FOX

Michael Gross conferma: ci sono grandi idee (e un nuovo tipo di Graboid) per Tremors 7

Burt Gummer non ha intenzione di mettere da parte le armi - non quando ci sono ancora Graboid da combattere. Tremors 7 è già più che un'idea, e una nuova evoluzione delle creature del sottosuolo è alle porte!

Burt Gummer a cavallo di uno Shrieker Universal

432 condivisioni 0 commenti

Condividi

La minaccia graboidiana non è si ancora placata.

SyFy ha deciso di tarpare le ali alla serie TV che avrebbe visto Kevin Bacon di ritorno nel ruolo di Valentine McKee, ma l'universo cinematografico di Tremors è già pronto a spiccare un altro volo d'immaginazione. A pochissimi giorni dall'uscita in Home Video del sesto capitolo della saga trash, Michael Gross ha confermato i piani anche per un altro appuntamento con Burt Gummer e i vermoni del sottosuolo. Anzi, Tremors 7 ha già in mente una nuova evoluzione delle terribili creature che, dopo la terra, il cielo e i ghiacci dell tundra artica si apprestano a conquistare anche un altro elemento: l'acqua.

In un'intervista per il sito DailyDead, l'interprete del nostro survivalista preferito ha riassunto i cambiamenti che gli originali Graboid hanno subito dal 1990 ad oggi, confermando che l'attacco acquatico del più recente film potrebbe ispirare un nuovo stadio evolutivo delle creature.

In Tremors 5, c'era questa mutazione dove le piccole lingue e i tentacoli dei Graboid potevano staccarsi e agire da soli, diventando creature indipendenti. In questo [Tremors 6: A Cold Day in Hell, n.d.R.], i Graboid non sono cambiati molto, si sono solo adattati per sopravvivere nel ghiaccio e roba simile. Sono la Variante Artica Graboidiana. Ma abbiamo parlato di come potrebbero cambiare e, ad essere onesto, se avessimo un budget illimitato potremmo fare quasi tutto.

Gross ha ricordato che, purtroppo, a volte gli sceneggiatori e il team di produzione dietro ai film di Tremors hanno dovuto piegarsi alle esigenze del budget. Allo stesso tempo, però, lo studio di produzione (Universal) ha saputo sviluppare un modello di successo per il franchise, tanto che le prime chiacchierate per far diventare il settimo capitolo una realtà concreta ci sono già state.

Niente rimpianti, insomma - salvo, forse, essere chiamati in causa durante la realizzazione della potenziale (e ora defunta) nuova serie TV di Tremors. "Nuova" perché, in realtà, Gross era già stato protagonista di una stagione di 13 episodi nel 2003, ambientata sempre nella sventurata cittadina di Perfection. 

Diversi mesi fa, quando il progetto con Kevin Bacon era stato annunciato, Michael Gross rispose alle domande dei fan dicendo di non essere stato contattato in merito al suo possibile ritorno nella serie: un fatto che, come possiamo ben capire, non deve avergli fatto molto piacere.

Kevin Bacon, dopo tutti questi anni, ha deciso di portare avanti un suo progetto, e noi gliel'abbiamo resa più semplice, perché abbiamo realizzato cinque film dopo il primo Tremors, il che ha tenuto in vita la fanbase. Ma tutto quello che ho sentito in merito sono voci di corridoio. Perciò, credo che non ci sarà nessun crossover perché ho l'impressione che si tratterà di due universi diversi, con Kevin che vuole fare una cosa molto specifica col suo.

Ironia della sorte, il progetto con Bacon non ha convinto i vertici di SyFy, che hanno deciso di non rievocare i Graboid in televisione. Dell'episodio pilota con un più anziano ma sempre riconoscibilissimo Val ci sono arrivate solo alcune foto promozionali (visibili nella gallery qui sopra) che, molti fan sperano, serviranno a convincere un altro network ad acquistare i diritti del progetto.

Nel frattempo ci penserà Michael Gross a tenere in vita l'amore per i vermoni giganti e tutte le loro evoluzioni. In fondo, lo sappiamo, questo è un ruolo che gli riesce benissimo.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.