Con i taxi volanti EVTOL Rolls-Royce anticipa il futuro

di -

L'azienda automobilistica inglese è pronta a lanciare i primi aeromobili elettrici che sostituiranno i normali taxi nei cieli delle città più trafficate al mondo. Scopriamo i dettagli di questo primo modello chiamato EVTOL.

Primo piano del modello Rolls-Royce EVTOL Rolls Royce

39 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nel prossimo decennio dovremmo abituarci a vedere taxi volanti?

Probabilmente sì!

Durante l’ultima edizione del Farnborough International Airshow 2018, mostra internazionale e di esposizione di volo che si svolge ogni anno nei pressi dell'aeroporto della cittadina inglese, Rolls-Royce ha presentato (a gran sorpresa) un veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale chiamato Rolls-Royce EVTOL (Electric Vertical Take Off and Landing).

Dal design del primo rendering diffuso sul sito ufficiale dell’azienda automobilistica, questo ingegnoso aeromobile è stato pensato per un trasporto aereo privato, pubblico, militare e commerciale grazie aella cabina interna che può ospitare un massimo di 5 persone oltre a spazi extra, con un'autonomia di 800 chilometri e una velocità massima di 400 Km/h.

Tra le altre caratteristiche di questo innovativo taxi-robot volante, inoltre, è bene ricordare le sue quattro eliche capaci di piegarsi dopo il decollo per massimizzare l’efficienza aerodinamica e possono ruotare fino a 90 gradi, per consentire al veicolo di decollare e atterrare in verticale.

Attualmente in fase di sviluppo, il primo modello di aeromobile EVTOL potrebbe debuttare ufficialmente non prima del 2025.

Dal trasporto privato al trasporto pubblico. Scopri come il nostro concetto di decollo e atterraggio in verticale su un veicolo ibrido (EVTOL) potrebbe essere il pioniere di un nuovo tipo di trasporto nel futuro. 

Insomma, dopo Airbus, Uber e il Kitty Hawk di Larry Page, anche Rolls-Royce vuole progettare taxi volanti e guadagnarsi una fetta di mercato nelle principali città del mondo e offrire ai cittadini un nuovo mezzo di trasporto "alternativo".

"L'azienda è ben posizionata per svolgere un ruolo di primo piano nel mondo emergente della mobilità aerea personale", ha dichiarato Rob Watson, responsabile del team elettrico di Rolls-Royce:

Considerando il lavoro che stiamo svolgendo attualmente per sviluppare veicoli ibridi, un primo modello di EVTOL potrebbe essere disponibile dalla prima metà del 2020, nella speranza di poter poi lanciare un modello dedicato al trasporto pubblico. 

Rendering del primo Rolls-Royce EVTOLHD Rolls-Royce

Il passo successivo dell’azienda inglese, ora, è quello di trovare aziende partner, visto che sui veicoli dovranno essere installati software, computer vision, sistema di gestione dati e sistemi di intelligenza artificiale.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.