FoxCrime

Il filo nascosto, la recensione dell'edizione Home Video del film di Paul Thomas Anderson

di -

Uno dei film autoriali più osannati del 2017 arriva finalmente sul mercato italiano Home Video: ecco tutte le specifiche tecniche e i dettagli sui contenuti extra di Il Filo Nascosto.

Una scena del film e il dettaglio delle edizioni homevideo Universal Home Video

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Giugno 2018 si conferma un mese ricchissimo di novità in Home Video per gli amanti del cinema autoriale. Pochi giorni fa ha scalato le classifiche l'edizione Home Video di Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino (la nostra scheda con tutti i dettagli), ora Universal aggiunge al suo catalogo un altro dei grandi film che hanno contraddistinto l'annata 2017 e la corsa agli Oscar. È finalmente disponibile anche in Italia l'edizione Home Video di Il filo nascosto, l'ultimo osannato film di Paul Thomas Anderson, il progetto con cui il grande interprete Daniel Day-Lewis ha detto addio al mondo del cinema. 

Il film viene proposto con una classica doppietta di supporti: DVD e Blu-Ray, entrambe a disco singolo. Purtroppo non sono previste edizioni speciali a doppio disco e per il momento non è disponibile una versione in 4K, a differenza del mercato in lingua inglese. 

Caratteristiche tecniche

Sia l'edizione DVD e Blu-Ray si presentano con la stessa grafica di copertina, che riprende il più celebre manifesto del film. Anche stavolta ci si è attenuti alla grafica classica delle uscite Home Video, senza distinguere le edizioni né tantomeno provare ad impreziosire l'uscita con custodie in cartoncino o versioni con contenitori steelbook o illustrazioni accattivanti. Ad onor del vero, l'uscita riprende fedelmente per grafica la cugina anglofona, che purtroppo non brilla per capacità di essere esteticamente accattivante. 

Passando al comparto tecnico, per il video in edizione Blu-Ray troviamo il più classico dei formati, il panoramico 1.85:1 ad alta definizione 1080i/p. Nel settore sonoro si riprende la consuetudine non brillante di proporre solo la traccia in inglese con un audio dalle specifiche concorrenziali (DTS:X), appoggiandosi allo standard (al ribasso) del DTS Digital Surround 5.1 per le tracce audio del disco blu, mentre su DVD regna incontrastato il Dolby Digital 5.1. Per fare un raffronto, in Chiamami col tuo nome lo standard audio della traccia inglese e italiana del Blu-Ray era un notevole 5.1 Dts-Hd Ma (ovvero con codifica trasparente/lossless).

Una scena di Il filo nascostoHDUniversal
DTS-X sì, ma solo per chi non ha paura della lingua originale

Il filo nascosto è tra i primi film Universal a venire proposto con una traccia audio DTS:X, formato di codifica nato per l'ambiente casalingo, ma poi approdato anche in sala (il percorso diverso da quello di molti concorrenti come Dolby Atmos). Il vantaggio di questa novità è che l'audio viene ricreato multidimensionalmente senza bisogno di riconfigurare gli impianti sorround o di acquistare costose aggiunte. Se avete una configurazione 5.1 o 7.1, il vostro impianto funzionerà alla perfezione con questa nuova codifica. Peccato sia una novità relegata alla lingua inglese.

I contenuti speciali 

La vera nota dolente dell'edizione Home Video di Il filo nascosto sono però i contenuti speciali, anche questi ripresi fedelmente dall'edizione internazionale. Quanto visto ha una durata di una ventina di minuti scarsi, contando anche una gallery di scatti da dietro le quinte. Gli scatti di Michael Bauman sono sicuramente suggestivi ma degni dello standard Home Video di inizio millennio, quando materiale di questo tipo faceva spesso doppietta con il trailer cinematografico. A proposito di consuetudini passate, non sarebbe male utilizzare materiale fotografico di questo tipo per rinverdire la consuetudine ormai quasi completamente svanita dei libretti dentro il case del disco.

House of Woodcock è un'interessante contenuto promozionale e meta, che ricrea per qualche minuto la sfilata vista nel film come se fosse un video promozionale dell'epoca. For the Hungry Boy è invece una brevissima collezione di spezzoni tagliati dal film: Anderson si dimostra molto economo, dato che si tratta per lo più di brevi tratti introduttivi o ampliativi di scene già viste al cinema. 

