FOX

Deadpool 2: chi sono i membri di X-Force?

di -

Deadpool li ha riuniti per salvare il giovane Samuel, ma chi sono i membri di X-Force scelti da Wade e Weasel su Linkedin? Scopriamo insieme le origini di questa entità di casa Marvel

I membri di X-Force in una scena di Deadpool 2

159 condivisioni 0 commenti

Condividi

Con l'arrivo di Deadpool 2 in tutti i cinema, i fan dello sbruffone vestito di rosso e degli X-Men cinematografici hanno conosciuto un super-gruppo molto amato nel sottobosco mutante. Stiamo parlando di X-Force, creata nel 1991 da Fabian Nicieza e Rob Liefeld. 

X-Force nasce dalle ceneri dei Nuovi Mutanti, studenti che con l'arrivo di Cable decisero di abbandonare la Scuola Xavier per Giovani Dotati e di diventare un gruppo d'azione. La prima formazione vedeva (oltre a Cable) Boomer, Cannonball, Domino (inizialmente era stata sostituita da una mutaforma di nome Copycat), Shatterstar, Feral e Warpath. Con gli anni il gruppo ampliò e cambio formazione diverse volte fino all'ultima in ordine temporale che vede far parte della nuova x-Force: Cable, Doctor Nemesis, E.V.A., Fantomex, Hope Summers, Marrow, MeMe, Psylocke. 

La cover di X-Force 0HDMarvel Comics

La X-Force vista in Deadpool 2 è molto diversa da quella originale ed ha dei membri che molti x-fan conoscono bene. Ma chi sono i personaggi mutanti apparsi accanto a Ryan Raynolds aka Wade Wilson? Scopriamolo insieme.

Domino

Nata dalla mente del duo creativo Nicieza e Liefeld, Domino è il risultato di un progetto top secret conosciuto come Project Armageddon, il cui scopo era la creazione di un'arma perfetta attraverso l'accoppiamento di soggetti dotati del gene X (quello che da i poteri mutanti). Domino, il cui vero nome è Neena Thurman, fu l'unica a sopravvivere grazie al suo potere mutante di creare un "campo di fortuna" che l'avvolge. Inizialmente Domino faceva parte del gruppo di mercenari noti come Six-Pack, successivamente incontrò Cable e divenne membro fondatore della prima X-Force.

Il gruppo, però, ben presto scoprì che non si trattava della vera Domino ma di una mutaforma nota come Copycat, mentre la vera Neena si trovava prigioniera del malvagio Tolliver da circa un anno. X-Force cacciò Copycat e ammise Domino nella squadra. 

Domino nei fumetti MarvelHDMarvel Comics

Domino possiede l'abilità di modificare inconsciamente le probabilità a suo favore, e il risultato di questo potere è quello di piegare gli avvenimenti in modo da avere costantemente "fortuna" in situazioni di pericolo. Neena non è capace di attivare in modo cosciente il suo potere mutante, ma questi si attiva automaticamente nel momento in cui si trova in una situazione di pericolo.

Il suo potere le provoca continue pulsazioni all'interno della sua corteccia cerebrale, che ne guida i movimenti e ne amplifica la potenza sovrumana. 

In Deadpool 2 è interpretata dall'attrice Zazie Beetz.

Bedlam

Nato dalla mente di John Francis Moore e Steve Epting, Bedlam, il cui vero nome è Jesse Aaronson, rimase orfano all'età di cinque anni. Lui e suo fratello Christopher vennero dati in affido separatamente.

Dopo aver transitato in diverse case, a causa della sua instabilità emotiva finì in un istituto psichiatrico, dove uno dei medici voleva sfruttare la sua abilità mutante da poco venute allo scoperto. A salvare Bedlam da quella situazione arrivò il M.U.S.E. (Mutant Underground Support Engine) di Charles Xavier, il cui scopo era quello di trovare mutanti ed addestrarlo come agenti sul campo.

All'età di 19 anni Jesse lasciò il M.U.S.E per cercare suo fratello, e trovò Domino che aveva informazioni sulla posizione di Christopher. Nel frattempo, però, la mutante venne rapita e Jesse contattò X-Force. Dopo aver liberato Domino si unì per un periodo al gruppo.

Bedlam nei fumetti Marvel Marvel Comics

Bedlam può generare un campo bio-elettrico in grado di perturbare sistemi meccanici ed elettrici solo sfiorandoli, ma grazie ad un duro allenamento col tempo riuscirà ad utilizzare le sue abilità anche a distanza. Il potere di Jesse lo rende anche in grado di scansionare e percepire i campi energetici esistenti. 

