FOX

Robin Williams e la lotta contro la demenza: le rivelazioni di una nuova biografia

di -

Una nuova biografia su Robin Williams fa luce sui giorni precedenti alla morte e le possibili cause del suicidio: all'attore era stata diagnosticata una grave malattia neurodegenerativa.

Robin Williams in primo piano Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

È ancora fresco, nel pubblico, il trauma della morte di Robin Williams, avvenuta per suicidio nel 2014. A distanza di 4 anni, il 18 maggio 2018 esce nelle librerie una nuova biografia - Robin, di Dave Itzkoff edita da Henry Holt & Co. Il libro svela che l'attore soffriva di una forma aggressiva di demenza che lo avrebbe portato ad accusare sintomi terribili e che, alla fine, l'avrebbe condotto alla morte.

Robin Williams soffriva di demenza

Robin Williams con un premio in manoHDGetty Images
Il pluripremiato Robin Williams

Come riporta Deadline, inizialmente a Williams - dati alcuni disturbi - era stato diagnosticato il morbo di Parkinson. Poi i medici si sono accorti che in realtà i suoi sintomi erano riconducibili a qualcosa di diverso.

In seguito ad altri accertamenti, a Williams era stata diagnosticata la demenza a corpi di Lewy, una patologia neurodegenerativa simile, per alcune manifestazioni, al morbo di Parkinson. Si tratta del secondo tipo di malattia di demenza progressiva più diffuso dopo l'Alzheimer: colpisce la memoria, le emozioni, i movimenti del corpo.

Gli ultimi giorni di Robin Williams

Robin Williams in primo pianoHDGetty Images
Robin Williams soffriva di una grave demenza

Gli ultimi giorni della star furono molto penosi e la nuova biografia ha gettato luce sulle drammatiche condizioni psicofisiche di Williams prima che commettesse il gesto più disperato.

Nel libro sono presenti le dichiarazioni di una truccatrice, Cheri Minns, che ha visto e frequentato l'attore nei suoi ultimi giorni di vita sul set di Notte al museo - Il segreto del faraone.

Alla fine di ogni giornata di lavoro singhiozzava tra le mie braccia. È stato orribile, orribile!

La make-up artist aveva consigliato a Williams di tornare al cabaret per lottare contro il suo stato depressivo. Ma lui non lo riteneva possibile.

Ha pianto e ha detto: 'Non posso, Cheri. Non so più come fare. Non so come essere divertente'.

Copertina Biografia Robin WilliamsHenry Holt & Co
La biografia di Robin Williams di Dave Itzkoff

Con la diagnosi iniziale di Parkinson, i medici avevano detto a Williams che avrebbe avuto davanti almeno 10 anni di vita più o meno in salute. L'attore si era rivolto a un centro specifico di riabilitazione per imparare a gestire la malattia. Ma la demenza a corpi di Lewy, purtroppo, non si è rivelata altrettanto gestibile e l'attore, provato dal proprio grave malessere, ha deciso di togliersi la vita.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.