Il filo nascosto in Home VideoUniversal
Alla complessa storia d'amore tra Reynolds e Alma avrebbe fatto molto, molto bene un commentary audio di corredo e spiegazione, purtroppo assente

La scena inedita più interessante è quella della battaglia del cibo tra Reynolds e la sorella Cyril, trapelata ai tempi della campagna promozionale per gli Oscar. La stessa è contenuta nell'ultimo extra davvero degno di nota. S'intitola Prove di scena ed è un montaggio del lavoro di pre-produzione del film, in cui lo stesso Anderson spiega il lavoro di scelta della pellicola, della cinepresa e delle lenti usati nella realizzazione del film. Lo spettatore potrà finalmente scoprire come l'intensità e il calore della luce nei film su pellicola siano figli di un lavoro certosino da parte del regista e del suo staff.

Questo filmato permette anche ai non addetti ai lavori di comprendere come luce e colori siano costruiti attraverso testing preliminari sul set per valutare l'impatto complessivo dell'attore, dei costumi e delle scenografie nelle riprese. Non capita tutti i giorni che un regista racconti delle sue scelte in questo ambito ed è sicuramente utile per capire come nascono film autoriali dal look unico. 

Proprio per questo motivo è quasi scandalosa la mancanza di una traccia audio a commento del film dello stesso Paul Thomas Anderson, o almeno di qualche membro del cast. Il commentary - forse l'extra più atteso dai cinefili - è di fatto del tutto assente, pur essendo ormai ampiamente sdoganato anche per film che hanno la metà del valore cinematografico e metà del budget a disposizione o meno di Il filo nascosto. È una mancanza a cui è difficile rassegnarsi, soprattutto considerando quanto sia complessa e sottile la storia raccontata, dove non mancano passaggi allusivi in cui il commento del regista e sceneggiatore avrebbe davvero potuto fare la differenza. 

Considerazioni finali 

Considerando il film in qualità di uscita Home Video e la sua rilevanza nella scorsa annata cinematografica, non si raggiunge la piena sufficienza. Su alcune mancanze tecniche si può soprassedere, ma non su delle gravi lacune nel settore dei contenuti speciali. Tuttavia stiamo parlando di un film grandioso (la recensione della pellicola) di cui peraltro non esiste al momento edizione migliore sul mercato estero. Difficile quindi per i collezionisti e i fan di Daniel Day-Lewis rinunciare alla sua ultima prova attoriale. 

La scheda tecnica del Blu-Ray di Il filo nascosto

Il filo nascosto in edizione Blu-Ray Universal
La grafica della confezione dell'edizione in Blu-Ray di Il filo nascosto

Durata: 130 minuti

Numero dischi: 1

Video: formato panoramico 1.85:1 ad alta definizione 1080i/p

Contenuti speciali: Prove di scena con commento audio di Paul Thomas Anderson, For the hungry boy – Collezione di scene tagliate, Musica di Johnny Greenwood, House of Woodcock – Lo spettacolo della moda raccontato da Adam Buxton, Dietro le quinte – Fotografie del film di Michael Bauman con versioni della demo dalla colonna sonora di Johnny Greenwood

Lingue: Inglese (DTS:X), Italiano (DTS Digital Surround 5.1), Francese (DTS Digital Surround 5.1), Spagnolo (DTS Digital Surround 5.1), Tedesco (DTS Digital Surround 5.1)

Sottotitoli: Italiano, Inglese non udenti, Spagnolo, Danese, Olandese, Finlandese, Francese, Tedesco, Islandese, Norvegese, Portoghese, Svedese, Arabo, Hindi

La scheda tecnica del DVD di Il filo nascosto

L'edizione DVD di Il filo nascostoUniversal
La grafica della confezione dell'edizione in DVD di Il filo nascosto

Durata: 130 minuti

Numero dischi: 1

Contenuti speciali: Prove di scena con commento audio di Paul Thomas Anderson, For the hungry boy – Collezione di scene tagliate, Musica di Johnny Greenwood, House of Woodcock – Lo spettacolo della moda raccontato da Adam Buxton, Dietro le quinte – Fotografie del film di Michael Bauman con versioni della demo dalla colonna sonora di Johnny Greenwood

Lingue: Italiano (Dolby Digital 5.1), Inglese (Dolby Digital 5.1), Tedesco (Dolby Digital 5.1)

Sottotitoli: Italiano, Inglese n/u, Tedesco, Danese, Finlandese, Norvegese, Svedese, Turco

Voto5,5/10
Elisa Giudici

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.