FOX

La privacy dei dipendenti Facebook è protetta dall'allarme Sauron

di -

Facebook usa un sistema che ricorda il temibile occhio di Sauron per prevenire l'abuso di potere dei suoi dipendenti

Sauron dal Signore degli Anelli New Line Cinema

169 condivisioni 0 commenti

Condividi

Recentemente si è parlato di un caso di licenziamento all'interno di Facebook, riguardante un impiegato addetto alla sicurezza che abusava dei suoi poteri di accesso alla piattaforma per fare dello stalking ai danni di alcune donne. L'impiegato è stato scoperto grazie a un tool di sicurezza interno, rinominato come il famoso occhio di Sauron.

Nell'azienda fondata da Mark Zuckerberg, infatti, una ristretta cerchia del personale ha la possibilità di accedere agli account degli utenti senza che venga inviata loro una notifica di accesso sospetto.

Solitamente questo "potere" serve per risolvere alcuni bug del sistema, testare nuove aggiunte al social network e anche monitorare ed eliminare post offensivi e non tollerabili dalle linee di comportamento del social stesso. Ovviamente c'è il rovescio della medaglia: come si è verificato nel caso dell'impiegato addetto alla sicurezza, si ha anche la possibilità di vedere i contenuti nascosti di un utente.

Proprio per questo è stato creato il sistema che ricorda il temibile occhio presente ne Il Signore degli Anelli.

il problema della sicurezza su facebookHDfacebook

In realtà, dal 2015, questo programma, che notifica ogni accesso ad account privati dei dipendenti di Facebook, ha cambiato nome in un meno spaventoso "Security Watchdog", anche se in ogni caso l'effetto Sauron resta invariato. I dipendenti segnalati devono dare delle valide motivazioni per ogni accesso segnalato, altrimenti rischiano di venire licenziati come è successo, secondo quanto riferito dall'azienda, già in molti casi.

Facebook sta pensando di espandere questa soluzione anche agli utenti pubblici, ma prima vorrebbero risolvere i possibili problemi che le notifiche potrebbero recare alle persone se il sistema venisse usato in maniera scorretta o in caso di abusi. Attualmente esistono comunque già delle notifiche di tentato accesso che dovrebbero mettere in allarme gli utenti.

Voi sareste favorevoli a questo tipo di notifica per la vostra sicurezza?

Fonte: Engadget

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.