In Deadpool 2 è interpretato da Terry Crews

Shatterstar

Creato dal duo Fabian Nicieza e Rob Liefeld, il vero nome di Shatterstar è Gaveedra Seven. Non è umano ma proviene da un futuro alternativo meglio conosciuto come Mojoverso, un luogo dove regna il perfido Mojo il cui unico scopo nella vita è far divertire i suoi spettatori.

Proprio per aumentare la visibilità dei suoi prodotti tv, Mojo, creò in laboratorio Shatterstar per farlo poi scontrare nella temutissima Arena. Fortunatamente, Gaveedra riuscì a fuggire unendosi ad un gruppo di ribelli che lo spedirono indietro nel tempo per chiedere aiuto agli X-Men a rovesciare la tirannia di Mojo.

Ritrovatosi nel nostro tempo (e nella nostra realtà) Shatterstar si unì a Cable e alla sua X-Force dove conobbe anche Rictor con cui instaurò una profonda relazione. 

Shatterstar nei fumetti Marvel Marvel Comics

Le abilità di Shatterstar sono tante e quasi tutte impiantate artificialmente da Mojo. Dotato di forza ed abilità sovraumane, è in grado di generare tossine che lo rendono meno sensibile a dolore e fatica. E' inoltre dotato di un fattore rigenerante. Le sue spade sono in grado di caricarsi di energia bioelettrica, e può generare portali di teletrasporto. Inoltre, a livello fisico è dotato di quattro dita per mano e di due cuori. 

In Deadpool 2 è interpretato dall'attore Lewis Tan

Zeitgeist

Creato da Peter Milligan e Michael Allred, Zeitgest, il cui vero nome è Axel Cluney è il leader di X Force. un gruppo nato a tavolino con lo scopo di rendere i mutanti delle celebrità. La prima volta che il suo potere mutante si manifestò, Axel sfigurò la sua ragazza dell'epoca, evento che torna a tormentarlo molto spesso.

A differenza dei suoi compagni, Zeitgeist odia la sua vita di eroe, il pubblico che impazzisce per lui e buona parte dei membri di X-Force. Il creatore di X-Force, Spike Freeman, notò come ormai il nome del gruppo era in decadimento decise così di organizzare il finto rapimento di una boyband, il cui scopo era quello di uccidere tutti i membri di X-Force ad eccezione di Zeitgeist e l'Anarchico. Il piano però non riuscì, e Zeitgeist insieme a buona parta di X-Force rimase uccisa. A salvarsi furono solo Anarchico e U-Go-Girl. Il gruppo venne ricreato con il nome di X-Statix.

Zeitgeist nei fumetti MarvelHDMarvel Comics

L'abilità mutante di Axel consisteva nell'emettere vomito acido in grado di distruggere qualsiasi materiale sulla terra. Per difendersi Zeitgeist aveva un costume e una maschera protettiva di un materiale sconosciuto simile alla plastica, ma molto più resistente. 

In Deadpool 2 il ruolo di Zeitgeist è stato dato a Bill Skarsgard.

Svanitore

Nato dalla mente di Stan Lee e Jack Kirby, Telford Porter, meglio conosciuto come Lo Svanitore, è stato il secondo mutante affrontato dagli X-Men. Telford utilizza i suoi poteri per proprio tornaconto, affronta gli X-Men in seguito al furto dei piani della difesa strategica degli Stati Uniti, e utilizzerà il bottino per chiedere un grosso riscatto nel tentativo di far scoppiare la terza guerra mondiale, con lo scopo di governare su quello che sarebbe rimasto del mondo.

Svanitore venne fermato dagli X-Men e dallo stesso Xavier, che nel tentativo di bloccarlo gli procurò un'amnesia. Nei vari anni si sconterà con altri gruppi come i New Warriors e i Campioni. 

Svanitore nei fumetti Marvel Marvel Comics

Svanitore è dotato dell'abilità di teletraporto, il suo potere è molto potente tanto da poter trasferire se stesso, oggetti e grandi quantità di persone. Inizialmente riusciva a farlo solo vedendo il punto di arrivo, con gli anni questo limite è scomparso ed ora è in grado di muoversi per migliaia di chilometri. In Deadpool 2 il suo potere è diverso e sembra avere dalla sua parte solo l'invisibilità.

Nel film è interpretato da Brad Pitt

Peter W.

È l'idolo di quelli che hanno visto Deadpool 2, Peter W. non esiste nell'universo Marvel ed è entrato in X-Force solo perché ha visto l'annuncio messo da Wade Wilson e ha pensato che potesse essere divertente. Non ha poteri mutanti ma ha un profilo twitter e Linkedin.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.