FoxCrime

Allison Mack, da schiava a leader di una setta: i retroscena di NXIVM

di -

Com'è stato possibile che Allison Mack da attrice sia diventata il capo, o quasi, di una setta di schiave sessuali? Proviamo a ricostruire il suo percorso.

Allison Mack in una foto recente Getty Images

180 condivisioni 0 commenti

Condividi

Che Allison Mack, la dolce Chloe Sullivan (una proto-Lois Lane che aveva legato subito con Clark Kent) di Smallville, si sia rivelata uno dei vertici di una setta concentrata a reclutare schiave sessuali è stato, per molti, un fulmine a ciel sereno. Allison avrebbe scalato la struttura gerarchica nel corso degli anni fino a diventare il braccio destro di Keith Raniere, il capo e fondatore della società NXIVM, che si occupa(va) di seminari di auto-aiuto ma altro non sarebbe che la copertura della vera natura dell'organizzazione, una setta sessuale a scopo di lucro.

Raniere è stato arrestato nella sua villa in Messico nel marzo 2018 e Allison Mack è stata arrestata il 21 aprile 2018 per traffico di schiave sessuali. L'attrice per ora ha negato di avere a che fare con le accuse. Al momento è stata rilasciata su cauzione.

Allison Mack in un disegno che illustra la sua discesa all'infernoHDThe Hollywood Reporter
La discesa all'inferno di Allison Mack

Come stanno realmente le cose? Come ha fatto l'attrice di origine tedesca a entrare a far parte di questa setta? E come è arrivata al ruolo di procacciatrice di schiave sessuali? The Hollywood Reporter ha condotto un'inchiesta approfondita, analizzando i retroscena degli episodi che vedrebbero coinvolta la star di Smallville. La testata ha intervistato a lungo  alcuni testimoni ed ex membri del gruppo, che hanno raccontato il proprio punto di vista su alcuni fatti.

Proviamo a ricostruire con un recap i vari passaggi di questa intricata vicenda.

Come e perché Allison Mack è stata reclutata da NXIVIM

Allison Mack e Kristin Kreuk in SmallvilleHDThe CW
Le colleghe Allison Mack e Kristin Kreuk in una scena di Smallville

The Hollywood Reporter fa partire la propria inchiesta da un sabato mattina alla fine del 2006, quando Allison Mack aveva 23 anni. La società NXIVM fondata da Raniere esisteva dal 1998 e promuoveva seminari e corsi di auto-aiuto specializzati inizialmente sul successo in chiave aziendale e dirigenziale. I corsi di NXIVM hanno attirato, nel tempo, oltre 16mila iscritti.

La struttura di marketing piramidale della società prevedeva il profitto sulla base non della vendita diretta del prodotto ma del passaparola che spingeva nuovi allievi a frequentare uno o più seminari. Qualcuno di loro dopo aver frequentato i seminari è rimasto nel gruppo, dove ha assunto posizioni dirigenziali.

Allison Mack è venuta a conoscenza di NXIVM proprio sul set di Smallville, in Canada. L'attrice è stata portata a un seminario dalla collega Kristin Kreuk, che nella serie ricopriva il ruolo di Lana Lang. Attualmente la Kreuk nega categoricamente di essere stata un membro della setta e dichiara di aver frequentato la società solo 5 anni per "gestire la sua timidezza".

In ogni caso, durante quel sabato, la Mack - un'attrice giovane, smart e frizzante che avrebbe portato ulteriore appeal al gruppo - avrebbe stretto un'amicizia improvvisa con Lauren Salzman, la figlia della co-fondatrice di NXIVM. La ragazza avrebbe chiesto ad Allison di ripartire con lei, sul suo jet privato, per Albany (dove si trova la sede della società) per un incontro con il capo Raniere. A quanto pare, le era stato detto che l'uomo, molto potente, avrebbe potuto aiutarla nella sua carriera.

La testimone Susan Dones ha raccontato a The Hollywood Reporter che Allison Mack si è rivelata subito una sorta di "eccezione" nel percorso per arrivare ai vertici di NXIVM: dopo aver incontrato il capo, l'attrice avrebbe iniziato a farsi vedere a seminari, eventi, persino partite sportive organizzate dalla società.

