FOX

Alden Ehrenreich: ecco cosa ne pensa Harrison Ford del mio Han Solo

di -

Durante il Festival di Cannes abbiamo incontrato il protagonista di Solo: A Star Wars Story. Ecco la nostra intervista a Alden Ehrenreich, che eredita i panni di Han dopo Harrison Ford

Solo: A Star Wars Story Intervista a Alden Ehrenreich Getty Images

90 condivisioni 0 commenti

Condividi

Non è facile essere Han, figuriamoci prende il posto di Harrison Ford in uno dei ruoli più iconici dell’universo di Star Wars, la celebre saga che oggi torna al cinema con un nuovo capitolo, quello dello spin-off dedicato proprio ad Han, Solo: A Star Wars Story. Durante il Festival di Cannes abbiamo incontrato il cast del film e qui vi riportiamo la nostra chiacchierata con il protagonista, interpretato da Alden Ehrenreich, il ventottenne californiano che ha ereditato i panni, e il ghigno sornione, di Han direttamente da Harrison Ford

Per me l’importante è che sia piaciuta la mia interpretazione di Han a George Lucas e Harrison Ford, che ha già visto il film due volte. Significa tutto per tutti noi, e in particolare per me. C’è quello che pensa il mondo da una parte, e quello che pensa Harrison Ford dall’altra.

Alden Ehrenreich a Cannes per Solo: a Star Wars StoryHDCannes
Ehrenreich, Han solo nel nuovo Star Wars

La cosa più surreale per Alden è stato sicuramente pilotare il Millenium Falcon, ma sostiene che dopo un po’ ci si fa l’abitudine, anche con l’astronave più iconica dell’universo di Star Wars. Dopo l’ennesimo giorno di riprese infatti ci si sente a proprio agio, pare sia infatti come entrare in macchina e sapere esattamente dove sono i pulsanti di accensione e spegnimento, compreso quello per impostare la rotta di Kessel in meno di dodici parsec.

Sereno e alla mano Alden Ehrenreich gioca molto, anche nella vita reale, con il suo alter ego cinematografico, cercando di ricalcarne il sarcasmo e la sfrontatezza. Quando ha scoperto di essere stato scelto per il ruolo di Han però è stata comunque una forte emozione:

Era un segreto, non potevo dirlo a nessuno quando mi hanno confermato che sarei stato io ad interpretare Han. In realtà non ce l’ho fatta, ho dovuto dirlo ad una persona per me molto importante, la mia mamma. Sono riuscito a mantenere il segreto con gli altri però, ma in qualche modo volevo festeggiare questo evento epico, così sono finito sulla spiaggia, e sono arrivato al molo. Alla fine ho celebrato Han da “solo”. 

Il rapporto con Chewbecca è centrale nella storyline di Solo, e nel film vediamo proprio come è nata la loro amicizia. Per prepararsi al meglio Alden ha dovuto imparare il wookiee, un linguaggio che non è semplicemente un melting pot di sonorità, ma una lingua, molto gutturale, dove ad ogni suono corrisponde un’espressione. Per prepararsi al meglio Alden ha studiato alcuni tutorial su Youtube, perché parte del suo provino consisteva proprio nel doversi cimentare in una conversazione Wookie, che ha poi perfezionato insieme all’attore che interpreta Chewie, l’ex giocatore di basket Joonas Suotamo

Probabilmente una delle parti che ha amato di più nella costruzione del suo eroe, un Han ancora Solo (perdonate il gioco di parole) e buono. Manca ancora tutta quella componente più malandrina e spavalda nel giovane Han, che mostra però i tratti genuini di Solo, che hanno affascinato, e affascinano ancora, intere generazioni di fan, e non solo. 

Sorriso sghembo e sguardo astuto e sornione, Alden ha ricordato quali sono i momenti che ha più amato del suo personaggio nel corso della saga di Star Wars:

I momenti di Han che preferisco in assoluto sono due, anzi fammi essere onesto, sono tre le scene che adoro di più di questo personaggio: uno è il ritorno dalla battaglia di Yavin, mi ricordo ancora i brividi la prima volta che ho visto quella scena da bambino, un altro è la morte ne Il Risveglio della Forza, la reazione di Chewie mi strazia ancora, e l’altro è Yoda. Uno dei miei personaggi preferiti

Sono molte le teorie e speculazioni su uno dei personaggi più iconici dell’universo di Star Wars, quindi lo abbiamo chiesto direttamente a Alden Ehrenreich, Han, secondo te, è veramente morto in Episodio VII?

Oh si, decisamente si

Abbiamo il sospetto comunque che, anche se sapesse qualcosa, non ci direbbe nulla su uno degli argomenti più top secret dell’intera saga. Non ci resta che aspettare episodio IX per sciogliere ogni dubbio (forse) a riguardo! Solo: A Star Wars Story arriva al cinema dal 23 maggio, distribuito dalla Walt Disney Pictures Italia. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.