FOX

E3 2018: scopriamo gli orari delle conferenze e i giochi più attesi

di -

L'evento videoludico più in vista dell'anno è alle porte e tutti i grandi appuntamenti sono stati già fissati: passiamo in rassegna le conferenze e i videogiochi più attesi.

Il nuovo logo dell'E3, lanciato per l'edizione 2018 ESA

45 condivisioni 0 commenti

Condividi

L'E3 2018 è alle porte e, come consuetudine, le grandi case produttrici hanno fissato gli appuntamenti con le loro conferenze, durante le quali sveleranno tutti i progetti in cantiere per il prossimo futuro. La kermesse californiana non lesina mai sorprese ed è solitamente teatro degli annunci più importanti dell'anno nel mondo dei videogiochi: sul suo palco vengono presentate le nuove console, i giochi più chiacchierati e i possibili successi di domani. Vogliamo quindi fare il punto sulle conferenze già fissate e i loro contenuti (che siano certi o probabili), in attesa che a giugno ci sia il via all'annuale Electronic Entertainment Expo.

Electronic Arts: 9 giugno alle 20

I dettagli sulle conferenze dell'E3 2018HDElectronic Arts
Anthem sarà tra i protagonisti della conferenza EA Play

A dare il la agli annunci sarà EA, che come da qualche anno a questa parte terrà il suo evento EA Play in una data che va a combaciare con quelle dell'E3 e in uno spazio nei pressi di quello della fiera.

Nel corso della conferenza, che sarà trasmessa come tutte le altre anche in diretta streaming sul sito ufficiale del publisher, è certa la presenza di FIFA 19, l'abituale simulazione calcistica dedicata alla stagione 2018/2019. La divisione EA Sports non farà mancare nemmeno Madden NFL 19, il nuovo gioco dedicato al football americano che strizza l'occhio, nelle vendite, soprattutto al pubblico statunitense.

Chiusa la parentesi sportiva, è certa la presenza di Anthem, il nuovo videogioco di BioWare, già autrice della serie Mass Effect. Recentemente rinviato a marzo 2019, il titolo vuole proporre un enorme universo online nel quale i giocatori potranno interagire (e volare!), con una particolarità: coloro che non si divertono con i multiplayer, avranno modo di vivere l'avventura anche da soli, pur continuando a vagare in un mondo di gioco che sarà influenzato da quanto accadrà nella sua parte online. Nel corso della sua conferenza, è probabile che EA approfondisca ulteriormente questo aspetto e mostri, da vicino, tutti i passi avanti fatti da Anthem nel suo gameplay rispetto alle ultime volte in cui è stato presentato.

Altra presenza certa per EA è quella del nuovo Battlefield, che dovrà raccogliere l'eredità di Battlefield 1. Le indiscrezioni parlano di un possibile Battlefield V che sarebbe ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, ma per ora EA non ha mai confermato (né smentito) nessuna delle voci di corridoio. È altamente probabile che, nel corso della conferenza, il gioco venga presentato sia con un trailer che con un video gameplay, quindi non manca molto a scoprirne tutti i dettagli.

Dopo i buoni riscontri di giochi come Unravel, Fe e A Way Out, è estremamente probabile che venga anche presentato un nuovo titolo della collana EA Originals: il publisher fornisce infatti finanziamenti a piccoli team per aiutarli a realizzare le loro idee videoludiche, pubblicandole poi sotto la sua etichetta. Una formula che in passato ha dato ottimi frutti e che con ogni possibilità sarà sul palco di EA anche quest'anno.

Sarà immancabile anche la presenza del sempreverde The Sims, forse con una nuova espansione per The Sims 4, considerando i numeri sempre importanti che la simulazione di vita di EA fa registrare a livello di vendite e utenti attivi.

Microsoft: 10 giugno alle 22

È molto più difficile prevedere, invece, cosa vedremo sul palco di Microsoft dedicato al gaming su Windows e su Xbox One. Phil Spencer, dirigente della divisione Xbox, ha parlato di una conferenza che "sarà divertente" e in qualche modo diversa dai keynote a cui ci ha abituato negli anni la casa di Redmond. Il toto-nomi è però, complicato: dopo il lancio di Xbox One X, Microsoft ha bisogno di annunciare nuove esclusive che possano rivaleggiare con quelle che Sony sta fornendo a PlayStation 4, quindi è probabile che vedremo sul palco molti giochi ancora non annunciati. Indiscrezioni hanno anche parlato di un possibile Gears of War 5, ma al momento il gruppo Xbox non si è pronunciato sull'argomento.

Certa invece la presenza del gioco automobilistico Forza Horizon 4, anticipata proprio da Microsoft, del quale scopriremo lo scenario: a farlo sapere è stato Fernando Delgado, a capo di Xbox Spagna. Dovrebbe essere altrettanto certa la presenza di Crackdown 3, l'avventura che fa della distruttibilità degli scenari il suo punto di forza e che, fino a oggi, ha avuto uno sviluppo abbastanza travagliato: inizialmente atteso per il 2016, il gioco dovrebbe debuttare entro quest'anno.

