FOX

PUBG accusa Fortnite di plagio: è guerra tra i big della battle royale

di -

Arriva dalla Corea la notizia che gli autori di PlayerUnknown's Battlegrounds hanno deciso di fare causa a Epic Games per Fortnite: l'accusa è quella di plagio.

Una concept art di Fortnite Epic Games

0 condivisioni 2 commenti

Condividi

La battle royale dei giganti del genere sembra destinata a spostarsi nelle aule di tribunale: Bluehole, publisher di PlayerUnknown's Battlegrounds, ha fatto causa a Epic Games, accusandola di aver plagiato il suo gioco per realizzare Fortnite. La notizia arriva dalla Corea del Sud, dove ha sede Bluehole, che ha depositato i documenti legali relativi all'accusa già lo scorso gennaio.

Dalla collaborazione al plagio, secondo Bluehole

Secondo gli autori di PUBG, Epic Games avrebbe approfittato della sua collaborazione alla realizzazione tecnica del gioco per "scippare" l'idea della battle royale. Quando Fortnite debuttò, a luglio 2017, includeva la modalità Save the World, che impegnava i giocatori nella costruzione e nella difesa di mura. Lo scorso settembre venne invece pubblicata gratis la modalità Battle Royale, che ha determinato il boom di popolarità del gioco. Un'idea che, secondo Bluehole, il titolo di Epic Games ha ripreso proprio da PlayerUnknown's Battlegrounds.

Chang Han Kim, vice-presidente di Bluehole, ha spiegato le motivazioni dietro la scelta di andare per vie legali:

Abbiamo avuto un rapporto continuativo con Epic Games durante lo sviluppo di PUBG, dal momento che loro sono i creatori di Unreal Engine 4, quello che utilizziamo nel gioco. Dopo che si sono accorti dei feedback crescenti della nostra community e dopo che hanno revisionato loro stessi il gameplay, siamo preoccupati che Fortnite stia magari replicando l'esperienza per cui PUBG è celebre.

Già a settembre la compagnia coreana aveva preso in considerazione la possibilità di portare in tribunale Epic Games, ma la mossa decisiva si è concretizzata solo all'inizio di quest'anno. Ora sarà il tribunale a dover determinare se ci troviamo o no dinnanzi a un plagio e, in caso la risposta fosse positiva, a dover prendere provvedimenti contro Epic Games – probabilmente pecuniari.

Due giganti dei videogiochi

I numeri fatti registrare da PUBG e Fortnite fanno capire che le cifre in ballo tra le software house autrici dei due giochi sono di quelle che fanno girare la testa. Dalla sua uscita a oggi, PlayerUnknown's Battlegrounds ha venduto oltre 30 milioni di copie solo su PC, con un picco di giocatori attivi contemporaneamente che ha superato i 3,2 milioni. Con il crescente successo di Fortnite, però, i suoi numeri sono andati calando e, da gennaio a maggio, gli utenti attivi sul gioco Bluehole si sono più che dimezzati.

Con l'uscita anche su piattaforme iOS, invece, Fortnite sta ulteriormente incrementando i suoi numeri: solo nel mese di aprile Epic Games ha incassato oltre $300 milioni – una cifra che potrebbe crescere vertiginosamente quando, in estate, il gioco arriverà anche su Android.

In attesa del verdetto dei giudici, anche voi siete stati stregati dai giochi battle royale? Preferite PUBG o Fortnite?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.