FOX

Joaquin Phoenix parla del film dedicato al Joker e della sua interpretazione del personaggio

di -

Dopo la conferma che Joaquin Phoenix sarà il Joker nel film standalone diretto da Todd Philips, l'attore ha deciso di svelare i primi dettagli sul nuovo progetto, rivelando che sarà qualcosa di assolutamente unico.

Il Joker nel graphic novel The Killing Joke, di Alan Moore DC Comics

307 condivisioni 0 commenti

Condividi

Joaquin Phoenix è senza ombra di dubbio uno dei migliori attori attualmente presenti sulla piazza (graize anche alle recenti prove attoriali in film come A Beautiful Day e Maria Maddalena) e non sorprende che, dopo una lunga serie di trattative e voci di corridoio, abbia finalmente deciso di vestire i panni di uno tra i più iconici villain di tutti i tempi, il Joker, in un film standalone dedicato proprio alla celebre nemesi di Batman.

Joaquin Phoenix nel film The MasterHDAnnapurna Pictures

Diretto da Todd Phillips, regista della trilogia de Una Notte da Leoni, il cinecomic dedicato al Clown Principe del Crimine promette di essere estremamente diverso dai vari film sui supereroi che stanno invadendo le sale in questi anni, anche grazie e soprattutto a una rilettura del personaggio che, stando a quanto reso noto da Phoenix, sarà ben diversa da quanto visto in precedenza con le celebri interpretazioni di Jack Nicholson, Heath Ledger e Jared Leto.

In una lunga intervista a Collider, Phoenix ha infatti deciso di rivelare un bel po' di informazioni sul progetto che lo vedrà al lavoro nei prossimi mesi:

Mi prendo un bel po' di tempo per fare tutte le mie considerazioni quando devo decidere su quale progetto lavorare. Per cui, in un certo qual modo, il processo si basa sulla lettura di una sceneggiatura e sull’incontrare un filmmaker, oltre a dover vedersi e discutere col regista che, in questo caso, è Todd Phillips. È straordinario e sembra avere una profonda conoscenza di questo mondo e di quello che vuole dire con il film. È molto interessante collaborare assieme a lui su di un progetto come questo. Sembra un qualcosa di unico e in un certo qual modo, anzi in molti modi, mi terrorizza. E potrebbe spaventare anche voi.

L'attore ha poi proseguito, spiegando da dove è nata l'idea di base per un film di questo genere:

Tre o quattro anni fa, chiamai il mio agente per dirgli 'Ma perché non scelgono uno di questi personaggi dei fumetti e non lo mettono in un film dal budget più contenuto, una pellicola in grado di analizzare il personaggio, potrebbero farlo con uno dei villain, no?'. Al tempo avevo pensato 'Non si può fare con il Joker perché, come dire, è stato già fatto'. Ho pensato ad altri personaggi col mio agente che mi ha ripetuto 'Ti organizzerò un meeting di carattere generale con Warner Bros.', ma gli risposi 'Non penso di volerci andare, non voglio partecipare a una riunione come quella che mi stai proponendo'. Così facendo ho rimosso la cosa fino a che non sono venuto a sapere di questa idea che circolava nello studio ed è a quel punto che ho pensato 'Oh, è una cosa davvero emozionante, è questa l’esperienza che vorrei avere con un film basato su un personaggio tratto dai fumetti'. Penso sia proprio ciò che andrà portato sul grande schermo.

Joaquin Phoenix in una sequenza tratta dal film Don't WorryHDAdler Entertainment

Phoenix ha poi speso due parole circa il fatto che la storia non sarà in alcun modo collegata agli altri film del DCEU, considerando anche il tipo di progetto che hanno intenzione di realizzare.

Non classificherei il tutto in un genere ben preciso. Non parlerei di un film di supereroi o di un progetto di una casa di produzione... sembra unico e penso che più di ogni altra cosa, probabilmente la cosa più importante, è che Todd sembra molto entusiasta a riguardo e ciò è davvero emozionante. Penso che, al di là dell'eccitazione data da questi film e della loro dimensione, abbiamo questi personaggi incredibili che decidono di lottare della vita reale. A volte ciò è alla luce del sole, altre volte no, quindi ho sempre pensato che ci fossero personaggi nei fumetti davvero interessanti in tal senso e che meritavano l'opportunità di essere studiati. Credo sia la cosa che abbia convinto Todd ad approcciarsi al progetto.

Ricordiamo che il budget che Warner Bros. deciderà di investire sul film si aggirerebbe attorno ai 55 milioni di dollari, una cifra piuttosto bassa ma che testimonierebbe la volontà della major di dedicarsi a progetti più "modesti" e sotto un'etichetta differente rispetto a quella tradizionale del DC Extended Universe.

Le riprese dovrebbero inoltre partire durante il prossimo mese di settembre. La vicenda, ambientata negli anni '80, esplorerà le origini del personaggio in maniera del tutto simile a quanto visto nella celebre graphic novel di Alan Moore, The Killing Joke.

Phillips si occuperà anche della sceneggiatura, scritta assieme a Scott Silver (The Fighter). Il film sarà prodotto da Emma Tillinger Koskoff, con Richard Baratta nelle vesti di produttore esecutivo. 

Che ne pensate?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.