The Handmaid’s Tale: Elisabeth Moss ha il pieno controllo sulle scene di nudo

di -

Elisabeth Moss, sul set di The Handmaid's Tale, vive una realtà molto diversa da quella della sua June, vessata e maltrattata. L'attrice approva personalmente ogni scena.

Una scena di The Handmaid's Tale Hulu

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

The Handmaid's Tale, la serie di Hulu che tratteggia un universo raccapricciante e distopico in cui le donne sono trattate come meri oggetti da riproduzione, è più che mai attuale in un'epoca come quella contemporanea, scossa tuttora da continue contraddizioni sul tema del gender e della parità tra i sessi.

In ogni caso, se la protagonista June è costretta a subire continue umiliazioni e vessazioni, dietro le quinte della lavorazione della serie la situazione è di segno opposto. La serie, arrivata alla propria seconda stagione, beneficia anche dei pareri della Moss, soprattutto nelle scene di nudo.

Elisabeth Moss ha rivelato a The Hollywood Reporter di avere il controllo totale sulle scene, soprattutto quelle di parziale nudo. In altre parole, qualunque scena deve passare attraverso l'approvazione della Moss prima di essere mandata in onda.

Letteralmente io ho la facoltà di dire: 'Questa scena non potete utilizzarla'.

L'attrice losangelina ha svelato che l'origine di questa procedura arriva da Jane Campion, celebre regista che ha diretto lei e altre attrici in Top of the Lake - Il mistero del lago. La cineasta neozelandese era solita organizzare una tavola rotonda con le proprie interpreti affinché si discutesse insieme sulle scene, sui limiti che nessuna voleva superare, sull'opportunità di girare shot scottanti.

Elisabeth Moss e Jane Campion a CannesHDGetty Images
Elisabeth Moss ha imparato molto dai metodi di lavoro di Jane Campion

Da allora, la Moss ha inserito questa condizione come prerequisito imprescindibile in ogni contratto di lavoro: ogni scena deve essere approvata da lei e l'attrice è convinta che "tutti dovrebbero avere lo stesso privilegio".

Per me ormai è una cosa normale.

Questo ha tutt'altro che creato problemi sul set di Handmaid's Tale, che Elisabeth ha definito "privo di strutture verticali" e ricco di armonia e collaborazione.

Non c'è gerarchia, non c'è ego.

Un'immagine animata di The Handmaid's TaleTenor
Il potere di June

Che ne pensate? 

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.