FoxCrime

S'infiamma il dibattito su Gotti: il film è accusato di falsificare commenti positivi

di -

Gotti non trova pace: scoppia una nuova polemica per l'incongruenza tra i giudizi della critica e quelli del pubblico e nasce qualche sospetto di manipolazione.

John Travolta in Gotti Highland Film Group

37 condivisioni 0 commenti

Condividi

La polemica su Gotti continua a infiammarsi e lo scontro con i critici diventa sempre più duro. Tutto è iniziato con quello 0% di giudizi positivi su Rotten Tomatoes e con la reazione apparsa sulla pagina Twitter ufficiale del film.

Gotti si è difeso sostenendo che il pubblico ha dimostrato di amare il film e invitando gli spettatori a giudicare la pellicola senza farsi influenzare dalle valutazioni dei critici.

In effetti, su Rotten Tomatoes si registra una certa differenza tra le votazioni dei critici e quelle del pubblico. Non è una sorpresa che il gradimento di critica e spettatori non coincida, ma secondo qualcuno c’è qualcosa di anomalo.

Il primo a sollevare delle perplessità è stato il critico Dan Murrell. Quando la polemica si è infuocata, Gotti aveva il 78% di giudizi positivi da parte del pubblico. 

L’anomalia è apparsa lampante agli occhi di Murrell soprattutto se paragonata al numero di spettatori che ha lasciato il suo giudizio sugli Increbili 2. Il film Pixar è uscito al botteghino registrando subito un record di incassi, con un guadagno pari a 180 milioni di dollari nel weekend di debutto. I guadagni dei due film non sono comparabili, perché Gotti nello stesso periodo di programmazione degli Incredibili 2 ha ottenuto 1,9 milioni di dollari. Eppure, Dan Murrell ha notato che lunedì 19 giugno risultavano 6,893 utenti votanti per Gotti conto i 7,454 utenti votanti per gli Incredibili 2. Numeri a suo parere troppo discordanti con gli incassi delle due pellicole.

Probabilmente, chi ha visto Gotti è stato più attivo su Rotten Tomatoes rispetto a chi ha visto gli Incredibili 2. Dan Murrell, però, ha sottolineato un altro aspetto. Molti degli account votanti sono stati creati nel mese di giugno e hanno espresso il loro parere solo su Gotti. Rotten Tomatoes è intervenuta nella polemica dichiarando:

Monitoriamo con attenzione la nostra piattaforma e non abbiamo riscontrato alcun problema. Tutte le recensioni sono state rilasciate da account attivi.

La risposta non è stata sufficiente a sedare la polemica e Murrell ha fatto una precisazione. In un ulteriore post ha chiarito che non intendeva affermare che gli account fossero artificiali, ma semplicemente che si sono registrati nel mese di giugno e hanno dato 5 stelline al film.

Cosa ne pensate? Dan Murrell ha ragione? Secondo il critico, sono semplicemente i numeri a parlare. E a suo parere l'operazione di marketing messa in piedi è solo un tentativo disperato per salvare Gotti e far salire gli incassi al botteghino.  

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.