Altri nomi sul palco di Microsoft potrebbero essere il già annunciato Ori and the Will of the Wisps, del quale non si sente più parlare da qualche mese, e un possibile nuovo Fable, che secondo le indiscrezioni sarebbe in lavorazione presso il nuovo studio della software house Playground Games.

Bethesda: 11 giugno alle 3.30

La statunitense Bethesda si è impegnata più che mai, quest'anno, per non lasciar trapelare niente sulla sua conferenza. Sappiamo che dovrebbe essere "la nostra più lunga di sempre, probabilmente", come dichiarato dal vice presidente per il marketing Pete Hines. Il sogno dei fan è vedere sul palco a sorpresa The Elder Scrolls VI, del quale al momento la compagnia ha sempre smentito l'esistenza, affermando che sono in lavorazione altri due giochi di Bethesda Game Studios che arriveranno prima dell'erede di Skyrim. A meno di una clamorosa sorpresa come fu Fallout 4 nel 2015, quindi, è davvero difficile pensare che il nuovo TES possa essere sul palco. Speriamo sia almeno lecito attendersi che venga presentato uno di questi due misteriosi titoli in lavorazione. All'E3 2017 voci di corridoio sostennero che uno dei due potesse essere un gioco di ruolo sci-fi chiamato Starfield, ma dodici mesi dopo non è ancora chiaro se il rumor fosse privo di fondamento o se semplicemente Bethesda abbia rinviato l'annuncio all'E3 2018.

Sicura invece la presenza dell'appena annunciato Rage 2, così come è altamente probabile quella di novità per il gioco di carte The Elder Scrolls Online e per Quake Champions. Rimane da scoprire se potremo attenderci un eventuale nuovo Doom e qualcosa di nuovo dai due studi di Arkane, già autori di Dishonored e Prey.
Per ora, però, sui contenuti di Bethesda aleggia il mistero.

Pete Hines durante la conferenza di Bethesda all'E3 2017HDGetty Images
Pete Hines sul palco di Bethesda all'E3 2017

Square Enix: 11 giugno alle 19

Dopo una prima conferenza all'E3 2016, la giapponese Square Enix aveva vissuto più in sordina la kermesse dello scorso anno. Per l'E3 2018 ha invece annunciato a sorpresa la trasmissione in streaming di una presentazione registrata in precedenza, simile a quanto fa Nintendo con i suoi Direct.

Due nomi che dovrebbero essere quasi con assoluta certezza all'evento sono Kingdom Hearts III, in uscita quest'anno, e Final Fantasy VII Remake, sul quale da tempo si attendono novità. Altro titolo molto atteso della compagnia è Shadow of the Tomb Raider, che potrebbe fare capolino anche nella conferenza Microsoft o in quella Sony per eventuali DLC in esclusiva sulle due console.

Il gigante dell'evento potrebbe però essere il nuovo videogioco dedicato agli Avengers, annunciato e per ora mai mostrato in azione, in produzione presso gli studi di Crystal Dynamics. Nei giorni scorsi, sono anche emerse indiscrezioni su un possibile Just Cause 4 e la presentazione di Square Enix sarà il momento giusto per scoprirne la fondatezza.

Vale anche la pena ricordare che, nei mesi scorsi, visto il successo della console Square Enix dichiarò di voler portare altri suoi giochi su Nintendo Switch. Potremmo vederne qualcuno nel corso della sua presentazione all'E3? Mettiamoci comodi in attesa di scoprirlo.

Ubisoft: 11 giugno alle 22

Appuntamento abituale dell'E3, la conferenza Ubisoft potrebbe riservare, quest'anno, molti grandi nomi: leak recenti da parte di una nota catena di rivendita hanno svelato che potremmo assistere a un ritorno di Splinter Cell, che potrebbe essere rilanciato con un reboot. La serie stealth basata sui romanzi di Tom Clancy non vede l'uscita di nuovi episodi dal 2013, nonostante una fanbase abbastanza nutrita, e le possibilità di vedere un nuovo capitolo sul palco dell'E3 sembrano molto alte.

Allo stesso modo, sempre tramite le indiscrezioni (e qualche indizio da Ubisoft), è trapelato che dovremmo vedere sul palco dell'E3 anche Watch Dogs 3, ultimo erede dei titoli dedicati all'hacking. Estremamente probabile la presenza di Beyond Good & Evil 2, che dovrebbe essere mostrato con un nuovo video, mentre è certa quella di The Division 2. Probabile, infine, anche qualche novità sul gioco online dedicato ai pirati Skull and Bones, presentato all'E3 2017 e poi rimasto nel silenzio dei suoi lavori in corso.

PC Gaming Show: 12 giugno alle 00

Praticamente impossibile, invece, prevedere cosa vedremo sul palco del PC Gaming Show, che come suggerisce il nome stesso ospita gli annunci dedicati al mondo del gaming su PC. Considerando che si parla sia di software da gioco che di hardware, diventa davvero difficile provare anche solo a immaginare quali titoli saranno dell'evento, vista anche l'estrema riservatezza degli organizzatori. Attendiamo qualche spiffero al varco, ma per ora le indiscrezioni scarseggiano.

