FOX

It follows: trama e spiegazione del finale dell'horror

di -

In un tranquillo sobborgo di una città americana, una ragazza sembra fuggire da qualcosa di invisibile e il mattino dopo viene trovata morta. Ecco la trama e la spiegazione del finale dell'horror It follows.

It follows Northern Lights Films

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

Presentato in anteprima alle 67esima edizione del Festival di Cannes nel 2014, It follows è un film horror scritto e diretto da David Robert Mitchell che vede protagonisti Maika Monroe e Keir Gilchrist

Prodotto con un piccolo budget di soli 2 milioni di dollari, la pellicola non è stata un grande successo al botteghino dove ha incassato quasi 15 milioni in tutto il mondo. Uscito nelle sale americane nel 2015, in Italia It follows è arrivato con un po' di ritardo nell'estate del 2016 distribuito da Koch Media.

Nonostante i pochi incassi al box office, il film è stato molto apprezzato dalla critica mondiale che lo ha considerato come uno dei migliori capolavori del cinema horror dell'ultimo decennio grazie soprattutto alla regia attenta e misurata di David Robert Mitchell in grado di coinvolgere lo spettatore nell'atmosfera quasi irreale della pellicola. 

La trama 

It follows è ambientato in una classica cittadina americana di provincia caratterizzata da quartieri residenziali, villette con giardino, un cinema in stile vintage ma anche da edifici abbandonati e in rovina. L'ambientazione è uno degli elementi più importanti di questo horror del regista David Robert Mitchell così come le musiche che riescono a creare nello spettatore quella sensazione crescente di terrore tipica del genere.

L'incipit del film ci catapulta fin da subito in un'atmosfera sinistra e misteriosa. All'inizio della pellicola infatti vediamo una ragazza che esce di casa correndo e scappa da qualcosa che noi non vediamo ma lei si. Suo padre la segue e la ragazza cerca di rassicurarlo dicendo, non troppo convinta, che va tutto bene ma lui non capisce e lei fugge via da sola in piena notte sapendo di non avere nessuno scampo. Riesce a fare un'ultima chiamata a casa dicendo a suo padre che gli vuole bene e il mattino dopo la ritroviamo in spiaggia morta e fatta a pezzi. 

La trama poi si sposta attorno a Jay Height (Maika Monroe), una ragazza da poco maggiorenne, la cui vita nella noiosa provincia del Michigan viene improvvisamente sconvolta dopo l'incontro con un suo coetaneo di nome Hugh (Jake Weary). Dopo una bella serata trascorsa insieme, Jay decide di andare contro il suo sesto sesto che le diceva di stare attenta a quel ragazzo e al secondo appuntamento i due finiscono per fare sesso in macchina. Da quel momento avrà inizio per Jay un vero e proprio incubo

Il mattino seguente infatti la ragazza si risveglia legata ad una sedia e Hugh le confessa di essere perseguitato da un'entità malvagia e misteriosa che adesso, dopo il loro rapporto sessuale, inizierà a perseguitare lei. Il ragazzo le dice inoltre che l'unico modo che ha per liberarsi di quella cosa è avere un rapporto con un'altra persona. Inizialmente Jay non crede alle parole di Hugh ma ben presto inizia a sentirsi oppressa da strane presenze che sembrano seguirla ovunque.

La ragazza ed i suoi amici cercano di trovare invano un modo per sfuggire a questa creatura malvagia che può avere qualsiasi aspetto che sia di una persona familiare o di uno sconosciuto. Jay realizza così che l'unica cosa da fare per sfuggire alla maledizione è trasmetterla a un'altra persona e finisce per avere un rapporto sessuale con il suo amico Greg. Ma l'entità malvagia riesce a ucciderlo e torna a perseguitare nuovamente Jay e l'incubo in cui si ritrova sembra non finire più. 

Il finale di It follows e la sua spiegazione

Il finale dell'horror di David Robert Mitchell è aperto a molte interpretazioni e lascia nello spettatore il dubbio che non ci si possa liberare dell'entità malvagia che ci insegue ma che si può combattere e tenere a distanza stando insieme alla persona amata. Ma proviamo a capire meglio il significato. 

Dopo la morte di Greg, la "cosa" torna a perseguitare Jay che insieme ai suoi amici decide di tentare di ucciderla portandola in una piscina e fulminandola con scariche elettriche. Ma la creatura è molto più astuta di loro e riesce a farla franca ancora una volta. Così un'amica di Jay, per riuscire a vedere la "cosa", la copre con un lenzuolo e le spara diversi colpi alla testa e l'entità finisce per cadere nella piscina che subito si riempie di sangue. Tutto lascia pensare che il gruppo sia finalmente riuscito ad uccidere la "cosa" ma la scena finale in realtà ci lascia il dubbio che non sia davvero così

Prima di descrivervi l'immagine conclusiva di It follows è bene fare un piccolo passo indietro. Oltre alla trama principale del film infatti, il regista Mitchell introduce una specie di sotto racconto dove scopriamo che Paul, amico di infanzia di Jay, è segretamente innamorato di lei da molto tempo ma non è corrisposto dalla ragazza. Tuttavia grazie all'incubo che si ritrovano a condividere, i due inizieranno ad avvicinarsi sempre di più finendo per andare a letto insieme così che Paul possa prendere la maledizione al suo posto e liberare finalmente la sua amata. Questo ci permette di comprendere meglio la scena finale del film. 

Nell'ultima seguenza infatti vediamo Jay e Paul camminare tranquillamente mano nella mano lungo il viale della loro cittadina di provincia come due semplici fidanzati. Alle loro spalle però scorgiamo una presenza che li segue a distanza ma stavolta i due ragazzi non sembrano terrorizzati ed il motivo potrebbe essere molto semplice: a dare loro forza è proprio il tenersi per mano che li aiuta a non sentirsi soli nel combattere l'entità malvagia. Tutto il film in realtà può essere visto come una grande metafora sui giovani e la "cosa" rappresenta le paure che arrivano dopo la perdità dell'innocenza e che ci perseguitano. In quest'ottica viene visto anche il sesso, ossia come l'evento traumatico che li catapulta improvvisamente nella vita adulta con tutte le sofferenze che ne consegue. 

E voi cosa ne pensate di questo inquietante horror scritto e diretto da David Robert Mitchell?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.