Allison Mack nel 2006 a un evento The CWHDGetty Images
Allison Mack nel 2006, quando era una giovane stella

Questo fu solo l'inizio.

Il motivo per cui Allison si fece trascinare da Raniere nella setta sessuale è riconducibile, a parere dei suoi amici intervistati da THR, a una grande insicurezza che sovrastava la figura dell'attrice, per quanto amata e acclamata dal suo pubblico. La Mack avrebbe voluto intraprendere un percorso di crescita personale per migliorare se stessa e le proprie performance.

Alcuni suoi amici sono pronti a giurare che negli anni 2000 "gli intenti di Allison erano fare qualcosa di buono".

Parte della sua ascesa è stata raccontata da Barbara Boucher, ex fidanzata di Raniere che lo ha lasciato nel 2009 e ha raccontato la presenza dell'attrice durante eventi pubblici e privati e party a casa di Raniere.

Allison sul suo blog nel 2007 scriveva:

Ho la tendenza a dire che sono stupida. È comodo da parte mia attribuire le mie mancanze al fatto che non ho un'educazione adeguata.

Trasferitasi con la famiglia dalla Germania agli Stati Uniti quando era molto piccola, Allison Mack aveva intrapreso da bambina la carriera di attrice, rinunciando successivamente all'Università. Lei considerava la non-cultura una vera mancanza e il non essere andata all'Università, secondo alcuni amici, la rendeva insicura. 

Allison Mack quando era una bambina in Tesoro, ci siamo ristretti anche noiWalt Disney Pictures
Allison Mack nel film Tesoro, ci siamo ristretti anche noi (1997)

Allison, riporta una sua compagna di stanza, aveva dichiarato durante una cena di aver avuto un'educazione progressista e di non avere inibizioni sessuali ma alla ragazza era evidente che lo diceva per portare avanti un certo livello culturale, per non apparire retrograda.

La stessa compagna di stanza ha rivelato che il sogno di Allison era diventare una donna in carriera e forse è stato proprio questo, unito alla voglia di dimostrare una mentalità aperta, a trascinarla nel vortice orrendo della schiavitù sessuale.

Il ruolo di Allison Mack nella setta di schiave sessuali

La responsabilità di Keith Raniere

Keith Raniere in un documentario BBCHDBBC
Keith Raniere, leader della società NXIVM

Decine di testimonianze hanno portato alla luce la vera natura della società NXIVM, una sorta di copertura motivazionale che nascondeva qualcosa di estremamente grave e torbido: una setta di nome DOS (Dominos Obsequious Sororium, ovvero Signori delle donne schiave) che reclutava schiave sessuali, le quali venivano violentate e sottoposte a terribili maltrattamenti. Un esempio? Venivano marchiate a fuoco e costrette a ubbidire ai comandi del capo supremo Raniere.

La setta puntava ad aggiungere star e celebrity alla propria cerchia. Sarah Edmondson, attrice canadese che ha fatto parte di NXIVM per 10 anni, ha rivelato di aver lasciato la società dopo che è stata messa la corrente da parte di Lauren Salzman di un sottogruppo segreto, di sole donne, all'interno della struttura piramidale. L'attrice era curiosa, ritenendo che fosse una branca di NXIVIM dedicata all'empowerment femminile.

La setta funzionava come un sistema gerarchico diviso in diversi sottogruppi, ognuno dei quali aveva una sorta di capo e così via, fino ad arrivare alla struttura gerarchica che portava a Raniere come capo assoluto. Le donne reclutate nella setta venivano ricattate e veniva loro praticato un "lavaggio del cervello": si raccontava che quelle sessuali erano prove segrete e brutali da superare per testare la forza, pratiche importantissime da cui sarebbe dipeso il futuro del paese, forse del mondo intero. Per obbligare le donne al silenzio si disponeva un vero e proprio ricatto, custodendo foto compromettenti (senza vestiti) e segreti che le adepte non volevano fossero rivelati.