Sony: 12 giugno alle 3

Sono tanti i nomi già snocciolati da Sony che stanno facendo sognare i giocatori su PS4: la casa giapponese ha confermato che mostrerà nella sua conferenza Death Stranding, il primo videogioco di Hideo Kojima dal suo addio a Konami e alla serie Metal Gear. Con lui, anche l'altrettanto atteso The Last of Us - Part II, sequel del grande successo di Naughty Dog uscito nel 2013. A completare il trittico di esclusive tutte da scoprire vedremo sul palco anche Ghost of Tsushima, il misterioso nuovo videogioco di Sucker Punch, già autrice della serie InFamous.

Immancabile, in vista dell'uscita settembrina, anche l'esclusiva Spider-Man, di cui scopriremo con ogni probabilità nuove scene di gameplay. Probabile protagonista della conferenza anche una possibile carrellata di nuovi videogiochi per PlayStation VR.

Dovrebbe essere dell'evento, anche considerando che è atteso per il 2018, Dreams, l'onirico nuovo progetto creativo di Media Molecule, autori di LittleBigPlanet. È altrettanto probabile che sia la conferenza Sony a ospitare anche il passaggio all'E3 di Spyro: Reignited Trilogy, il rifacimento di Activision dei primi tre successi della serie Spyro usciti sull'originale PlayStation.

Non ci sono certezze, invece, sulla presenza del misterioso nuovo gioco di From Software, per ora ancora senza titolo e battezzato dai fan come Shadows Die Twice (dal testo nel teaser trailer di annuncio di dicembre). Indiscrezioni negano che possa trattarsi di un possibile Bloodborne 2 e al momento non c'è certezza nemmeno sulle piattaforme a cui il gioco sarebbe destinato.

Infine, considerando quanto Sony tenga al suo appuntamento annuale con l'E3, è probabile che abbia in cantiere qualche annuncio misterioso su nuove esclusive ancora non svelate. Niente da fare, invece, per chi sperava in una presentazione di PlayStation 5: Sony ha già confermato che la sua futura console non sarà della kermesse.

Nintendo: 12 giugno alle 18

Anche quest'anno, l'ultimo appuntamento in calendario è quello con la trasmissione in streaming di Nintendo che, come nel caso dei suoi Nintendo Direct, viene registrata in anticipo e mandata in onda sui canali ufficiali della compagnia durante l'E3.

La casa di Kyoto ha già confermato che il protagonista della sua conferenza sarà soprattutto il nuovo Super Smash Bros. annunciato per Nintendo Switch. Se i rumor di una sua possibile uscita nel 2018 venissero confermati, potremmo avere anche qualche novità per Pokémon per Switch, mentre è più misteriosa la situazione di Metroid Prime 4, per ora annunciato solo con un teaser.

Sembra scontata la presenza del nuovo Yoshi, ancora senza titolo ma in uscita a luglio su Switch, mentre è potenziale quella di Pikmin 4: mai mostrato prima, il gioco è in lavorazione per ammissione di Shigeru Miyamoto e l'E3 potrebbe essere il giusto palcoscenico per presentarlo.

La presentazione in streaming della compagnia sarà anche l'occasione giusta per approfondire la conoscenza con Nintendo Switch Online, il servizio in abbonamento in arrivo a settembre per chi vorrà giocare in multiplayer sulla console. Tra le altre cose, vedremo sicuramente anche l'annuncio di nuovi titoli third party in uscita sulla console, ma per ora è mistero sui nomi e gli unici rumor insistenti puntano in direzione di Fortnite.

Altri nomi certi dell'E3 2018

Non sappiamo in quale conferenza saranno presentati, ma ci sono altri due nomi importanti che saranno sicuramente all'E3 2018: il primo è quello di Call of Duty: Black Ops IIII. Con la presentazione di debutto fissata per il 17 maggio, lo sparatutto di Activision sarà certamente alla fiera per mostrare più nel dettaglio il suo gameplay e le sue meccaniche, così da rispondere colpo su colpo alle novità che EA annuncerà per il concorrente Battlefield.

Sappiamo che sarà della fiera anche Cyberpunk 2077, l'attesissimo nuovo gioco di ruolo di CD Projekt RED: la software house polacca è registrata tra gli espositori della kermesse e ha anticipato che presenterà un nuovo RPG. A meno di colpi di scena clamorosi, potrebbe significare che è finalmente venuto il momento di vedere Cyberpunk in azione e, magari, di scoprire quando uscirà.

Anche Cyberpunk 2077 dovrebbe presenziare all'E3 2018HDCD Projekt
Un concept art di Cyberpunk 2077, l'atteso nuovo gioco degli autori di The Witcher 3

Dalle previsioni, si preannuncia sicuramente un E3 memorabile. Quali sono gli annunci che attendete di più?

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.