FOX  

The Walking Dead, il trailer della stagione 9 dal Comic-Con

di -

Una nuova geografia, il sogno di un futuro, un salto temporale, contrasti interni e nuovi personaggi: questo e molto altro nel primo trailer della stagione 9 di The Walking Dead.

6k condivisioni 4 commenti

Condividi

Nuovi personaggi. Nuovi contrasti. Nuovi pericoli. Un mondo completamente nuovo: ecco cosa ci aspetta nella prossima stagione di The Walking Dead, la nona. Direttamente dal Comic-Con di San Diego, un trailer con oltre 5 minuti di anticipazioni su ciò che vedremo a partire da ottobre, come sempre in prima assoluta su FOX e in contemporanea con gli USA.

La stagione 9, quella che - dopo le notizie riguardanti il destino di Rick per volontà del suo interprete Andrew Lincoln - forse non volevamo davvero vedere, ci è appena stata presentata. E ci siamo già ricreduti. Ancora una volta, The Walking Dead cambierà registro per raccontarci l'eterna lotta dell'uomo... Contro se stesso.

Se la natura umana è quella di vivere insieme, come ci ricorda lo stesso Rick nel trailer qui sopra, va anche detto che la convivenza è la sfida più grande per l'uomo stesso. Da sempre. Imparare a far convivere persone, esigenze e idee diverse è sempre stato difficile.

Provate a immaginare quanto più complicato potrebbe diventare, in un mondo dominato dagli zombie e completamente privo dei progressi tecnologici a cui eravamo abituati.

Il poster per il trailer di The Walking Dead 9HDFOX
Il primo poster di The Walking Dead stagione 9

Il trailer di The Walking Dead 9: Il sogno di un futuro

Dopo la guerra contro Negan, che è costata cara a tutti coloro che vi hanno preso parte, è arrivato il momento di pensare al futuro. Quel futuro che Carl aveva chiesto a Negan e a suo padre di provare a immaginare. C'è un mondo intero da ricostruire e ci sono abbastanza sopravvissuti per farlo.

Ma, come sempre, unire le forze per il bene comune è un'impresa titanica: come nel mondo prima degli zombie, anche in quello dopo ciascuno vuole fare i propri interessi. Il dominio di Negan, emblema di questa tendenza egoistica, è finito. Ma per quanto? 

Rick Grimes è determinato a far collaborare le comunità, creando una rete di contatti, di collaborazione e di pace proficua per tutti. Conosciamo Rick abbastanza bene da sapere che, se c'è qualcuno che può riuscirci, quello è proprio lui.

Ma abbiamo anche imparato, nel corso delle precedenti 8 stagioni, che le persone sono imprevedibili. Che non le conosciamo mai davvero. E che solo nei momenti decisivi emerge davvero la nostra natura: scopriamo di che pasta siamo fatti quando ci viene chiesto di fare la differenza.

Negan, fine conoscitore dell'animo umano, sa che il sogno di Carl - che Rick ha trasformato in una missione - non può durare. Lo sa perché non sono gli zombie, la mancanza di risorse o di strumenti, a ostacolare la ricostruzione di una società civile. Sono gli stessi uomini e donne chiamati a farne parte.

Rick, Daryl, Maggie, Gabriel: scontri di punti di vista

L'elemento che colpisce maggiormente, in questo super trailer di The Walking Dead 9, è la diversità di vedute che contraddistingue i personaggi. Rick, convinto di poter realizzare il suo piano di convivenza pacifica, dovrà fare i conti - oltre che con i futuri nemici - anche con chi era rimasto al suo fianco fino a quel momento.

Daryl è persuaso che non possa funzionare: un conto è creare un gruppo compatto, costituito da un numero limitato di elementi, com'era il gruppo guidato da Rick fino all'arrivo ad Alexandria. Ben altro conto è gestire persone che non si conoscono e che tentano irrimediabilmente di fare i propri interessi.

Maggie, come annunciato nello scorso finale di stagione, non vuole perdonare Rick e Michonne per aver risparmiato Negan. Come se non bastasse, la promessa di Rick di affidarle il comando viene tradita, e lei non la prende affatto bene. Forse Rick ha intenzione solo di rimandare il passaggio formale dello scettro (e il suo piano potrebbe essere quello di realizzare il sogno di Carl e poi allontanarsi), ma poco importa: Maggie era pronta a prendere il suo posto al comando. Ora.

Padre Gabriel, che compare legato proprio ai nuovi arrivati, i nuovi personaggi che impararemo a conoscere, ha evidentemente il compito di garantire la sicurezza del gruppo prima di aggiungervi altri sopravvissuti. Ma come può farlo? Sarà sufficiente chiedere ai sopravvissuti di cosa si occupavano prima, saltando le tre famose domande che a lungo avevano rappresentato il lasciapassare per il gruppo?

The Walking Dead: Michonne e Rick a cavalloHDAMC
The Walking Dead 9: Michonne e Rick

Una nuova geografia per la stagione 9

Oltre al famoso elicottero, ricordato anche nel primo poster ufficiale di questa stagione 9, uno degli elementi più importanti di questo trailer è rappresentato dai cartelli. Cartelli di legno incisi, che indicano la direzione per le varie comunità e sanciscono un cambiamento finora inedito: non ci si nasconde più. Si indicano apertamente agli sconosciuti le strade per raggiungere posti sicuri.

Prima d'ora, le uniche indicazioni simili comparse nella serie eranno state quelle per Terminus. E sappiamo tutti com'era finita...

Questa novità sancisce in modo definitivo il nuovo modo d'intendere il mondo: non più la terra dei vaganti, in cui sparuti gruppi di umani si nascondevano per sopravvivere, bensì un'area civilizzata, fortificata, sicura. Un intreccio di luoghi, comunità e persone che costituiscono la prima pietra di una nuova geografia. La geografia di un mondo che vuole crescere, prosperare, ricostruire. Riprendersi la terra.

Mentre Negan aspetta in silenzio che il sogno s'infranga contro l'unico ostacolo che non può superare: la natura umana. Un Rick ripulito, con barba e capelli in ordine, ci invita in un mondo che vorrebbe presentarsi anch'esso ripulito da odio, egoismi e incapacità di coalizzarsi contro il comune nemico, i vaganti.

Ma quel mondo, l'abbiamo visto nel trailer, è ancora lontano. 

Abbiamo visto dei bambini (e, a giudicare da alcuni elementi, pare che ci sarà un salto temporale di almeno un paio d'anni). Abbiamo visto lotte e contrasti interni.  Abbiamo intravisto nuovi elementi, e amici in pericolo. Abbiamo capito che certe cose non cambieranno mai, mentre altre sono destinate a cambiare. 

E ora siamo pronti per la nuova stagione di The Walking Dead, in onda dal 8 ottobre 2018 solo su FOX.

Vota anche tu!

Chi diventerà il nuovo leader di The Walking Dead?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.