FOX

Il Google Doodle dedicato a S.P.L. Sørensen

di -

Oggi 29 maggio 2018 Google ha deciso di omaggiare, con il suo doodle, S.P.L. Sørensen, conosciuto come l’inventore della scala del pH.

Il Google Doodle dedicato a S.P.L. Sørensen Google

12 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il Google Doodle di oggi 29 maggio 2018 celebra il chimico danese S.P.L. Sørensen che agli inizi del Novecento introdusse il concetto di pH ed inventò la scala di misurazione dell'acidità e basicità di una sostanza. 

Tutti coloro che oggi apriranno l’homepage del noto motore di ricerca si troveranno davanti un simpatico ed interattivo Doodle dove un Sørensen in versione animata propone diversi alimenti e prodotti che l’utente dovrà sistemare nel modo giusto sulla scala del pH.

Il chimico danese S.P.L. HDWikipedia Commons

Chi è Søren Peter Lauritz Sørensen?

Nato il 9 gennaio 1868 a Havrebjerg, una piccola cittadina ad ovest di Copenhagen, in Danimarca. A 18 anni Sørensen si iscrisse all’Università di Copenhagen inizialmente per intraprendere una carriera nella medicina ma dopo aver conosciuto il chimico S.M. Jørgensen cambiò idea e proseguì i suoi studi specializzandosi in chimica.

Dal 1901 al 1938 fu il direttore del Laboratorio Carlsberg, istituito dal fondatore del famoso birrificio. Grazie alle ottime attrezzature disponibili all'interno del laboratorio, Sørensen iniziò a studiare la concentrazione di ioni sulle proteine ​​notando che la concentrazione di ioni di idrogeno era molto elevata e andava ad influire su quella che era la basicità e l'acidità delle soluzioni acquose.

Fu così che decise di ideare una scala di misurazione del pH in grado di osservare questo tipo di variazioni. La scala ed il concetto del pH vennero introdotti ufficialmente nel 1909 e perfezionati nel 1924 dopo che vennero alla luce altre importante scoperte a livello scientifico. Sørensen morì poi il 12 febbraio 1939, lasciandoci un'eredità importante. 

Cos’è il pH e come funziona la scala di misurazione di Sørensen

Nonostante Sørensen non definì con chiarezza il significato della sigla pH, la versione più condivisa è quella secondo la quale il termine sta per 'pondus hidrogenii' che in latino vuol dire 'potenziale dell'idrogeno'. Secondo altri invece la 'p' indica le due operazioni matematiche che vanno effettuate sull'attività dello ione in soluzione acquosa. 

La scala del pH introdotta da Sørensen misura l'acidità e la basicità di una sostanza e va da un valore minimo di 0 ad un massimo pari a 14. In base al tipo di sostanza, la concentrazione degli ioni di idrogeno cambia: nello specifico tutte le sostanze che presentano un pH inferiore a 7 sono acide mentre quelle superiori a 7 sono alcaline. Al valore 7, quello intermedio, corrisponde l'acqua distillata a 25 °C.

L'introduzione della scala è stata molto importante nella vita di tutti i giorni e per un'ampia varietà di aree come la medicina, la riduzione della carie, il monitoraggio dell'acidità dell'acqua ed il trattamento del suolo. Il metodo più noto di determinare il pH delle sostanze è quello della 'cartina tornasole' dove sono presenti degli indicatori di carta il cui colore cambia in base al valore: sono rosa quelli delle sostanze acidità e azzurri quelli di quelle alcaline. 

Fonte: Time.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.