Il marchio a fuoco della setta di RaniereHDEdmonson via New York Times
Sarah Edmondson mostra il proprio marchio a fuoco

Chi non eseguiva gli ordini veniva punita con maltrattamenti corporali e obblighi di digiuno prolungato.

Raniere, rivela un ex membro della società a THR, aveva dichiarato di avere una predilezione per le azioni crudeli da sempre: negli anni '80 era stato coinvolto in tentativi di stupro e abuso. "Lui diceva: 'Mi sentivo veramente bene a fare cose cattive', mentre fare le cose buone 'mi faceva stare male'" ha riportato il testimone.

Che ruolo aveva Allison Mack in tutto questo?

Allison Mack, reclutatrice di schiave

Allison Mack arrestata e rilasciata su cauzioneHDGetty Images
Allison Mack nella tempesta per le accuse di traffico di schiave sessuali

La scalata di Allison all'interno della setta è stata progressiva e rapida, fino a diventare il braccio destro del guru utilizzando il nome di Vanguard. La Mack, stando alle testimonianze e ai report, aveva un ruolo attivo nel reclutamento delle vittime e nell'operazione di "lavaggio del cervello".

Allison Mack è stata una figura chiave nella setta DOS per una sorta di "complesso di inferiorità", come spiega THR, che intorno al 2009 NXIVM ha manifestato nei confronti di Scientology. Scientology è sempre stata riconosciuta come una religione (con tutte le sue discusse "disfunzionalità") e NXIVM non ha mai raggiunto quello status. Per questo i vertici cercavano figure importanti e Allison Mack aveva il carisma necessario per attirare nuove adepte.

È stata definita anche "la Tom Cruise di NXIVM".

Allison Mack aveva la principale funzione di reclutamento: aveva a disposizione ville e mezzi costosi per attirare le persone in posti splendidi, che promettevano una vita agiata. E organizzava festival musicali e incontri culturali per attirare studentesse del college.

La Mack ha tentato di coinvolgere anche altre stelle, come Emma Watson, ma in questo caso senza successo.

Nel frattempo ha continuato discontinuamente a recitare: l'abbiamo vista nel film Marilyn nel 2011, in un episodio di The Following (2015) e in 4 di American Odyssey (2015).

Come operavano NXIVM e i vertici della setta?

La sede NXIVMHDABC News
La sede di NXIVM ad Albany

NXIVIM ha sempre svolto seminari e corsi motivazionali, a parere di qualcuno molto efficaci. Ci sono testimonianze pronte a sponsorizzarli per aumentare la produttività e la leadership sul posto di lavoro.

Il programma prendeva il nome di Executive Success Programs (ESP) e puntava a migliorare le performance di uomini e donne in tema di business. Il costo non era di certo irrisorio: 3mila dollari per un programma intensivo di 5 giorni, 7.500 dollari per 16 giorni di formazione.

Le attività si ramificavano in feste, eventi speciali, club letterari, cene lussuose che avevano lo scopo di catturare nuove persone, uomini e donne, nella rete. La setta DOS, invece, era "riservata" quasi esclusivamente alle donne (se non per i ruoli dirigenziali o di reclutatori), alle quali si cercava di inculcare anche una visione arcaica del gender, secondo cui la donna era naturalmente monogama e l'uomo poligamo.

Le nuove testimonianze raccolte da Vulture hanno raccolto i racconti donne orripilate per le macabre pratiche del gruppo e attratte in una trappola seducente, che prometteva potere e denaro. Probabilmente nessuna di loro immaginava che di lì a poco, a sue (ingenti) spese, sarebbe diventata una schiava costretta al silenzio.

Altri racconti parlano del torbido rapporto tra Allison Mack e Nicki Clyne, attrice sposata nel 2017 e la cui carriera sarebbe caduta a picco dopo il coinvolgimento nella società e nella setta, che l'ha spinta ad abbandonare i progetti professionali.

Nicki Clyne in primo pianoHDGetty Images
Nicki Clyne coinvolta nella setta insieme alla moglie

In ogni caso, il processo degli accusati è stato fissato per il 1° ottobre 2018 e decine di testimoni sono pronte a inchiodare Raniere e la Mack.

Come andrà a finire questa vicenda che sta indignando l'opinione pubblica?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.