Venezia 75: annunciato il Leone d'oro alla carriera a Vanessa Redgrave

di -

Il Cda della Biennale di Venezia sceglie Vanessa Redgrave per il secondo Leone d'oro della 75esima edizione del Festival. L'attrice è felice per il riconoscimento.

Vanessa Redgrave Getty Images

48 condivisioni 0 commenti

Condividi

La 75esima edizione del Festival di Venezia assegnerà due importanti Leoni d’oro alla carriera. È di queste ore la notizia del secondo candidato: l’attrice britannica Vanessa Redgrave.

Il Cda della Biennale di Venezia ha attribuito il primo Leone d’oro al regista David Cronenberg e ha scelto l’altro candidato accogliendo il suggerimento di Alberto Barbera, direttore della Mostra. Lo stesso Barbera ha annunciato la decisione citando la sensibilità, l’eleganza e il talento di Vanessa come motivazioni della scelta:

Le sue apparizioni, distribuite in sessant’anni di attività, emanano autorevolezza e piena padronanza dei ruoli, generosità senza limiti ed estrema raffinatezza, qualità non disgiunte da una buona dose di audacia e combattività che costituiscono uno dei tratti più evidenti della sua personalità umana e artistica.

La Redgrave è entusiasta del riconoscimento che va ad aggiungersi alla sua lunga lista di premi, tra cui la Coppa Volpi come migliore attrice per il suo ruolo nel film Little Odessa di James Gray (1994). L’attrice ha ringraziato per il premio e ha dichiarato:

Sono sbalordita e straordinariamente felice di sapere che sarò premiata col Leone d’oro alla carriera dalla Mostra di Venezia. La scorsa estate stavo girando proprio a Venezia The Aspern Papers [Julien Landais]. Molti anni fa ho girato La vacanza nelle paludi del Veneto [Tinto Brass]. Il mio personaggio parlava solo in dialetto veneziano. Scommetto di essere l’unica attrice non italiana ad aver recitato un intero ruolo in dialetto veneziano! Grazie infinite cara Mostra!

Venezia celebrerà così la lunghissima carriera di Vanessa, che si è divisa tra teatro, cinema e televisione sin dagli esordi dopo la fine degli studi presso la London’s Central School of Music and Dance. In realtà, Vanessa cresce a pane e arte debuttando al cinema al fianco del padre Michael. La sua famiglia, infatti, è un vero e proprio clan di artisti a partire dal nonno Roy Redgrave, famoso attore del cinema muto australiano.

Dal debutto nel 1958, non si è più fermata conquistando ben cinque nomination agli Oscar. La prima risale al 1967 con il film Morgan matto da legare di Karel Reisz, mentre la seconda arriva nel 1969 grazie al ruolo della ballerina Isadora Duncan nel film Isadora di Karel Reisz.

Vanessa Redgrave al BIFA 2018HDGetty Images
Vanessa Redgrave al British Independent Film Awards 2018

Corre per la statuetta anche nel 1972 con Maria Stuarda regina di Scozia di Charles Jarrott, nel 1985 con I bostoniani di James Ivory e nel 1993 con Casa Howard sempre di James Ivory. L’Academy le concede la statuetta come migliore attrice nel 1979 per la sua interpretazione nel film Giulia di Fred Zinnemann.

Gli Oscar non sono ovviamente gli unici premi che conquista grazie alla sua eccezionale filmografia, che include più di 80 titoli cinematografici. Un curriculum davvero straordinario che merita sicuramente il Leone d’oro alla carriera!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.