FOX  

Da Boris a Romolo + Giuly: anche Pannofino nella nuova serie FOX

di -

La sua voce è talmente nota da esserci famigliare. E il suo volto, indimenticabile sul set di Boris e di molte altre serie e film, è come quello di un amico. Ecco Francesco Pannofino e il suo ruolo in Romolo + Giuly

294 condivisioni 0 commenti

Condividi

Roma Nord vs. Roma Sud. Copulati vs. Montacchi. Le sirene di Ponte Milvio e il Ratto delle Parioline. Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana, la nuova produzione FOX, sta per arrivare. La serie TV tutta italiana, che racconta l'amore impossibile fra Romeo e Giulietta ai tempi nostri, in stile comico e con Shakespeare che lascia il posto a un gruppo di irresistibili romanacci un po' poeti e un po' guerrieri, vanta già un ricco cast.

Ad arricchirlo, ci sarà anche il grande Francesco Pannofino, l'indimenticabile ex regista di Boris, che tutti conosciamo da molto tempo come doppiatore e attore. Pannofino affiancherà Massimo Ciavarro, Federico Pacifici, Alessandro D'Ambrosi, Beatrice Arnera, Fortunato Celino, Giorgio Mastrota e molti altri.

E lo farà nel ruolo di un romano d.o.c. alla presidenza della Regione Lombardia.

Nei panni di Edoardo Pederzoli, Pannofino in Romolo + Giuly interpreterà un politico che Massimo Copulati (Massimo Ciavarro), re dei palazzinari romani, ha imposto come Governatore della Lombardia per dimostrare la vastità del proprio potere. Sfegatato tifoso della Lazio e determinato a trasformare Milano in una succursale di Roma - tramite un accurato processo di romanizzazione dei suoi abitanti - Pederzoli è legato agli interessi di Copulati anche per questioni famigliari.

Pannofino nel ruolo di Pederzoli in Romolo + GiulyHDFOX
Francesco Pannofino in Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana

Suo figlio Giangi, infatti, è il promesso sposo della protagonista femminile, Giuly Copulati (Beatrice Arnera): con quest'unione Edoardo spera di sistemare per sempre, oltre al figlio, anche se stesso e il resto della famiglia.Ma un certo Romolo e un amore imprevisto si metteranno in mezzo...

Francesco Pannofino: un grande attore e doppiatore

Eclettico, pieno di talento e perfetto sia nei ruoli drammatici che in quelli comici, Francesco Pannofino è nato a Pieve di Teco, in Liguria, il 14 novembre del 1958. Figlio di genitori originari della Puglia, vive a Pieve di Taco, dove si sono trasferiti i suoi genitori, fino all'età di cinque anni. 

In seguito la famiglia si sposta a Imperia, e successivamente - nel 1972 - a Roma. Il fratello Lino (all'anagrafe Natale Pannofino) è dialoghista e attore e divide con Francesco la passione per il cinema e la TV.

Ma prima di immergersi nel mondo del doppiaggio e della recitazione, nel 1978 - quando ha soltanto vent'anni - Francesco Pannofino assiste a una scena che non dimenticherà mai: il sequestro di Aldo Moro e il massacro della scorta in Via Fani, di cui è testimone oculare mentre aspetta l'autobus e a cui dedicherà la canzone Il sequestro di Stato.

Inizia a lavorare nel doppiaggio nei primissimi anni '90, diventando presto una delle voci più amate e conosciute grazie all'interpretazione italiana di attori come Denzel Washington, Kevin Spacey, Brian Cox, James Woods e molti altri, fino all'attore con cui la maggior parte del pubblico lo identifica: George Clooney.

Francesco Pannofino è un doppiatore di grandissimo talento, ha prestato la propria voce a dozzine di film ma è anche un interprete di grande carattere. Ha calcato i palcoscenici teatrali esplorando i generi più disparati, da Piccoli omicidi a Esercizi di stile, da Belushi a Romolo il Grande.

Al cinema l'abbiamo visto, fin dagli anni '90, in Croce e delizia, Così è la vita, Lezioni di cioccolato, Oggi sposi, Io & Marylin, Maschi contro femmine, L'arbitro, Ogni maledetto Natale, Assolo...

E anche sul piccolo schermo ci ha regalato personaggi memorabili. Prima di essere fra i protagonisti di Boris, infatti, l'avevamo visto nella miniserie Cuore, in Questa è la mia terra, in Pompei e Un caso di coscienza, e nei film TV Giovanni Falcone, l'uomo che sfidò Cosa Nostra, Il generale Dalla Chiesa. Senza dimenticare I Cesaroni e Nero Wolfe.

Francesco Pannofino, sposato con la collega Emanuela Rossi, ha vinto diversi premi, fra cui migliore attore per La partita e migliore voce maschile per il doppiaggio di Clive Owen in Closer.

Siete pronti a vederlo di nuovo su FOX in Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.