FOX

Creed 2: in attesa del trailer imminente, arrivano i primi dettagli sulla trama

di - | aggiornato

Come sarà Creed 2? Il co-autore dl film Cheo Hodari Coker ha svelato i primi dettagli sulla trama, lanciando la volata al trailer, la cui uscita è imminente.

Michael B. Jordan è Adonis "Donnie" Johnson Warner Bros.

642 condivisioni 0 commenti

Condividi

In attesa del trailer imminente di Creed 2, il co-autore del film insieme a Sylvester Stallone, oltre che showrunner di Luke Cage, Cheo Hodari Coker, ha regalato ai fan i primi dettagli sulla trama. E dalle anticipazioni, la sensazione è che il sequel non sarà una mera esposizione di muscoli e combattimenti, bensì avrà un importante impianto emotivo e psicologico.

Come è noto, la pellicola racconterà la sfida tra i "figli d'arte" Adonis Creed (Michael B. Jordan) e Viktor Drago (Florian Munteanu), ma non sarà solo una questione di pugni. I due giovani pugili dovranno affrontare qualcosa di molto più spaventoso dell'avversario sul ring, ovvero gli ingombranti fantasmi di famiglia.

In una intervista a Slash Film, Cheo Hodari Coker ha spiegato che Creed 2 scaverà nelle emozioni di Adonis e Viktor e nel pesante lascito dei loro genitori:

La pellicola è incentrata sui figli perseguitati dall'eredità dei padri. Anche se Drago è vivo, Viktor è ossessionato da lui perché Drago è un uomo distrutto, che sta cercando di ricostruire sé stesso attraverso il figlio. Invece, Adonis è ancora perseguitato dalla morte del padre Apollo Creed e da come questo fatto abbia influenzato la sua vita e il significato di essere un campione. Il giovane aspira a diventarlo, ma allo stesso tempo sta cercando di capire chi è. Nei confronti di Bianca, specialmente. E anche perché con lui c'è Rocky, che è a tutti gli effetti il nuovo Mickey.

Lo stesso Rocky (Sylvester Stallone) sarà chiamato a fare i conti con chi che è stato ed è diventato e con le questioni irrisolte del suo passato:

È il prototipo dell'allenatore che è stato un campione, ha perso tutto e in un certo senso ha riavuto qualcosa. Inoltre, ovviamente, a modo suo sta ancora cercando di scendere a patti con la perdita di Adriana. Da un punto di vista tematico, è una cosa che mi perseguita.

Cheo Hodari Coker ha rivelato di essere un grande fan di Creed - Nato per combattere, che secondo lui ha lo status di cult di genere, al fianco di titoli come La canzone di Brian, che racconta l'amicizia tra l'astro nascente del football di origini afromaericane Gale Sayers e il veterano Brian Piccolo, e Il sapore della vittoria - Uniti si vince, che narra le tensioni razziali attraverso l'esperienza dell'allenatore di football Herman Boone: 

Il primo Creed è uno dei migliori film che abbia mai visto. Ho pianto come un bambino alla scena in cui [Rocky, n.d.r.] dice: 'Perché stai facendo questo, ragazzo?'. E [Adonis, n.d.r.] risponde: 'Voglio solo dimostrare che non sono stato un errore'. Ero seduto lì e - oh, mio Dio - ero letteralmente sconvolto, fuori di me. Un sacco di uomini di colore che hanno avuto problemi con i loro padri si sono riconosciuti in quella scena. [Creed, n.d.r.] è diventato il nostro La canzone di Brian. Il nostro Il sapore della vittoria - Uniti si vince. È diventato uno di quei film durante i quali è accettato che un 'macho' possa piangere.

Per tale ragione, lo sceneggiatore ha voluto a tutti i costi fare parte del progetto del sequel e ha dichiarato che è stato entusiasta di collaborare con Sly:

Ho lottato per avere l'opportunità di partecipare a Creed 2, perché era qualcosa cui non potevo rinunciare. In seguito, quando ho iniziato a lavorare con Stallone, è stato un sogno che diventava realtà.

HISTORY NEVER SLEEPS #rockybalboa.1976 #mgm #ivandrago

A post shared by Sly Stallone (@officialslystallone) on

Cheo Hodari Coker ha speso parole di grande stima anche per Michael B. Jordan e Tessa Thompson (che in Creed 2 riprenderà il ruolo di Bianca) e per il regista, Steven Caple Jr., che ha sostituito Ryan Coogler:

Credo che sarà davvero una grande aggiunta al pantheon dei registi della saga di Rocky. Da quello che ho sentito, è a dir poco un fenomeno con la macchina da presa.

Per sapere se Creed 2 sarà davvero la "bomba" annunciata dal suo sceneggiatore, non resta che aspettare. Le riprese sono finite ai primi di giugno e l'appuntamento in sala è fissato per il 21 novembre 2018

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.