FOX

[Spoiler!]

Come l'acqua per gli elefanti, trama e significato del titolo e di libro e film con Robert Pattinson

di -

Come l'acqua per gli elefanti racconta di amori, pericoli e passioni. Ecco la trama e il significato del film con Robert Pattinson, Reese Witherspoon e Christoph Waltz.

Una scena di Come l'acqua per gli elefanti 20th Century Fox

168 condivisioni 0 commenti

Condividi

Come l’acqua per gli elefanti è un film di genere melò del 2011 di Francis Lawrence tratto dal romanzo omonimo del 2006 di Sara Gruen. La storia, ambientata nell’affascinante mondo circense all’epoca della Grande Depressione, racconta di un triangolo pericoloso e di un ragazzo amico e amante degli animali.

Nei ruoli principali troviamo Robert Pattinson, che interpreta lo studente di veterinaria costretto a lasciare l’università, Christoph Waltz nei panni di un crudele domatore e Reese Witherspoon nel ruolo della sua bellissima moglie Marlene.

La trama 

Una scena di Come l'acqua per gli elefanti con Pattinson e l'elefanteHD20th Century Fox
L'amicizia tra Jacob e Rosie

Come l’acqua per gli elefanti è ambientato nei primi anni ’30 e racconta la storia di Jacob Jankowski, studente newyorchese di veterinaria prossimo a laurearsi, concentrato sui propri studi e sulle feste universitarie. Un improvviso e drammatico incidente porta via a Jacob entrambi i genitori, che stavano combattendo – scopre Jacob – con ingenti debiti.

Orfano e povero di colpo, costretto ad abbandonare gli studi e senza casa, il giovane fugge dalla città salendo su un treno a caso, che poi scopre essere quello del Circo dei Fratelli Benzini, costituito da una banda di mangiafuoco, imbonitori, domatori e artisti da tendone. Esperto di come si trattano gli animali, Jacob soccorre un elefante e viene assunto da August, il carismatico e aggressivo proprietario.

August è sposato con Marlene, una donna di rara bellezza che colpisce immediatamente Jacob. Tra i due scatta un’attrazione, che presto si trasformerà in una storia clandestina. Nel frattempo Jacob scopre che i rapporti tra la coppia sono burrascosi e che August spesso tratta in modo violento e autoritario la moglie.

Occupandosi dell’elefantessa Rosie, Jacob suscita un interesse in August che lo elegge a proprio braccio destro, anche se piano piano si rende conto della sua complicità con la moglie e dirige su entrambi (oltre che sui dipendenti del circo) tutta la propria furia.

Attenzione! Possibili spoiler!

L’esasperazione di tutti porterà a un gravissimo incidente: August continua ad attentare alla vita di Marlene e Jacob e i suoi dipendenti, per liberarsi dal giogo della sua crudeltà, libereranno gli animali del circo, che daranno vita a una sanguinosa vendetta, di cui lo stesso August rimarrà vittima.

Jacob alla fine della storia sarà libero di vivere liberamente il proprio amore con Marlene, insieme alla loro elefantessa prediletta Rosie.

Il film presenta una struttura a cornice: un quasi centenario, allontanatosi dal pullman della propria casa di riposo, racconta questa affascinante storia al proprietario di un piccolo circo, che decide di dargli un lavoro come bigliettaio, a contatto con la realtà che gli ha fatto trovare il suo grande amore.

Il significato del titolo

Una scena di Come l'acqua per gli elefanti con Pattinson, Waltz e WitherspoonHD20th Century Fox
Amore fatale tra Jacob e Marlene

Il titolo originario del libro è Water for elephants, Acqua per elefanti, ed è stato mantenuto nel titolo del film in lingua inglese.

 Il “come” aggiunto nella traduzione dà una sfumatura, una valenza di similitudine. L’idea non è stata gradita all’unanimità da pubblico e critica: c’è chi ha letto della malizia nell’uso del “come”, come se il semplice concetto dell’acqua per gli elefanti non avesse abbastanza appeal da solo e dovesse per forza alludere a qualcos’altro di sentimentale, amoroso, di più interessante per un grande pubblico.

Il senso del titolo, con o senza similitudine, si riferisce a qualcosa di grande, di essenziale, di necessario.

L’acqua per gli elefanti fa pensare a qualcosa di vitale: questi animali bevono fino a 250 litri d'acqua al giorno, una quantità enorme che rimanda a qualcosa di fondamentale.

A livello di metafora (o di similitudine) questo parallelismo può essere fatto con due concetti centrali nella storia: l’amore tra Jacob e Marlene, necessario a entrambi come linfa vitale, ma anche la passione per il mondo del circo e per la cura amorevole degli animali. La stessa elefantessa Rosie è presente nella vita dei protagonisti come qualcosa di essenziale, come, appunto, l’acqua per gli elefanti.

Che ne pensate? Vi è piaciuta questa storia intensa e travolgente?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.