FOX

Yanny o Laurel? La traccia audio che divide il web

di -

Yanny o Laurel? Impazza sui social network un audio dalla durata di pochi secondi che, in base a chi l'ascolta, sembra pronunciare due parole diverse. Ma la scienza spiega perché entrambe le percezioni sono corrette.

Yanny o Laurel? Ecco l'ultima illusione sonora che ha conquistato il web @cloecouture/Twitter

19 condivisioni 0 commenti

Condividi

Sentite pronunciare la parola Yanny o Laurel?

È ormai virale sui social network un audio dalla durata di 4 secondi che sembra pronunciare (con voce robotica) due parole completamente diverse, Yanny o Laurel, in base a chi l’ascolta.

L’audio, caricato per la prima volta da un utente su Reddit il 14 maggio 2018, in pochi giorni è stato ripreso da una Storia di Instagram e poi convertito in video per Twitter, diventando così un vero e proprio tormentone del web, tanto da "scomodare" anche importanti testate giornalistiche come The Guardian e New York Times.

Ecco il tweet contenente "l’illusione sonora" che continua a dividere milioni di utenti di tutto il mondo: cosa sentite?

Gli utenti di Instagram e Twitter si sono divisi principalmente in tre fazioni: quelli che affermano di aver udito soltanto la parola "Yanny", quelli che affermano di aver udito la parola "Laurel" e, infine, quelli che affermano di aver udito entrambe le parole.

“Questa breve clip audio è un esempio preciso di ambiguità percettiva”, ha dichiarato David Alais, professore di Psicologia dell'Università di Sydney, a The Guardian:

Si ricevono stimoli che possono essere percepiti in due modi totalmente diversi e dove il cervello, quindi, non sa decidere il modo definitivo. Chi invece è sicuro di udire una sola parola è forse influenzato da altri fattori.

Un utente di Twitter, Peter Yeh, ha cercato di risolvere il dilemma dell’illusione sonora analizzando la frequenza audio del file:

I suoni di 'Laurel' e 'Yanny' vengono trasmessi contemporaneamente. Gli utenti giovani saranno in grado di ascoltare immediatamente 'Yanny' senza difficoltà. Questo è l'audio con le frequenze dei due suoni isolati.

Anche Secondo Alais, infatti, l'informazione sonora che fa percepire la parola "Yanny" è su una frequenza più alta di quella che fa udire la parola "Laurel". "Una parte di questa variazione sonora potrebbe provenire anche dal sistema audio con il quale stiamo ascoltando il file", ha affermato il professore:

L'audio può cambiare se udito da un PC o da uno smartphone con cuffie. Gli altri fattori, invece, dipendono dall'udito di ogni singola persona: invecchiando, ad esempio, si inizia a perdere la sensibilità alle frequenze più alte.

La teoria di Alanis trova conferma nel file audio pubblicato da un altro utente Twitter, Earth Vessel Quotes:

Regolando le frequenze basse, potete ora sentire entrambe le parole.

Ma come mai la voce del file audio è robotica?

Brad Story, esperto di acustica e fisiologia del linguaggio dell'Università dell'Arizona, ha dichiarato a National Geographic che nella registrazione originale veniva pronunciata soltanto la parola "Laurel" e che l’illusione sonora è legata alle sovrapposizioni di più frequenze di diverse intensità sul medesimo audio.

Vota anche tu!

Yanny o Laurel: tu che cosa senti?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

In conclusione, chi è più anziano potrebbe sentire "Laurel", mentre i giovanissimi tenderebbero ad udire la parola "Yanny".

Siete d'accordo con questa teoria?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.