura.

Attenzione! Possibili spoiler!

Avengers: Infinity War, ecco chi muore nel film

Nemmeno i più critici stavolta potranno fare a meno di constatare come i Marvel Studios si siano impegnati a realizzare il loro film più dark, un continuo manifestarsi di accadimenti shock difficili da metabolizzare nell'immediato.

Proprio come in un war movie di stampo classico, si registra una sequela di caduti sul campo. Sacrifici, resistenza, scontri fatali: i Vendicatori appaiono impotenti dinanzi ad un villain dissennato, intenzionato a riunire le Gemme nel Guanto per sterminare buona parte della vita nell'universo, bisognoso - a suo dire - di un nuovo equilibrio che ne assicuri la sopravvivenza.

A sorpresa, però, le prime vittime di Thanos non sono gli Avengers ma... gli asgardiani. Vediamo insieme chi.

Tom Hiddleston è Loki in Avengers: Infinity WarHDMarvel Studios

Heimdall e Loki, bye bye

Avevamo intuito, a partire dalla scena post-credit di Thor: Ragnarok, che i primi perseguitati da Thanos sarebbero stati gli asgardiani in viaggio verso il pianeta Terra (in realtà, nel corso del film, scopriamo dalle parole del Titano che Xandar è stata già messa a ferro e fuoco e l'Orb recuperato).

Nell'incipit di Infinity War veniamo catapultati nel bel mezzo dell'azione. Una scia di cadaveri e asgardiani agonizzanti lascia intuire cosa sia accaduto. Osserviamo Thor ferito ed esausto soccombere a Thanos e ai suoi lacchè dell'Ordine Nero. In scena appaiono anche Loki ed Heimdall, anch'egli moribondo. Il Dio degli Inganni prova a beffare il Titano, che per tutta risposta minaccia di uccidere Thor, facendosi così consegnare il Tesseract, nonostante un tentativo da parte di Hulk di sconfiggere il potente nemico.

Il Golia Verde è salvato in extremis proprio da Heimdall, il quale riesce ad aprire un corridoio spaziale e spedire uno scioccato Hulk sulla Terra. Subito dopo, il Guardiano di Asgard viene trafitto da Thanos sotto lo sguardo impotente di Thor. È l'alter ego di Idris Elba, dunque, la prima vittima (importante) di Thanos, seguito a breve distanza proprio da Loki. Il personaggio di Tom Hiddleston tenta un'ultima mossa disperata ma viene sopraffatto dal Titano Pazzo, che gli spezza il collo.

Il sacrificio di Gamora

La terza dipartita eccellente di Avengers: Infinity War è quella di Gamora, l'ex assassina dei Guardiani della Galassia il cui legame con Thanos rappresenta uno dei punti di maggior forza del cinecomic dei Russo. Alcuni flashback fanno luce sul passato dei due - viene immortalato il momento in cui la "piccola" Gamora scampa al genocidio, venendo rapita proprio dall'aguzzino Titano - e lo spessore del villain deve molto al focus su quel rapporto morboso e deviato "padre/figlia adottiva" qual è la relazione fra il personaggio di Zoe Saldana e quello di Brolin.

Thanos è molto legato alla sua figliastra. Eppure non esita a sacrificarla, lanciandola da un dirupo per ottenere la penultima Gemma - quella dell'Anima - che gli occorre per portare a termine la propria missione. 

La fine dell'universo Marvel?

C'è un momento, in Infinity War, in cui si rimane attoniti: Iron Man viene trafitto da Thanos. Una ferita grave ma che per fortuna non causa la morte di Stark (nonostante il personaggio di Robert Downey Jr. sia uno dei più papabili all'addio all'universo Marvel).

Dopo un susseguirsi di lotte e scontri si giunge al finale sconvolgente, con Thor che, nonostante riesca a sopraffare il Titano Pazzo, non evita che questi schiocchi le dita, ponendo fine a metà della vita nell'universo. Uno ad uno, vediamo dissolversi Avengers & Co. a partire dal Soldato d'Inverno e Spider-Man (uno dei momenti più toccanti del film, con Peter Parker che supplica Stark di "non farlo morire"). La sopravvivenza dipende unicamente dal caso; l'azione di Thanos ha ripercussione anche sui protagonisti della scena post-credit del film.

La lista completa di morti e sopravvissuti

Ecco la lista aggiornata alle ultime dichiarazioni dei fratelli Russo di tutti coloro che sono scomparsi:

  • Heimdall
  • Loki
  • Gamora
  • Visione
  • Black Panther
  • Spider-Man
  • Doctor Strange
  • Winter Soldier
  • Falcon
  • Scarlet Witch
  • Star Lord
  • Groot
  • Drax
  • Mantis
  • Nick Fury (scena dopo i titoli di coda)
  • Maria Hill (scena dopo i titoli di coda)
  • Lady Sif (off-screen)
  • Il Loki interpretato da Matt Damon (off-screen)
  • Betty Ross (off-screen)

A rimanere in piedi, tra gli altri, sono Tony Stark, Captain America, Thor e Vedova Nera. Spetterà a loro lanciare la controffensiva dei Vendicatori in Avengers 4. È ovvio che le morti di Infinity War - o, almeno, molte di esse - non vanno interpretate come definitive (chi ha esperienza con i fumetti sa bene che i supereroi risorgono meglio di Gesù), in primis perché le Gemme dell'Infinito sono in grado di manipolare dimensioni, tempo e anime. Inoltre vi è una ragione molto più semplice per non disperarsi troppo per i momentanei addii degli amati beniamini: molti degli attori Marvel saranno sotto contratto ancora a lungo...

Tra i personaggi confermati in vita dai fratelli Russo, abbiamo comunque anche Howard il Papero, Zia May, Valchiria (fuggita insieme ad alcuni asgardiani), e Nakia, occupata in missione. Troppo spoiler per essere rivelato, sempre a detta dei registi è invece il destino di Jane Foster, Shuri, Ned (l'amico di Peter), Korg e Miek.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.