FOX

Dragon Ball Heroes: tutte le rivelazioni del primo episodio del nuovo anime

di -

Finalmente è andata in onda la prima puntata dell'anime Dragon Ball Heroes, ecco cosa accade e cosa aspettarsi dal futuro della serie spin-off.

Dragon Ball Heroes Poster Toei Animation

206 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo tanta attesa è andato in onda il primo episodio dell'anime spin-off Dragon Ball Heroes, serie promozionale del franchise di Dragon Ball.

In quest'ultimo mese si sono susseguite molte notizie, e finalmente abbiamo potuto vedere il primo episodio del nuovo anime dedicato al lavoro di Akira Toriyama. In realtà la puntata, mandata in onda solamente in formato online in Giappone, non è un classico episodio da anime, ossia della durata di una ventina di minuti; in totale infatti dura solamente 9 minuti circa.

Chiaro dunque l'intento di questa mini-serie di essere più un prodotto promozionale, atto a sponsorizzare la nuova saga e i nuovi personaggi inseriti nel videogioco Super Dragon Ball Heroes. Questo è infatti presente nelle sale giochi giapponesi come card game interattivo e negli anni è diventato un titolo di gran successo.

L'episodio, data la brevità, non perde tempo a introdurci personaggi o situazioni, ma ci mostra subito Goku e Vegeta intenti ad allenarsi con Whis, il maestro del dio della distruzione Bills, sul loro pianeta. A un certo punto vediamo arrivare Mai del Futuro, conosciuta nella saga di Black Goku di Dragon Ball Super, che avverte i due saiyan della sparizione di Trunks del Futuro. Teoricamente il giovane doveva essere tornato indietro nel tempo per allenarsi con loro due.

Mai non fa in tempo a finire di avvisare i due che subito compare Fu, il demone che sta dietro alla sparizione di Trunks, che si finge un amico del saiyan venuto dal futuro e invita Goku e Vegeta ad andare nel luogo fra le dimensioni conosciuto come Prison Planet, un conglomerato di pianeti legati insieme da catene gigantesche. I due saiyan insieme a Mai decidono dunque di recarsi sul posto, mentre Whis risulta sospettoso delle parole di Fu.

Senza troppe perdite di tempo i nostri eroi arrivano sul Prison Planet e qui fanno un incontro inaspettato: infatti Goku incontra sé stesso vestito però in modo diverso. Il secondo Goku, scambiando il primo per nemico, decide di attaccarli e a sorpresa si trasforma in Super Saiyan 4, trasformazione presente nella serie Dragon Ball GT che tutti noi ricordiamo. Il Goku della linea temporale di Super risponde trasformandosi in Super Saiyan Blue. Inizia un breve scambio di colpi fra i due che finisce col lancio di una Kamehameha da parte di entrambi. I due guerrieri sembrano alla pari come potenza.

Dragon Ball Heroes KamehamehaHDToei Animation

Fu ricompare rivelando il suo vero obiettivo; l'appartenente alla stirpe demoniaca ha infatti raggruppato guerrieri presi da diverse dimensioni sul Prison Planet per condurre degli esperimenti non meglio precisati. Dal luogo non si può fuggire a meno che non si usino le Sfere del Drago, ma per raccoglierle tutte e sette bisognerà affrontare diversi potenti guerrieri.

La prima sfera è in mano a Xeno Goku, il Goku di una linea temporale differente appartenente ai Time Patrol, una truppa a difesa delle alterazioni del normale corso delle linee temporali. La missione di Xeno Goku è proprio quella di fermare Fu, e capito di trovarsi di fronte a una versione di sé stesso appartenente a un'altra dimensione decide di allearsi con i protagonisti.

Nel frattempo vediamo per la prima volta anche Trunks con indosso una divisa da prigioniero. Trunks si ritrova in una sorta di città tecnologia e mossi i primi passi all'esterno di quella che sembra la sua prigione incontra un avversario inaspettato, Cooler, il fratello di Freezer apparso nei film di Dragon Ball Z.

L'episodio finisce con Fu che osserva da una sorta di zona di controllo diversi schermi in cui vede i nostri personaggi e in piccolo si nota anche la presenza di Bojack nemico alieno apparso sempre nei lungometraggi di Dragon Ball Z. Fu sorride in modo diabolico mentre parla con il misterioso saiyan malvagio dicendogli che non è ancora arrivato il suo momento. La puntata finisce rimandando al secondo episodio.

Dragon Ball new villain FuHDToei Animation

La prima puntata di Dragon Ball Heroes rivela che questo progetto spin-off non è da prendere come una vera serie regolare. La ridotta durata dell'episodio e la velocità con cui gli eventi si muovono mostrano chiaramente che il fine ultimo di questa mini-serie è quella di legarsi al gioco di carte digitale. I fan probabilmente apprezzeranno la fusione di personaggi di differenti momenti e dimensioni della serie per creare un opera prettamente fan service, ma senza nessuna pretesa di colmare il vuoto lasciato dalla fine di Dragon Ball Super.

La seconda puntata è attesa per il 16 luglio, probabilmente con lo stesso formato di questo primo episodio, anche se potremmo aspettarci qualche minuto in più di durata. Non ci sono al momento ulteriori episodi annunciati per la serie, quindi potrebbe anche essere che questa mini serie duri solamente due puntate, ma attendiamo nel caso ulteriori annunci in futuro.

Come vi è sembrata questa prima puntata di Dragon Ball Heroes?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.