FoxCrime

V per Vendetta: il significato del film e il simbolo della maschera nella storia

di -

V per Vendetta è la storia di un regime oppressivo e di un individuo mascherato che ne persegue il rovesciamento. Ecco il significato del film e della maschera di Guy Fawkes.

Una scena di V per Vendetta Warner Bros

801 condivisioni 0 commenti

Condividi

V per Vendetta è un film del 2005 tratto da una graphic novel del 1988, creata da Alan Moore e illustrata da David Lloyd.

Il film è diretto da James McTeigue e schiera Hugo Weaving e Natalie Portman nei ruoli principali, contestualizzati in un futuro distopico (il 2015).

La storia è ambientata nel Regno Unito dove si è stabilito un regime nazionalista e oppressivo dopo anni di agitazioni terminate con il voto degli elettori a uno spietato Partito conservatore che aveva fatto leva sulla strategia della paura (anche organizzando alcuni attentati).

Ai vertici di questa struttura politica piramidale si trova l'Alto Cancelliere Adam Sutler, che ha stabilito un regime totalitario e persecutorio nei confronti di alcuni cittadini, come omosessuali o musulmani. I mass media sono controllati dal governo, proprio come avveniva in epoca Hitler e Mussolini, e ad agire in modo cruento e violento è la polizia segreta, con a capo Peter Creedy.

In questo regime di pace apparente e controllo serrato un misterioso vendicatore, dal volto sfigurato e coperto dalla Maschera di Guy Fawkes, medita di rovesciare il regime insieme a una ragazza, Evey, che ha perso i genitori - in quanto oppositori del regime - e ha trovato lavoro presso la TV di Stato.

Vessati e perseguitati, il vendicatore Mr. V ed Evey dichiarano guerra al sistema, meditando di rovesciare il regime dittatoriale.

Il significato di V per Vendetta

I due protagonisti di V per VendettaWarner Bros.
Lotta mascherata in V per Vendetta

Il film è stato accostato spesso a 1984, romanzo di George Orwell sulla perdita di libertà, sul totalitarismo e sul controllo degli individui. 

V per Vendetta, scritto e ideato nei thatcheriani anni '80, è un attacco al regime, soprattutto ai regimi di destra o in generale reazionari e conservatori, che utilizzano la paura e la violenza per canalizzare i cittadini verso un'unica direzione. Un regime basato sul razzismo, la xenofobia e la paura del diverso non può che essere destinato a essere rovesciato.

Tuttavia, V per Vendetta non sembra dare un'alternativa e un "dopo" sicuro e determinato al tramonto di questo totalitarismo. La rottura di un regime, causata dalla ribellione del popolo, rischia di scivolare in un altro regime altrettanto controllato e assolutista.

Concettualmente, quindi, il film mette in scena una dicotomia lacerante su due possibilità opposte: un Grande Fratello che controlla tutto e mantiene la pace con la violenza e un non-regime autentico e libero.

La possibile risposta del film, incarnata nella figura di V, l'uomo mascherato, è quella di una tabula rasa su cui si può innestare un'anarchia illuminata, in cui non esiste regime e il popolo governa se stesso, possibilmente nel modo corretto.

Utopia?

Il significato della Maschera di Guy Fawkes

La maschera di Guy Fawkes in V per VendettaHDWarner Bros.
Il senso della maschera

Il vendicatore di V per Vendetta indossa una maschera particolare. Qual è il senso?

Si tratta di un rimando a un personaggio storico, il cattolico Guy Fawkes, che ha fatto parte della pagina di storia inglese della “congiura delle polveri”, complotto ordito nel 1605 per uccidere re Giacomo I d’Inghilterra e i membri del Parlamento tramite un’esplosione causata da 36 barili di polvere da sparo.

Fawkes, arrestato e torturato ripetutamente, svelò i nomi di tutti i congiuratori e fu successivamente impiccato. Dopo la morte, il suo cadavere venne mutilato e alcuni organi esposti all’aria aperta, come mangime per volatili e come monito per chi pensasse di opporsi ancora alla monarchia.

Dopo la morte, un’effigie di Fawkes veniva bruciata ciclicamente in piccoli falò che servivano a ricordare ai londinesi la congiura e la fine che avrebbero fatto i traditori.

Considerato nel 1600 un traditore, Guy Fawkes col passare dei secoli è stato rivalutato come un promotore della rivoluzione. Nel 1800 il testo storico Guy Fawkes, or The Gunpowder Treason riabilità la sua figura, tanto da farla diventare un’icona dei movimenti anarchici.

Dopo il film V per Vendetta questa connotazione è diventata ancora più forte e il simbolo è stato adottato anche da Anonymous, il nome di comunità di attivisti online che procedono con spionaggio e divulgazione dati per raggiungere un dato scopo.

Guy Fawkes non è presente solo iconograficamente nel film ma viene citato anche un paio di volte dai protagonisti. Il senso di lottare con una maschera sul volto porta a pensare che non è l’individuo a fare la differenza, qualunque cosa gli possa accadere (anche morire), ma l’idea, che – affidata all’immagine di una maschera – sopravviverà in ogni caso.

Che ne pensate? Vi è piaciuto questo film?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.