Samsung è al lavoro su un dispositivo con display fronte retro?

di -

Un brevetto depositato lo scorso mese di marzo mostra la nuova tecnologia scelta da Samsung e che consentirà all'azienda di utilizzare schermi flessibili con un display su entrambi i lati del dispositivo.

Un'immagine promozionale del prossimo Samsung Galaxy 9 Getty Images

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Stando a quanto riportato in queste ore dal sito Techradar, Samsung non avrebbe in programma solo di rilasciare il suo primo smartphone pieghevole nei primi mesi del 2019, ma potrebbe avere in serbo altre idee piuttosto innovative per i suoi device di prossima uscita.

Stando infatti a un brevetto depositato nel corso del mese di marzo di quest'anno al WIPO (World Intellectual Property Office), si è potuto dare una prima occhiata alla nuova tecnologia che consentirà l'utilizzo di schermi flessibili con un display su entrambi i lati del dispositivo.

Un'immagine del brevetto relativo ai prossimi device SamsungHDLetsGoDigital

L'esempio visto nel brevetto ufficiale mostra infatti uno schermo pieghevole posizionato nella parte anteriore, superiore e posteriore del telefono. Il retro del dispositivo non sarà caratterizzato interamente dallo schermo, dato che questi andrebbe a occupare circa un terzo delle dimensioni totali del lato anteriore. Si avrebbe quindi un display più piccolo sul retro del telefono, in modo da poter vedere con chiarezza cosa si sta fotografando (ad esempio, al momento di un selfie effettuato con la fotocamera posteriore).

Una seconda immagine del brevetto relativo ai device SamsungHDLetsGoDigital

Sempre stando alle prime informazioni apparse in rete, saremo anche in grado di utilizzare il touchscreen sul retro del dispositivo per controllare le funzioni della videocamera. Potrebbe essere inclusa anche una fotocamera frontale, sebbene Samsung potrebbe decidere di omettere questa caratteristica, magari per via degli alti costi di produzione.

Ma non solo: il bordo superiore del telefono sarà utilizzato per controllare determinati elementi, come la visualizzazione delle notifiche, il blocco del device e le funzioni legate all'ascolto della musica. La parte posteriore del display potrebbe infine mostrare informazioni analoghe.

Ad ogni modo, trattandosi solo di un brevetto, non siamo certi che queste novità possano effettivamente essere implementate su uno o più dispositivi in arrivo dalla compagnia, come ad esempio il prossimo Samsung Galaxy X, così come il Samsung Galaxy Note 9 e il Galaxy S10, previsti nel corso del 2019. Vi terremo ovviamente aggiornati.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.