FOX

[Spoiler!]

Avengers: Infinity War, i fratelli Russo parlano del finale del film

di -

I fratelli Russo, registi del recente Avengers: Infinity War, hanno parlato delle scelte etiche che hanno portato allo sconcertante finale del terzo capitolo cinematografico dedicato ai Vendicatori.

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Attenzione! Possibili spoiler!

Avengers: Infinity War, uscito da pochi giorni nelle sale italiane, ha visto i registi Anthony e Joe Russo (assieme agli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely) proporre un finale decisamente sconvolgente, profondamente emotivo e che cambierà per sempre le sorti del MCU, avendo fatto uscire di scena personaggi come Spider-Man, Black Panther e Doctor Strange.

Ora i fratelli Russo hanno parlato a Variety del finale e della reazione dei fan.

Quando abbiamo iniziato a lavorare con Marvel su Winter Soldier, volevamo dare una svolta così radicale rispetto al primo film [Captain America - Il primo Vendicatore, n.d.R.]. Abbiamo detto, 'Il personaggio sta andando avanti nel tempo. L'interpretazione a cui siamo interessati è molto più moderna di quello che hai fatto nell'ultimo film', così abbiamo detto: Ottimo. Facciamolo. Vediamo cosa succede. Quindi i nostri sono sempre stati personaggi a rischio... Se guardate tutti i film che abbiamo fatto per Marvel, ci sono enormi eventi che cambiano le cose alla fine. Siamo interessati a superare i limiti e spingere la storia in avanti in modi inaspettati, sorprendendo il pubblico il più possibile.

Thanos ha davvero cambiato le sorti di ogni cosaHDMarvel Studios
Thanos impera

Sempre Joe Russo ha aggiunto, poco dopo:

Abbiamo avuto una o due esperienze nelle prime fasi della nostra carriera in cui non abbiamo azzardato nulla, imparando una lezione molto dura: quando provi a prevedere ciò che il pubblico vuole, farai fiasco. Quando ti impegni per la storia che vuoi raccontare, tendi ad avere un impatto molto più incisivo sul pubblico... Il pubblico può dirti che ama il gelato al cioccolato, ma se glielo dai ogni giorno, ci si abitueranno molto velocemente. Devi stare sempre un passo avanti a loro.

Anthony ha poi aggiunto che quando hai a che fare con personaggi potenti come i Vendicatori, questi non diventano davvero interessanti fino a quando non tocchi la loro vulnerabilità.

A meno che tu non abbia una vera posta in gioco, sei un po' limitato in termini di impatto emotivo che una storia può avere su di te. Devi far sì che i personaggi abbiano la sensazione di avere qualcosa da perdere, così che anche il pubblico si senta come se avesse qualcosa da perdere. Quello che stiamo cercando nella narrazione o nell'arte è la catarsi emotiva. E questo non significa semplicemente ottenere quello che vuoi. È un'esperienza emotiva che ti fa emozionare ed eccitare ad un certo livello.

Tuttavia, la fan base potrebbe sentirsi in qualche modo offesa da ciò che è accaduto nell'epilogo di Infinity War, essendoci ancora molte cose da raccontare circa lo Spider-Man di Tom Holland e il re del Wakanda interpretato da Chadwick Boseman, inclusi i rispettivi sequel.

Vi dirò: c'è un reale impegno per la posta in gioco finale. Sì, questo è un mondo fantastico, e sì, cose straordinarie possono accadere in un mondo fantastico, ma per sì che avvengano bisogna pagare un costo incredibilmente alto. Per noi, ci saranno sempre cose da dire film dopo film, cosa che accadrà anche con il prossimo Avengers 4.

E sui futuri personaggi che abbandoneranno, la risposta dei registi è un secco "aspettate e vedrete".

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.